Creme Brulè

La creme brulé, cioè crema bruciata in francese, è un dessert formato da una base di crema inglese cotta, sormontata da una sfoglia croccante di zucchero caramellato.

Una di quelle ricette semplici, che non richiede troppi passaggi ma che ha il risaluto assicurato. Un dolce che mette d’accordo tutti, e poi quella crosticina di zucchero caramellato…ha il suo perché!

Ecco a voi la ricetta:

 

Ingredienti

(per 6 coppette monoporzione):

  • 8 tuorli
  • 500 ml di panna fresca liquida
  • 125 ml di latte intero
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 130 gr di zucchero

Per decorare:

  • zucchero q.b.
  • cannello per caramellare lo zucchero

NB: per la riuscita perfetta del dolce dovrete munirvi di coppette in ceramica, è proprio la temperatura che raggiungono quest’ultime che garantisce la riuscita del dolce. 

Accendere il forno a 180° statico. In un pentolino mettiamo la panna, il latte e i semini estratti dalla mezza bacca di vaniglia ed i baccello stesso, mettiamo sul fuoco. Portate lentamente ad ebollizione il composto.  Nel frattempo in una ciotola dal bordi alti adagiate i tuorli e lo zucchero ed aiutandovi con un cucchiaio di legno (senza sbattere il composto e senza formare schiuma) mescolare i due composti molto delicatamente.

Quando il latte e la panna avranno raggiunto l’ebollizione spegnere il fuoco, filtrare con un colino a maglie strette il composto direttamente nella ciotola contenente le uova e zucchero. Questa operazione dovrà avvenire in modo molto delicato, facendo attenzione a non creare schiuma.

Ora suddividiamo il composto  (con l’aiuto di una brocca o con un mestolo grande) nelle sei coppette in ceramica precedentemente preparate.

Prepariamo per la cottura in forno a bagnomaria: adagiate le ciotole in una teglia dai bordi alti contenente acqua bollente o molto calda che dovrà occupare 1/3 della superficie esterna delle coppette ed infornate a 180° per 60 minuti (vedi foto).

Trascorsi i 60 minuti controllate la cottura, la superficie della nostra creme brulè dovrà essere compatta e .

Togliere dal forno e far raffreddare. Una volta fredde far riposare in frigo per qualche ora prima di servire (4/5 ore. Io solitamente le faccio la sera prima per il giorno dopo, in modo che si rassodino per bene).

Appena prima di servire: cospargete la superficie della creme con dello zucchero semolata e aiutandovi con il cannello per caramellare fate caramellare delicatamente lo zucchero.

In alternativa: se non avete il cannello per caramellare lo zucchero potete infornare le coppette cosparse di zucchero semolato in forno modalità grill per qualche minuto. (la riuscita non sarà cosi perfetta come quella ottenuta con il cannello, ovviamente, ma ci possiamo accontentare!)

Una volta caramellato lo zucchero la vostra creme brulè è pronta per essere servita.

Vi dico solo che è il “nuovo” dolce preferito di mio marito!

Ne va ghiotto!

Alla prossima ricetta,

Evelyn.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Torta crumble alle mele Successivo Spatzle alla zucca e speck

Lascia un commento