PANZEROTTI FRITTI tipici pugliesi

Tipico prodotto della tradizione culinaria della nostra regione è il panzerotto fritto (calzone) Pugliese. E’ un prodotto di rosticceria economico, ma al tempo stesso gustoso, ideale per uno spuntino da consumare velocemente per strada o comodamente seduti a tavolino.
È forte infatti l’apprezzamento e l’attaccamento dei pugliesi a questa tradizione. I numerosi turisti che hanno avuto la fortuna di assaggiarli nelle due varianti fritti e al forno (a seconda dei gusti personali) sono una specialità gustosa, ricca e nutriente, provare per credere , una vera delizia per il palato. Vediamo adesso insieme come prepararli …

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti :

  • 12 glievito di birra fresco (o 5 g. di lievito di birra secco)
  • 800 gfarina 00
  • 400 gpatate
  • 200 gacqua
  • 200 glatte
  • 1 cucchiainozucchero (o miele)
  • 1 cucchiaiosale

ingreidienti per la farcitura

  • 400 gmozzarella (io prendo quella per pizze che non è molto acquosa)
  • q.b.sugo di pomodoro
  • q.b.origano
  • q.b.olio di oliva
  • 150 gprosciutto cotto (facoltativo)

Preparazione:

  1. Per prima cosa sbollentare le patate e schiacciarle in una ciotola schiacciatele con lo schiacciapatate e tenetele da parte. Scaldiamo in un pentolino l’acqua e il latte aggiungendoci un pizzico di sale, quindi successivamente andiamo a disporre della farina sul tavolo creando un buco al centro in cui verseremo cucchiaino di zucchero e le patate schiacciate. A questo punto prendiamo l’acqua e il latte che abbiamo riscaldato e la versiamo nel centro insieme al lievito di birra, quindi impastiamo ed amalgamiamo il tutto fino ad ottenere un impasto morbido, che faremo lievitare al caldo per un paio d’ore, coprendolo per non disperdere il calore.Lavoriamo nuovamente l’impasto fino ad ottenere una forma simile a un filoncino di pane, quindi lo tagliamo a pezzi per ottenere delle palline di impasto, che faremo riposare (sempre coperte) per un’altra ora. Nel frattempo prepariamo il condimento. Ci sono tante varianti per il condimento del panzerotto fritto, ma quella classica, sicuramente la più diffusa e apprezzata, è quella con mozzarella e pomodoro. In una ciotola quindi realizziamo un piccolo preparato con pomodoro, mozzarella tagliata a pezzetti, prosciutto, sale, olio e origano. Stendiamo con un mattarello le palline quasi a creare una pizza di piccole dimensioni, con un cucchiaio adagiamo il condimento, (senza esagerare col ripieno per evitare fuoriuscite in fase di cottura), quindi chiudiamo il tutto a metà (fino ad ottenere un semicerchio) avendo premura di chiudere bene i bordi, con le mani o con una forchetta. Il nostro preparato è pronto, non ci resta che decidere se vogliamo ottenere dei panzerotti fritti o dei panzerotti al forno. Nel mio caso dobbiamo cucinare  in olio bollente per poco tempo (altrimenti si rischia di far fuoriuscire il ripieno), nel secondo caso riscaldiamo il forno a 190°, adagiamo i panzerotti in una teglia bagnata d’olio e lasciamo cuocere per circa 15 minuti.

consigli:

Trattandosi di un prodotto fritto che utilizza ingredienti freschi è fortemente consigliato consumare i panzerotti immediatamente dopo la loro preparazione, in alternativa potere conservarli al massimo per un giorno tenendoli coperti con pellicola in un luogo fresco ed asciutto.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Le ricette di angelasurano80

Torte, pasticcini, biscotti, creme, piatti di pasta tradizionali e moderni.Se avete voglia di qualcosa di dolce, una mamma con forno sempre acceso vi suggerirà cosa cucinare. Qui i piatti vengono raccontati e fotografati con calore ed energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.