IMPASTO PIZZA margherita

L’impasto per pizza è una preparazione di base realizzata con pochissimo lievito, ad alta idratazione e una lunga maturazione in frigorifero. Con questa preparazione otterrai un impasto leggero e ricco di bolle, perfetto per ottenere una pizza croccante fuori e soffice e ben alveolata dentro. L’impasto per pizza si prepara con una sola ciotola, mescolando il tutto con una forchetta e facendo alcuni giri di pieghe prima della maturazione in frigorifero per almeno 24 ore. Un vero e proprio classico, simbolo dell’Italia ma amatissimo in tutto il mondo, dove viene riproposto in tantissime varianti. Il procedimento è piuttosto lungo, ma le ore di attesa verranno ripagate da un risultato finale molto digeribile e ricco di gusto. Per ottenere un impasto bolloso e ben alveolato, è fondamentale osservare il giusto tempo di riposo e fare le pieghe correttamente. Scopri come realizzare l’impasto per pizza seguendo i miei consigli.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo2 Giorni
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni5
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per l’impasto:

1 kg farina 0 (specifica per pizze w320)
650 g acqua (temperatura ambiente ( anche 700 g ))
3 g lievito di birra fresco
20 g sale

ingredienti per il condimento:

4 mozzarelle
1 confezione pomodori datterini pelati
q.b. basilico (fresco)
q.b. origano
q.b. olio di oliva
q.b. sale

Strumenti:

Passaggi:

Preparazione impasto:

Per preparare l’impasto della pizza, sarà molto semplice un impasto diretto a 65%. Versa la farina in una ciotola capiente e aggiungi il lievito sbriciolato, unisci l’acqua a temperatura ambiente e inizia a mescolare con un mestolo. Quando sarà assorbita del tutto l’acqua copri con della pellicola e lascia riposare per 20 min. Aggiungi il sale e anche qui imescolo per un minutino in modo che il sale si scioglie bene e intanto incorporo altra aria nel composto in questo modo vedi che fare le bolle di tanto quella è l’aria che viene catturata dall’azione meccanica.

Andate avanti a lavorare l’impasto nella ciotola fino a quando poi non raggiungerà una consistenza più vicina una vera e propria pasta. Coprite con pellicola o con un panno ben bagnato e lasciate riposare per 20 minuti. Dopo 20 minuti lo staccate dal contenitore e lavorate nuovamente, fate un bel giro di pieghe. Lavorate sempre lo stesso modo per un minuto e mezzo 2 minuti al massimo che man mano che si lavora durante questo minuto e mezzo diventa un po’ più elastico e quindi fa di nuovo resistenza.

Lo coprite e lasciate l’impasto riposare per altri 20 minuti. Trascorsi 20 minuti preparatevi per lavorarlo nuovamente. Lavorate l’impasto un minuto e mezzo in questa fase solo per far incorporare un altro po’ di aria avere la possibilità di diventare ancora un po’ più liscio. A questo punto riformate una pagnottella e ricoprite per un ultimo stato di altri 20 minuti.

Prima di chiuderlo definitivamente per farlo ancora più rilassato dovrete dare qualche altra ripiegata su se stesso ma veramente poche. Dopo 3 giri di pieghe distanziate tra i 20/30 minuti, chiudete in un contenitore leggermente unto e lasciatelo in frigorifero per almeno 24 ore (io quasi 48 h) . Quindi tirate fuori l’impasto e dividetele in porzioni esatte, pesate 4/5 porzioni da 250 g per formare i pannetti e preparatevi per la formatura. Allora due tecniche una più semplice è quella di fare delle pieghe direttamente sul banco.

Sigillare la pallina, pinzando, quasi come se volessi fare una cucitura. Oppure direttamente con le mani senza appoggiarvi, arrotolando l’impasto all’interno fino a chiusura della pallina. Mettette in cassetta o in contenitore ermetico e li lasciate riposare per tre ore circa a temperatura ambiente. I panetti si presentano alla fine abbastanza rilassati Ma è normalissimo perché hanno fatto una maturazione è tutta a temperatura ambiente quindi sono molto rilassati. Preparatevi per la stesura verso il cornicione facilmente estensibile , aiutandovi con della farina di grano.

PREPARAZIONE PIZZA MARGHERITA:

Una volta raggiunto il raddoppio solleviamo un panetto alla volta e lo stendiamo con le mani sulla spianatoia cosparsa di semola. Facciamo dei movimenti circolari, cercando di spingere i gas di lievitazione verso il cornicione. Intanto portiamo a temperatura il fornetto. Spostiamo la pizza stesa su una pala di legno e condiamo con tre cucchiai di passata condita con sale, olio e origano, mettiamo la mozzarella e foglie di basilico.

Cottura

Preriscaldiamo con termostato impostato a 5 per qualche minuto. Raggiunta la temperatura ( 10 min circa ) abbassiamo la temperatura a 3,5/4 inforniamo la pizza impostiamo timer per 3 minuti. Dipende dell’idratazione dell’impasto. Facciamo una rotazione della pizza e cuociamo per altri 2 minuti. Sforniamo impattiamo e gustiamo la nostra pizza al piatto.

CONSERVAZIONE:

Conservare e Congelare l’Impasto per pizza

Una volta lievitata e incordata, potete conservare la vostra pasta per la pizza in frigo per 2/3 giorni ; perfettamente sigillata in pellica. In alternativa potete congelare l’impasto in singoli panetti pronti e scongelare in frigo. In ogni caso prima di utilizzarla, Lasciarla a temperatura ambiente per circa 1 h. Poi spolverare di farina, fate 4 pieghe e pirlatela.

CONSIGLI:

Potete utilizzare sia il lievito di birra fresco (cubetto) sia il lievito di birra secco in granuli! Sono la stessa cosa.Acqua, sempre a temperatura ambiente Va benissimo quella naturale o dal rubinetto (se è potabile) importante che sia a temperatura ambiente. Non utilizzate acqua tiepida o peggio calda sperando di favorire la lievitazione. Sappiate che se il lievito viene a contatto con un calore eccessivo richiate che non lieviti più!

Il mio consiglio è utilizzare una farina ricca di proteine, perfetta anche un ottima farina specifica per pizze w320

CONSIGLI FORNETTO:

Avete mai usato il fornetto per pizze?

E’ un forno elettrico con all’interno la pietra refrattaria e  possiamo cucinare qualsiasi tipo di lievitato. Pizza pronta in pochi minuti e con un cornicione strepitoso, ben alveolata, leggera, fragrante e soprattutto buonissima!

ALTRE RICETTE:

Se la ricetta vi è piaciuta, potrebbero interessarvi anche:panini-alla-nutella-morbidissimi-e-super-golosi o liquore-allalloro-fatto-in-casa o crostata nutella biscuit  

PAN BAULETTO AL TE’ MATCHA

CUPCAKE AL CIOCCOLATO con crema alle noccile

COOKIES AL CIOCCOLATO FONDENTE

CHEESECAKE SUPER CREMOSA senza base biscotto

CIAMBELLONE ALLE MELE super soffice

CALLAH tipico pane ebraico

DEVIL’S CAKE “la torta del diavolo”

Wool Roll Bread, (Rotolo di lana)

PLUMCAKE AL LATTE CONDENSATO

CROSTATA MORBIDA AL CIOCCOLATO

WAFFLE RICETTA AMERICANA

 SEGUIMI SULLA MIA PAGINA FACEBOOK QUI SEGUIMI SUL MIO ACCOUNT INSTAGRAM QUI SEGUIMI ANCHE SU PINTAREST QUI SEGUIMI ANCHE SU YOUTUBE QUI

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Le ricette di angelasurano80

Torte, pasticcini, biscotti, creme, piatti di pasta tradizionali e moderni.Se avete voglia di qualcosa di dolce, una mamma con forno sempre acceso vi suggerirà cosa cucinare. Qui i piatti vengono raccontati e fotografati con calore ed energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.