Crea sito

PANETTONE CON GOCCE DI CIOCCOLATO a lunga lievitazione

Un grande pasticciere si misura anche dalla capacità di preparare un buon lievitato a lunga lievitazione come il Panettone. Ora anche tu puoi diventarlo! Il preparato di DOLCI & PANI contiene il lievito naturale e gli ingredienti necessari per preparare il Panettone e con pochissimo lievito di birra (ha lo scopo di riattivare il lievito naturale presente nel preparato) puoi ottenere un grande Panettone. Io lo personalizzato, arricchendolo con delle gocce di cioccolato e farcito con della crema alle nocciole. Lo so che di solito si mangiano nel periodo Natalizio, ma chi lo vieta prepararsi un buon panettone fatto in casa in qualsiasi periodo dell’anno.

Sponsorizzato da DOLCI & PANI

  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’impasto serale, 4 panettoni:

  • 1 confezionepreparato
  • 3 glievito di birra fresco
  • 200 gtuorli
  • 200 gburro
  • 350 gacqua

Ingredienti per l’impasto mattutino:

  • (impasto serale)
  • 500 gfarina Manitoba
  • 240 gtuorli
  • 290 gzucchero
  • 400 gburro
  • 10 gmiele
  • 8 gsale
  • 200 glatte
  • 700 gfrutta candita ( (cedro/arancia canditi e/o uvetta) o gocce di cioccolato)


Preparazione:

  1. Preparazione impasto serale: Mettere in macchina (impastatrice a spirale o tuffante domestica)

    il preparato, il lievito di birra, i tuorli e parte dell’acqua ed impastare. Aggiungere la restante

    l’acqua in più riprese fino ad ottenere una pasta morbida ed elastica. Infine aggiungere il burro in

    più riprese. Mettere a lievitare in una bacinella capiente, ricoperta con un telo di plastica, per

    circa 12 ore a temperatura ambiente (22-24°C) e fino a che l’impasto aumenti di circa 4 volte il

    suo volume iniziale.

  2. Preparazione impasto mattutino: Impastare il precedente impasto con la farina speciale ad alto

    contenuto di glutine (Manitoba). Aggiungere lentamente i tuorli, poi lo zucchero ed una parte del

    burro (circa g 250 per 4 panettoni, circa g 60 per un panettone) sempre lentamente. Aggiungere

    il miele, il sale e il latte continuando ad impastare, nonché il restante burro (circa g 150 per 4

    panettoni, circa g 40 per un panettone). A fine impasto aggiungere la frutta (uvetta e/o canditi) e

    inglobarla delicatamente a bassa velocità nell’impasto. Spezzare l’impasto in 4 parti se il

    dosaggio è per 4 panettoni. Arrotondare e mettere negli apposti stampi. Lasciare a lievitare nello

    stampo, coperto con un telo di plastica facendo attenzione che non faccia la “buccia” in

    superficie, fino a che il panettone non arrivi quasi al bordo (il tempo dipende dalla temperatura: a

    28-30° C circa 3-4 ore, a 23-24° C i tempi raddoppiano). Prima di mettere in forno, incidere a

    croce dopo aver lasciato l’impasto scoperto per 10-15 minuti, il tempo necessario per formare

    una leggera “pellicina” superficiale. Mettere poi al centro del taglio un “noce di burro” e cuocere a

    180° C per 50 minuti (se possibile controllare l’esatta temperatura del forno con apposito

    termometro). Negli ultimi 10-15 minuti abbassare la temperatura fino a 160° C. A fine cottura

    immediatamente appendere capovolti i panettoni (infilando sul fondo dello stampo un lungo ago)

    fino a completo raffreddamento.

CONSIGLI:

Panettoni e pandori ancora confezionati vanno conservati in luogo fresco e asciutto e lontano da fonti di calore, in una scatola di latta o in un sacchetto di plastica per alimenti.

Se la ricetta vi è piaciuta, potrebbero interessarvi anche: biscotti-alle-noci oppure panini-alla-nutella-morbidissimi-e-super-golosi o liquore-allalloro-fatto-in-casa o torta-banana-noci-e-cioccolato O CREMA DI RICOTTA

SEGUIMI SULLA MIA PAGINA FACEBOOK QUI

SEGUIMI SUL MIO ACCOUNT INSTAGRAM QUI SEGUIMI ANCHE SU PINTAREST QUI

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Le ricette di angelasurano80

Torte, pasticcini, biscotti, creme, piatti di pasta tradizionali e moderni.Se avete voglia di qualcosa di dolce, una mamma con forno sempre acceso vi suggerirà cosa cucinare. Qui i piatti vengono raccontati e fotografati con calore ed energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.