Lemon bars

Buongiorno!

Oggi 8 Marzo in occasione della festa della donna arrivo con una ricetta tutta a tema. Si sa che il colore che predomina in questa giornata è il giallo che è, guarda a caso, anche il mio colore preferito! Non potevo non pensare ad una ricetta speciale per questa giornata..

Avete mai sentito parlare di Lemon Bars? I Lemon Bars sono dei dolcetti anglosassoni a base di pasta frolla friabile , farciti con un crema al limone davvero deliziosa, molto simile ad un Lemon Curd.

E’ inutile che ve li descrivo, sono dei dolcetti super mega buonissimi!

Croccanti e cremosi allo stesso tempo, al sapore delicato di limone. Insomma sapori super delicati che insieme fanno dei dolcetti davvero strepitosi! Ecco qui la ricetta, che ho preso dal sito di Giallo Zafferano, sempre una garanzia!

Ingredienti:

Per la pasta frolla: (formato stampo 25X17.5 cm  oppure 35X11 cm)

  • 350 g di farina 00
  • 100 gr di zucchero
  • 200 gr di burro freddo da frigo
  • 1 uovo medio

Per la crema al limone:

  • 6 uova medie
  • 4 limoni non trattati in superficie
  • 300 gr di zucchero
  • 200 gr di burro
  • 120 ml di succo di limone
  • 20 gr di amido di mais

NB: queste quantità sono adatte per gli stampi sopra citati, vi avanzerà in ogni caso un po di pasta frolla ed un po’ di crema al limone. Potete con la pasta frolla avanzata realizzare dei biscotti stile cuor di bue che farcirete con la crema al limone che avanzerà. Insomma, non si butta niente. 

Iniziamo preparando la pasta frolla: in una ciotola ampia (io planetaria) versate la farina ed il burro freddo da frigo. Impastate con le punte delle dita fino ad ottenere un impasto sbriciolato. Ora aggiungete l’uovo e lo zucchero, continuate ad impastare fino ad ottenere un bel panetto di pasta frolla omogeneo. NB: potete aiutarvi in questo passaggio, come ho fatto io, con la planetaria.

Una volta ottenuto il panetto di pasta frolla, avvolgetelo con pellicola e mettetelo a riposare 30 minuti in frigorifero.

Nel frattempo prepariamo la crema la limone: in una padella antiaderente sciogliete, a fuoco dolce, il burro, facendo attenzione a non farlo bollire. Togliete dal fuoco e fatelo intiepidire.

In una ciotola sbattete uova e zucchero con una frusta fino ad amalgamare i due ingredienti. Ora aggiungete al composto di uova il burro intiepidito e mescolate per bene. Ora grattugiate la scorza molto finemente del 4 limoni non trattati e spremetene il succo (otterrete circa 120 gr di succo, anche se ne otterrete meno non importa, basta che sia il succo di 4 limoni). Aggiungete la composto di uova, zucchero e burro il succo di limone precedentemente filtrato e la scorza del limone. Mescolate per bene.

Ora mettete il composto ottenuto nel pentolino dove avevate sciolto il burro, e fate cuocere la crema  a fuoco dolce facendo attenzione e NON farla bollire, continuando a mescolare con una spatola.

Fate addensare la crema sempre mescolando accuratamente con una spatola, quando vedete che inizia ad addensarsi aggiungere, mescolando energicamente con una frusta per evitare la formazione di grumi, l’amido di mais. Ora fate sobbollire ancora un minuto sempre mescolando e poi spegnete il fuoco. Trasferite la crema in un contenitore vetrato, coprire con pellicola a contatto e mettete in frigorifero a raffreddare.

Ora prendete la frolla dal frigo dove avrà riposato. Stendetela sulla spianatoia aiutandovi con un velo di farina, ad uno spessore di 0.5 cm. Adagiate la frolla all’interno del vostro stampo (io stampo rettangolare 35×11 cm) per la crostata precedentemente oliato con apposito spary per teglie o con burro e farina. Bucherellare, con i rembi di una forchetta, la vostra frolla.

Accendere il forno, statico a 175°.  Far cuocere la base della nostra crostata per 20 minuti. Una volta cotta, tiratela fuori dal forno e fatela intiepidire SENZA sformarla. Ora riprendete la crema al limone tiepida o fredda dal frigo, distribuitela con l’aiuto di un cucchiaio sulla base della nostra crostata fino al bordo e fate cuocere nuovamente la crostata in forno statico a 175° per 30 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, tiratela fuori dal frigo e lasciatela raffreddare completamente su una gratella. Solo una volta fredda, sformatela e tagliatela in tante piccole fettine. Potete, se gradite cospargere con zucchero a velo prima di servire.

Nota Bene:

  1. Le fettine della vostra crostata si conservano in una scatola di latta per 3/4 giorni.
  2. La crema al limone, una volta cotta, potete conservarla in frigorifero in un vasetto chiuso per circa 1 settimana. Io con la crema che ho avanzato, come detto sopra, ho fatto delle mini crostatine sempre seguendo il procedimento sopra, ho solo ridotto i minuti di cottura della frolla essendo crostatine più piccole.

Alla prossima ricetta,

Evelyn

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Torta nuvolina Successivo Torta semplice al lime

Lascia un commento