Kanelbullar – spirali alla cannella-

Alzi la mano chi adora la cannella: IO!

Ogni anno, non vedo l’ora che arrivi l’autunno per realizzare qualsiasi dolce, o pietanza, purché contenga questa spezia che io adoro letteralmente. da qualche mese, non vedevo l’ora infatti di realizzare questi dolcetti tipici svedesi: I Kanelbullar.

Sono dei dolcetti lievitati, che si consumano solitamente a colazione o a merenda. Un impasto lievitato abbracciato da una farcitura di cannella, burro e zucchero davvero speciale. Vi lascio la versione che ho provato io, trovata su una rivista..

 

 

Ingredienti (per circa 12/14 pezzi):

Per l’impasto:

  • 500 gr di farina Manitoba
  • 10 gr di lievito di birra fresco
  • 200 gr di latte fresco intero
  • 100 gr di burro
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 40 gr di zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale

Per la farcitura:

  • 100 gr di burro
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaio di farina

Per decorare:

  • 1 uovo
  • mandorle a lamelle o granella di zucchero

 

Per prima cosa prepariamo l’impasto: sciogliere il lievito nel latte appena tiepido, facendo riposare per almeno 10/15 minuti.  Versate la farina all’interno della ciotola della planetaria (nulla vi vieterà di impastare queste spirali alla cannella anche a mano, l’impasto è molto semplice. Disponete la farina a fontana e procedete come segue). Versate un terzo di composto di latte e lievito nella farina ed iniziate ad impastare piano piano. Aggiungere poco per volta 80 gr di burro fuso e freddo al composto, alternandolo con il composto di latte e lievito. Impastare per bene. Aggiungere anche la cannella, altro latte con lievito sciolto ed infine l’uovo ed il sale. Impastare fino a quando non otterrete un impasto liscio ed omogeneo.

Sistemate l’impasto in una ciotola unta con i 20 gr di burro fuso rimanenti. Far lievitare fino al raddoppio in un luogo tiepido e lontano dalla luce – io forno spento- , per almeno due ore.

Una volta lievitato, su una spianatoia leggermente infarinata stendete l’impasto a forma di rettangolo con le seguenti misure: 35X45 cm. Preparate la farcitura aiutandovi con un mixer, in modo da amalgamare meglio gli ingredienti: tritate tutto insieme fino ad ottenere una crema.

Distribuire la farcitura su in metà rettangolo, lasciando liberi i bordi almeno di 1 cm. Chiudete l’impasto a libro (vedi foto) per ottenere un impasto di circa 17X45. Sigillate i bordi, appiattite leggermente con il mattarello e tagliate il rettangolo appena formato in 12 o più striscioline nel senso della lunghezza con l’aiuto di una rotella taglia-pizza (vedi foto). La vostra striscia dovrà essere spessa circa un dito.

Prendete ciascuna striscia, avvolgetela su sè stessa a modi spirale (vedi foto passo passo) e in seguito avvolgetela in modo da formare un nido.

Proseguite cosi per tutte le strisce che avete ottenuto. Manovrate l’impasto velocemente, sena surriscaldarlo troppo. Mettete i vostri Kanelbullar su due teglie ricoperte di carta forno distanziati fra loro. Fate lievitare ancora 30 minuti.

Spennellate con uovo sbattuto, decorate con mandorle a lamelle o granella di zucchero ed infornate a 180° statico per 20/25 minuti. Cuocete fino a doratura.

Nota bene:

  • per rendere le vostre Kanelbullar ancora più radiose dopo cottura spennellatele con sciroppo d’agave per renderle belle lucide
  • si conservano per 3/4 giorni al riparo dall’aria, in una tortiera ermetica o in un sacchetto per alimenti

Semplici, di una bontà unica.

Chi come me, impazzisce per la cannell,  le amerà.

Alla prossima ricetta,

Evelyn.

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Vellutata di Topinambur Successivo Torta di mele semplice

Lascia un commento