Crema di topinambur a crudo per tartine

Crema di topinambur a crudo per tartine ma anche, domani magari la proverò, per condire della pasta, mi dà l’idea che possa diventare un ottimo pesto. Già ho avuto modo di parlare del topinambur in un precedente post di cui vi metto il link Contorno di topinambur e verza

ma sicuramente lo conoscerete, in caso contrario a questo link appunto potrete trovarvi oltre che altri spunti per un suo uso qualche nozione su questo tubero. Perchè di tubero si tratta, ricorda per sapore il carciofo per forma lo zenzero. Non credevo veramente, ma ho scoperto una sua grande versatilità in cucina, e stasera una chiamiamola illuminazione perchè se ci avessi pensato di proposito non ci sarei arrivata, ecco spuntare l’idea di farne una crema spalmabile leggera e gustosa come valido sostituto della ben più comune e calorica maionese. Avevo voglia di tartine, di stuzzichini per un piccolo e semplice aperitivo, e non poteva andare meglio, veramente deliziosa. Questa ricetta richiede un primo passaggio al microonde per intenerire il tubero ( lo potete anche leggeremente intenerire con un goccio d’acqua sul fornello, ma perderebbe le sue sostanze nutritive )

Crema di topinambur a crudo per tartine
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:5 minuti
  • Porzioni:Per la ciotolina da foto
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Topinamur 200/250 g
  • Olive verdi 10
  • Olio extra vergine d’oliva q.b.
  • Latte q.b.
  • Formaggio cremoso 2 cucchiai
  • Aglio e prezzemolo, anche surgelato q.b.
  • Sale e Pepe q.b.

Preparazione

  1. Crema di topinambur a crudo per tartine

    Dopo un avere lavato e pulito il topinambur, farlo a tocchetti e metterlo in un contenitore adatto al microonde con coperchio, farlo andare per qualche minuto alla massima potenza con un cucchiaio d’olio, un pugnetto di aglio e prezzemolo_ non abbiate paura ad abbondare è quello che dà nervo all’insieme_ per 2/3 minuti.

  2. Controllarne la cottura, deve essere solo leggermente intenerito ma ben compatto, mescolare salare, e se fosse ancora molto duro fare andare ancora un po’.

  3. Trasferire il tutto nel mixer, aggiungere le olive, il formaggio aggiustare di sale ( e pepe se gradito ) aggiungere latte quanto basta ad avere una crema della giusta consistenza, solida ma non troppo, spalmabile insomma. Trasferire, a seconda del quantirativo, in una ciotola o ciotoline mooporzione.

  4. Per le tartine vi servirà

    1. pancarrè o pane bianco
    2. olive
    3. fettine di pomodoro
    4. pezzetti di formaggio ( in questo caso,del buon grana )

    Insomma, le farcirete a fantasia vostra, l’importante è questa gustosissima crema_base.

Precedente Muffin con farina di castagna e gianduiotti Successivo Budino al limone facile e veloce

Lascia un commento