Crea sito

Orzotto con porri e gorgonzola

Buongiorno a tutti!

Alzi la mano chi vorrebbe stupire i proprio cari e/o amici con un orzotto super delicato ma al tempo stesso super particolare.

Questo è l’ultimo nato: nato dall’esigenza di un frigo vuoto e dal marito affamato, ecco che cosa ne è uscito:

Orzotto porri e gorgonzola.

Ecco a voi la ricetta:

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr di orzo perlato (anche orzo pre cotto andrà benissimo!)
  • 2 porri di piccole dimensioni
  • 1 litro di acqua
  •  2 cucchiaini di brodo vegetale granulare
  • olio extra vergine di oliva qb
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 150 gr di gorgonzola dolce
  • 1 noce di burro
  • 20 gr di parmigiano grattugiato

 

Per prima cosa prepariamo il brodo. In una casseruola portiamo ad ebollizione l’acqua. Quando bollirà versiamo il brodo granulare al suo interno. Mescolare per bene e tenere al caldo sul fuoco minimo.

Sciacquare l’orzo sotto l’acqua corrente e tenere da parte.

In una casseruola antiaderente, facciamo scaldare un filo d’olio extra vergine di oliva e facciamo soffriggere, a fuoco dolce,  il nostro porro tagliato a listarelle sottili. Quando il porro sarà imbiondito, versare l’orzo tutto insieme e far tostare. A questo punto aggiungere il vino bianco sfumando per bene. Quando “annusando” i fumi che provengono dal vostro orzo non sentite più l’odore alcolico sarà giunto il momento di aggiungere, un mestolo alla volta, il nostro brodo vegetale.

La cottura dell’orzo (non precotto) deve durare circa 35/40 minuti, fate attenzione sempre alle indicazioni riportate sulla confezione. Nel caso dell’orzo pre cotto ovviamente i tempi sono molto  ridotti, seguite anche in questo caso i minuti di cottura riportati sulla confezione.

Facciamo cuocere, a fuoco dolce, per 35/40 minuti (il tempo indicato sulla confezione) il nostro orzo, facendo attenzione che non asciughi mai e che ci sia sempre un po di brodo a farlo cuocere, aggiungendolo appunto pian piano, mestolo per mestolo.

Trascorsi i minuti di cottura, assaggiate il riso per assicurarvi che sia cotto. Se si, fate attenzione di fermare la cottura quando il vostro risotto NON sia completamente asciutto, ma che abbia ancora un po di brodo, ovvero che sia “all’onda”.

A questo punto, fuori dal fuoco, aggiungiamo il gorgonzola a pezzettini e mescoliamo per bene. Quando il gorgonzola sarà sciolto per bene mantechiamo con una noce di burro e con il grana. Mescoliamo per bene fino a mantecarlo per bene.

A questo punto sarà ora di servire il vostro orzo e..buon appetito!

Semplice, dal gusto delicato …assolutamente da provare!

Alla prossima ricetta,

Evelyn.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.