Crea sito

Risotto con cipolle caramellate, aceto balsamico e scaglie di grana

Buongiorno a tutti!!!

Capita anche a voi ogni tanto di avere ospiti inaspettati?

Penso che sia successo a tutti…io l’ultima volta ho rimediato cosi: frigo vuoto, o quasi, nulla di super fresco nel frigo da dire “si ok, con quello posso farci…” solo un bel pezzo di grana super goloso e il casseto delle cipolle che straborda, ecco che cosa ne è uscito:

un risotto agrodolce, super goloso e super semplice da realizzare..

IMG_2829

Ecco a voi la ricetta:

 

 

Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 cipolla rossa di Tropea di grandezza medio-grande
  • 350 gr di riso carnaroli
  • 500 ml di acqua
  • 1 dado vegetale
  • glassa all’ aceto balsamico
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 100 ml di vino bianco secco
  • qualche scaglia di formaggio Grana di ottima qualità
  • 1 noce di burro per la mantecatura

 

Preparazione:

Scaldare in un pentolino 500 ml di acqua, e una volta raggiunta l’ebollizione aggiungere un cucchiaino di dado vegetale. Mescolare per bene e tenere caldo con fuoco molto basso.

In una casseruola dal fondo spesso scaldare un filo di olio extra vergine di oliva. Nel frattempo tritare la cipolla non troppo fine, con l’aiuto di una mandolina. E’ bene che nel nostro risotto la cipolla si veda..

Far soffriggere la cipolla precedentemente tritata, nell’olio caldo.

Quando la cipolla sarà tostata per bene aggiungere lo zucchero. Mescolare e lasciar cuocere a fuoco dolce per circa 5 minuti. A questo punto la cipolla inizierà a caramellare. Ora aggiungiamo 2 cucchiai di glassa all’aceto balsamico e mescoliamo. Lasciamo cuocere, sempre a fuoco dolce, fino a quando l’aceto non sarà evaporato dal tutto (ovvero quando non sentiremo più quell’odore pungente di aceto provenire dalla nostra pentola) e la nostra cipolla inizierà ad ammorbidirsi e sarà caramellata per bene.

In seguito aggiungere, tutto in una volta, il riso. Farlo tostare a fuoco dolce e a questo punto aggiungere il vino bianco sfumando per bene. Quando “annusando” i fumi che provengono dal vostro riso non sentite più l’odore alcolico sarà giunto il momento di aggiungere, un mestolo alla volta, il nostro brodo vegetale.

Facciamo cuocere, a fuoco dolce, per 20 minuti il nostro riso, facendo attenzione che non asciughi mai e che ci sia sempre un po di brodo a farlo cuocere, aggiungendolo appunto pian piano, mestolo per mestolo.

Trascorsi i 20 minuti, assaggiate il riso per assicurarvi che sia cotto. Se si, fate attenzione di fermare la cottura quando il vostro risotto NON sia completamente asciutto, ma che abbia ancora un po di brodo, ovvero che sia “all’onda”.

Se il vostro riso, al contrario, non è pronto per essere gustato, prolungate ancora di qualche minuto la sua cottura, fino a quando non sarà cotto.

Togliamo dal fuoco, mantechiamo per bene con il burro mescolando accuratamente con un cucchiaio di legno.

Ora è giunto il momento di servire: adagiamo la quantità di riso al centro del piatto, grattuggiamo al momento del formaggio grana tagliato fino fino con l’aiuto di una mandolina o anche di un pela patate decoriamo con un filo di glassa all’aceto balsamico..

IMG_2826

Il vostro riso è pronto per essere gustato…

Ottima resa, con poco spesa e con pochi ingredienti nel frigo 😉

Alla prossima ricetta,

Evelyn.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.