Pasta al forno della nonna Pietrina

Pasta al forno della nonna Pietrina

La pasta al forno della nonna Pietrina, e’ un primo piatto completo tanto da poter essere anche un piatto unico. Infatti si tratta di un primo piatto della domenica con molti ingredienti utile a quando si fanno scampagnate o gite fuori porta. La mia cara nonna Pietrina la preparava soprattutto quando passavamo la domenica al mare e dato che la faceva ben condita fungeva sia da primo che da secondo piatto. Mi ricordo che si alzava alle 5.30 del mattino per iniziare a prepararla, perche’ se si partiva tardi, si faceva la fila in auto per arrivare al lido. Cosi’ spesso ci  svegliavamo col profumino di ragu’ proveniente dalla cucina e noi cugine da piccole cercavamo di svegliarci presto, perche’ ci piaceva guardarla preparare e anche aiutarla, per esempio a sbucciare le uova sode o affettare i formaggi, ecc. Per noi era una festa ancora prima di gustarla. Niente a che vedere quindi con le mie solite ricette light! Indossiamo il grembiule ed iniziamo a cucinare.

Pasta al forno della nonna Pietrina

Pasta al forno della nonna Pietrina

Ingredienti per 6/8 persone:

  • Pasta tipo rigatoni o tubetti rigati kg. 1
  • ragu’   g. 700
  • mozzarella g. 400
  • formaggio a pasta filata tipo galbanino g. 300
  • piselli g. 400
  • uova misura grande 6
  • prosciutto cotto a fette g. 200
  • mortadella a dadini g. 200
  • melanzana grande 1
  • olio per friggere qb
  • olio evo qb
  • pangrattato qb
  • sale fino qb
  • besciamella g. 600

Pasta al forno della nonna Pietrina

Preparazione:

Come ho scritto anche per la “pasta la forno a modo mio” , per preparare questa pasta della domenica e’ preferibile iniziare presto a preparare i condimenti per il ripieno, tipo il ragu’ , le uova sode e le melanzane fritte (spesso io preferisco prepararli il giorno prima).

Se non lo avete gia’ pronto il ragu’, potrete trovare la mia ricetta per preparalo Qui  preparato non troppo denso, con l’aggiunta dei piselli a meta’ cottura (la mia nonna lo preparava cosi’) .

Lavare la melanzana, togliere il picciolo e affettarle dello spessore di circa un cm con tutta la buccia, metterle in acqua e sale per farle spurgare per circa 10 minuti, colarle e strizzarle fra le mani in modo da eliminare l’acqua in eccesso e friggerle in abbondante olio di semi bollente. Metterle in un colapasta per eliminare l’olio in eccesso, ed infine tagliarle a listarelle.

Preparare la besciamella, se non l’avete gia’ pronta, come nella mia ricetta che troverete QUI , e nel frattempo affettate e ridurre a dadini i formaggi e la mortadella,  il prosciutto a listarelle.

Rassodare 4 delle 6 uova, sbucciarle e affettarle in un piattino. Sbattere con la forchetta, in una ciotola, le altre 2 uova con un pizzico di sale.

Una volta pronti tutti gli ingredienti lessare la pasta molto al dente, colarla e condirla col ragu’ ai piselli.

Spennellare con olio evo il fondo ed i bordi della teglia per la pasta e spolverare con abbondante pangrattato. Versare il primo strato di pasta al ragu’ e aggiungere, man mano, dadini di mozzarella, galbanino e mortadella ed il prosciutto e le melanzane a listarelle.

Infine aggiungere qualche fettina di uova sode e coprire il tutto con uno strato di besciamella, una spolverata di pangrattato e un po’ di uovo sbattuto. Continuare gli strati fino a finire tutti i condimenti finendo ancora con una spolverata di pangrattato alla superficie per la gratinatura finale.

Mettere in forno gia’ caldo a 200 gradi, per 15 minuti, la teglia coperta con un foglio di carta di alluminio che toglierete 5 minuti prima di spegnere il forno.

Ricordarsi di far intiepidire un po’ prima di tagliare le porzioni e servire. Buon appetito!

Questa ed altre ricette tradizionali le potrete trovare anche sulla mia pagina facebook  Angie in cucina e su  Pinterest , e  G+ .

 

 

Pubblicato da angieincucina

Sono una moglie e mamma che ha avuto la passione della cucina si da ragazzina qui mi diletto a farvi conoscere quello che mi piace preparare e gustare! Ricette semplici e per lo piu' tradizionali. Non mi reputo esperta cuoca ma mi piace condividere cio' che so fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.