Pastiera Napoletana

Dolce tipico campano del periodo primaverile, preparata soprattutto a Pasqua, la Pastiera Napoletana ricca di sapori e profumi tipici della regione. Anche io ho voluto cimentarmi nella preparazione di questa torta, in occasione del compleanno di mio marito, che ama i dolci con la ricotta. Pensavo fosse piu’ complicato ma alla fine se vogliamo e’ solo una preparazione un po’ lunga se rispettiamo il riposo della farcia.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura1 Ora 20 Minuti
  • Porzioni8/10 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera

Ingredienti

Per la frolla:

300 g farina 00
3 tuorli
120 g zucchero semolato
150 g strutto

Ingredienti per la farcia

300 g grano cotto
200 ml latte
30 g strutto
1 pizzico cannella in polvere
1 fetta scorza d’arancia
300 g ricotta di pecora
3 tuorli
100 g canditi
1 bustina vanillina
1 fiala aroma millefiori (o aroma fior d’arancio)
250 g zucchero semolato
1 fiala aroma mandorla amara (facoltativa)

Strumenti

Per la preparazione della Pastiera Napoletana

3 Ciotole
oppure1 Frusta elettrica
1 Pentolino
oppure1 Ruoto
1 Mattarello
1 Setaccio

E’ preferibile preparare la farcia 1 giorno prima in modo che riposi, se questo non sara’ possibile anche la mattina per la sera, questo anche per far prendere piu’ sapore e compattezza. Preferibilmente, se non fa troppo caldo, non conservare in frigo ma in un luogo privo di fonti di calore.

Passaggi

Per la preparazione della farcia:

Iniziamo con la cottura del grano: Versiamo il latte, lo strutto, la scorza d’arancia ed il grano in un pentolino e far cuocere a fiamma moderata, circa 25/30 minuti, fino ad ottenere una crema. Togliamo la scorza e aggiungere un pizzico di cannella. Se si vuole una consistenza piu’ morbida si puo’ frullare il grano prima di metterlo in una ciotola a raffreddare completamente. Io l’ ho lasciato intero.

Procediamo con la farcia di ricotta: Setacciamo la ricotta, che avremo tenuto a colare per smaltire l’eventuale siero, se troppo fresca. Aggiungiamo lo zucchero, la vanillina, l’aroma fior d’arancio o millefiori (ma anche arancia o limone andranno bene) l’aroma mandorla amara (facoltativa). Incorporare i tuorli e lavoriamo il composto con le fruste. Mettiamo i canditi e mescoliamo con un cucchiaio.

Infine, quando il grano sara’ perfettamente freddo lo uniamo alla ricotta e lasciamo riposare in un luogo fresco privo di fonti di calore.

Preparazione della frolla:

Prepariamo la frolla versando in una ciotola la farina lo strutto e lo zucchero iniziando a impastare con le mani fino ad ottenere un composto friabile. Aggiungiamo i tuorli  e continuiamo ad impastare fino ad ottenere una palla liscia.

Avvolgiamo la pasta  in un foglio di pellicola trasparente e facciamo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Quindi accendiamo il forno a 170 gradi.

Preparazione della pastiera napoletana

A questo punto abbiamo tutto pronto per comporre finalmente la nostra  pastiera napoletana.

Imburriamo e infariniamo il ruoto (o teglia tonda meglio a bordi apribili) se vogliamo possiamo usare la carta forno per agevolare il trasferimento dallo stampo al piatto o vassoio di portata e non rovinare lo stampo col coltello al momento del taglio delle fette).

Usciamo la frolla dal frigo e stendiamola con il mattarello infarinato, dello spessore di mezzo cm (io l’ho stesa direttamente sul foglio di carta, per poterla trasferire senza danni sulla teglia). togliamo la pasta in eccesso che useremo per le strisce di copertura.

Quindi bucherelliamo il fondo della pasta, in modo da respirare durante la cottura, e versiamo la crema di grano e ricotta, livellandola in modo uniforme ed infine rigiriamo i bordi e aggiungiamo le strisce.

Cottura e conservazione:

Mettiamo in forno gia’ caldo a 170 gradi e cuociamo per circa 1h e 20 minuti finche’ la torta non abbia raggiunto un colore ambrato. Togliamola dal forno e lasciamola raffreddare completamente prima di tagliare le porzioni e servire (l’ideale sarebbe farla riposare anche un giorno).

Se vogliamo possiamo spolverizzare con zucchero la velo unito a cannella prima di affettarla. Se dovesse rimanere si conserva in dispensa (non in frigo) per un paio di giorni.

Potrete trovare altre ricette anche nella mia pagina facebook  Angie in cucina  ed i gruppi Amici che seguono Angie in cucina e Amiche per ricette light e dukan.
Mi troverete inoltre su  Pinterest , TWITTER.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da angieincucina

Sono una moglie e mamma che ha avuto la passione della cucina si da ragazzina qui mi diletto a farvi conoscere quello che mi piace preparare e gustare! Ricette semplici e per lo piu' tradizionali. Non mi reputo esperta cuoca ma mi piace condividere cio' che so fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.