Biscotti Linzer

Buongiorno a tutti!

Altra ricetta di biscotti che ho realizzato per Natale. Questa volta si tratta dei biscotti Linzer..

Avete presente la Linzer Torte? La Linzer Torte è una gustosa crostata originaria della città austriaca di Linz; pare sia una delle torte più antiche del mondo! E’ una crostata dove la frolla è realizzata con mandorle e aromatizzata con cannella. La crostata viene poi farcita con marmellata di lamponi (o mirtilli rossi) che con la loro acidità contrasta la dolcezza della base…mai provata?

Che aspettate! Prima provatela in versione biscotto 😉

La ricetta l’ho trovata qualche anno fa in un libretto di cucina…

Per circa 20/25 biscotti:

  • 100 g Mandorle sgusciate
  • 250 g Farina
  • 1/2 cucchiaino Cannella in polvere
  • 1 pizzico Sale
  • 230 g Burro
  • 130 g Zucchero semolato
  • 1 cucchiaino Estratto di vaniglia in polvere
  • 1 uovo
  • la scorza grattugiata di mezzo limone bio

Per decorare e farcire:

  • Marmellata di lamponi o mirtilli rossi q.b
  • Zucchero a velo

Infornare le mandorle nel forno caldo a 180° C e lasciarle tostare per 8 o 10 minuti, quando si saranno raffreddate macinatele assieme a 50 grammi di zucchero prelevato dalla quantità prevista dal totale degli ingredienti.

A parte con un miscelatore elettrico (io planetaria con gancio a foglia) sbattete il burro con lo zucchero restante per circa 3 minuti finché il composto non appaia chiaro e soffice, a questo punto aggiungete gradualmente l’estratto di vaniglia, l’uovo e la scorza di limone.

In un’altra ciotola  mescolate la farina con il composto di zucchero e mandorle tritate, che ora aggiungerete gradualmente alla parte umida degli ingredienti finché il tutto risulti amalgamato perfettamente.

Dovrete ottenere una pasta frolla omogenea, date un’ultima lavorata sul piani di lavoro, dare una forma appiattita, avvolgere con pellicola e far riposare in frigorifero (per almeno 2 ore)

Quando sarà trascorso il tempo di risposo previsto accendete il forno a 180° C statico e ritirate dal frigo la vostra pasta frolla.

Prenderne metà, stenderla con l’aiuto del mattarello sul piano di lavoro generosamente infarinato, in modo che abbia uno spessore di circa 1 centimetro, poi con uno stampino da 5 a 7 centimetri di diametro (tondo o leggermente zigrinato ai lati come il mio), ricavate delle forme di biscotto, avendo cura su metà di queste, con uno stampino più piccolo a forma di stella, di ricavare dei vuoti nella parte centrale.

Rivestite una teglia da forno con carta oleata, adagiare i biscotti realizzati, ora dobbiamo far riposare ogni teglia di biscotti per 10 minuti in frigorifero  PRIMA di essere infornata. (io li ho messi fuori all’aria aperta che qui in trentino è a 5/6°, coperti)

Una volta terminato il risposo in frigo,cuocete su ripiano medio del forno per 12/13 minuti (NON devono scurirsi troppo!), fino a doratura.

N.B PICCOLO TRUCCO: Appena usciti dal forno, con ancora i biscotti nella teglia, con lo stampino a stella con il quale avete realizzato il foro per la marmellata, ridefinitelo stando attenti a sovrapporvi al foro realizzato precedentemente alla cottura (vedi foto). Questo servirà a garantire un foro a stella super preciso, perché anche se la frolla non contiene lievito in cottura i biscotti tendono a gonfiarsi leggermente compromettendo leggermente la forma della vostra stella.Fate raffreddare completamente i biscotti nella teglia..e proseguite con il resto delle infornate. 

Nel frattempo proseguite con gli stessi passaggi precedentemente descritti: rilavorate tutti gli scarti formando una nuova sfoglia per realizzare altri biscotti, che infornerete su una placca da forno ricoperta da carta da forno farete riposare in frigo e poi cuocerete e cosi via! Fino ad esaurimento della pasta frolla.

Quando i biscotti saranno freddi, spolverare i biscotti con il “foro” con zucchero a velo e tenere da parte. Con un cucchiaino farcite di uno strato di marmellata i biscotti interi, usando quelli col foro al centro per ricoprire la marmellata…et voilà!

Super golosi e pronti per una merenda “natalizia”

NB: se non intendete consumarli subito poneteli in un recipiente a chiusura ermetica o ancora meglio in una scatola di latta. Si conserveranno per 4/5 giorni, se non ve li papperete prima!

Anche questi super facili!

E non vi dico che particolare il gusto,

assolutamente da provare!

Alla prossima ricetta,

Evelyn.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente I miei Lebkuchen Successivo Zelten trentino

Lascia un commento