Banana Bread (vegan)

Ricetta in arrivo davvero super golosa e davvero semplice da realizzare: questo Banana Bread è stata davvero una scoperta. Vegan, senza uova, latte e burro. La mitica Gaia con le sue ricette mi invoglia sempre da morire.

Era da tanto che volevo preparare un Banana Bread ma puntualmente mi manca sempre qualcosa, questo giro le uova. E siccome mi ero salvata da tempo la sua ricetta ho deciso di provarla: minimo sforzo per un risultato davvero super!

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:8 minuti
  • Cottura:55 minuti
  • Porzioni:Per circa 6 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Banane mature 4
  • Farina integrale 250 g
  • Latte di soia 160 ml
  • olio di semi 120 g
  • Sciroppo di agave (oppure miele o sciroppo d’acero stessa quantità) 80 ml
  • Noci sgusciate a tochetti 40 g
  • mandorle grezze a tochetti 20 g
  • nocciole tostate a tochetti 20 g

Preparazione

  1. Io per realizzare questo Banana Bread mi sono aiutata con il Bimby: ma anche chi non lo possiede potrà comunque realizzarla con un banalissimo mixer.

    Per prima cosa frullate 3 banane ( la quarta banana ci servirà come decorazione)con il latte, lo sciroppo d’agave e l’olio di semi. Io ho frullato il tutto con il Bimby: velocità 4 per 20 secondi.

    Ora aggiungete al composto la farina integrale e la frutta secca precedentemente tritata grossolanamente con il coltello. (A me personalmente piace sentire i tocchetti di frutta secca all’interno dell’impasto, ma se preferite potete tritarle finemente con il mixer). Ora impastare per bene, per 20 secondi velocità 4/5.

    Prendete uno stampo da plumcake classico, rivestite di carta forno precedentemente inumidita in modo da farla aderire meglio. Versare all’interno dello stampo l’impasto appena creato e livellarlo per bene con un spatola. Ora tagliare la banana avanzata a metà, nel senso della lunghezza, decorare il Banana Bread con le due metà di banana . Aggiungere a piacere della frutta secca intera o gocce di cioccolato sulla superficie.

    Infornare in forno statico, 180° per 50/55 minuti. Mi raccomando, essendo un impasto molto umido eseguite la prova stecchino prima di sfornarlo.

    Una volta cotto, estraetelo dal forno, e fatelo raffreddare completamente prima di sformarlo.

     

Note

  1. Potete sostituire la frutta secca con quella che più vi aggrada
  2. Essendo un impasto molto umido, conservatelo per non più di 3 giorni in contenitore ermetico. Ma tanto non durerà 😉

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Biscotti cuore alle nocciole Successivo Crostata al cioccolato di Ernst Knam

Lascia un commento