Torta ACE

Signori e Signore ed ecco a voi una super torta….vi piace questo nuovo stampo? Io sono innamorata di questi stampi decorati, fanno sembrare anche le torte più semplici delle vere opere d’arte. Questa torta ACE è stato amore a prima vista. la ricetta è della mitica Enrica (Chiarapassion)

Una torta semplicissima, e davvero super golosa, poi quella glassa rende ancora il tutto più goloso. Ricca di carote e del succo di limone e arancia, insomma, appena l’ho vista sul blog di Enrica l’ho voluta subito provare!

Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro:

  • 3 uova
  • 220 gr di zucchero
  • 2 carote di medie dimensioni (200 gr)
  • succo di 1/2 limone BIO e la sua scorza grattugiata
  • succo di 1 arancia BIO e la scorza grattugiata
  • 120 g di olio di semi
  • 220 g farina 00
  • 30 g di amido di masi (anche fecola di patate andrà benissimo)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Per realizzare questa torta io mi sono aiutata con la planetaria munita di fruste, ma potrete realizzarla benissimo anche con delle semplici fruste elettriche. Preriscaldare il forno, statico a 170°.

Per prima cosa grattugiare per bene le carote (io le ho tritate in un mixer) e in seguito aggiungere alle stesse l’olio di semi. Mescolare per bene olio e carote in modo da formare un impasto amalgamato per bene.

Ora con l’aiuto della planetaria (o fruste elettriche) montate per bene le uova con lo zucchero fino ad ottenere un impasto bello spumoso, per qualche minuto. Ora aggiungere il succo del limone e dell’arancia con le loro scorze grattugiate e il sale. Mescolare per bene. Ora aggiungere la farina, il composto di carote preparato precedentemente, la fecola (o frumina), il lievito e mescolare per bene il composto fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Ungere per bene una tortiera a forma di ciambella (24 cm di diametro) e versarci l’impasto ottenuto al suo interno. Infornare per 45/50 minuti. Trascorso il tempo, verificare la cottura con uno stecchino, essendo una torta molto umida può aver bisogno di qualche minuto in più, ma questo dipenderà dal vostro forno.

Una volta cotta sfornatela e fatela raffreddare completamente prima di sformarla.

NB:

  • potete decorarla con del semplice zucchero a velo oppure realizzare una glassa con succo del  mezzo limone che vi avanza dalla preparazione della torta mescolato con cucchiai di zucchero a velo quanto basta per ottenere una crema abbastanza spessa “che scrive”
  • si conserva per 3/4 giorni in contenitore ermetico o in una tortiera
  • lo stampo che vedete in foto mi è stato regalato da Babbo Natale e è di Nordic Ware

Alla prossima ricetta,

Evelyn.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Biscotti al burro d'arachidi Successivo Torta cioccolatosa

Lascia un commento