Crea sito

Panino Party

Oggi ho per voi la ricetta perfetta, per una fame da veri golosi: il panino party! Un delizioso e morbido panino con una copertura croccante al pistacchio, che racchiude strati di pura bontà: un hamburger succulento, della fresca insalata e…per il resto? Scopri la ricetta! Preparalo e condividilo: quale buon pretesto per riunirsi tutti se non quello di gustare questo super panino? E ora..allacciate i grembiuli e via in cucina!

  • Ecco la video ricetta passo passo ->

Panino Party

INGREDIENTI

– per l’impasto:

  • 180 g. d’acqua fredda
  • 30 g. di olio evo
  • 1 uovo freddo di frigo
  • 450 g di farina ‘0’
  • 30 g. di zucchero
  • 10 g. di sale
  • 20 g. di malto di riso (si consiglia, “Riso Melotti”)
  • 1 bustina di lievito di birra secco

– per la copertura:

– per l’hamburger gigante

  • 500 g. di carne trita mista
  • aglio in polvere a gusto
  • 1/2 cucchiaino di paprika affumicata
  • 1/2 cucchiaino di curry
  • 1/2 cucchiaino di curcuma
  • un pizzico di pepe nero
  • 20 g. di salsa bbq piccante (si consiglia, “Peperoncineria Paladino”)

– per la farcitura

PREPARAZIONE

Nella ciotola della planetaria verso l’acqua fredda da frigorifero, l’uovo intero, a seguire l’olio extravergine d’oliva e il malto di riso. Potete usare anche il malto d’orzo: in entrambi i casi, il malto non solo conferirà sapore in più all’impasto, ma favorirà la lievitazione.
Aggiungo ancora lo zucchero, il lievito in polvere disidratato, tutta la farina ed infine il sale.
Lascio lavorare la planetaria per almeno 15 minuti, dapprima lentamente, dopodichè aumentando la velocità.
Se fai l’impasto a mano, lavoratelo almeno per 20/30 minuti.

Lavoro ancora l’impasto a mano, per dargli due giri di pieghe a tre. Lascio lievitare poi in una ciotola ben oleata 2 ore, o almeno fino al raddoppio.
Cosa sono e a cosa servono le pieghe? Clicca sulla foto per scoprirlo!

 

 

Dopo la lievitazione, lo sgonfio e do altri due giri di pieghe. Sistemo la pagnottella in una teglia foderata di carta da forno di 24 centimetri di diametro.
Copro con la pellicola e lascio riposare mezz’ora per far rilassare l’impasto; dopodichè con la mano leggermente inumidita d’acqua, stendo la pagnottella: per la misura e la forma aiutatevi con la teglia stessa.

Copro di nuovo con la pellicola e lascio riposare ancora un’ora, trascorsa la quale spennello il gigante panino party con un uovo sbattuto con un goccio d’acqua e cospargo la superficie con la granella di pistacchio. Cuocio in forno pre-riscaldato a 180° per 30/40 minuti, ma controlla bene, ogni forno ha una cottura a sè.

E intanto occupiamoci del goloso ripieno!
Griglio le fette di mortadella, tagliate spesse mezzo centimetro, su una griglia cosparsa di sale grosso, così da non farle appiccicare in cottura: se resta del sale attaccato alla mortadella, eliminalo, altrimenti lo mangerai e sarà troppo sapido!

Prepariamo l’hamburger gigante! Io utilizzo della carne trita mista, maiale e vitello, che aromatizzo con aglio, paprika affumicata, curcuma e pepe e due bei cucchiai di salsa bbq piccante. Lavoro poi con le mani (non storcere il naso, in cucina vanno usate le mani, ben lavate). Una volta pronto l’impasto di carne lo lavoro sulla carta forno per conferirgli la forma di hamburger, spesso almeno 2 centimetri.

Lo cuocio poi sulla stessa griglia della mortadella: guarda com’è semplice sistemarlo sulla griglia usando la carta da forno! Cuocio 7/8 minuti per lato, perchè a noi piace ben cotta, scegli tu il grado di cottura.

Tutti gli ingredienti del super gigante panino party sono pronti, non resta che assemblarli!

Taglio il panino a metà con un coltello a lama lunga e seghettata. Sistemo la base del panino su un piatto da portata e farcisco con dell’insalata mista, a seguire delle belle fette di pomodoro, continuo con la mortadella grigliata.

E’ il momento del maxi hamburger! E per non farci mancare niente, anche delle cremose fette di formaggio sottile, quello fondente. E visto che siamo golosi, una generosa spalmata di pesto di pastacchio!

Chiudo poi con la cupola del panino, con il suo strato croccante di pistacchio!
Hmm che bontà! Un panino profumato e morbido, che racchiude un ripieno super goloso!

❤ Ti è piaciuta questa ricetta? ❤
Bene! Continua a seguirmi sulla mia
pagina Facebook ANGELA PASSIONE CUCINA
per restare sempre aggiornato!!!

Qui dal mio blog puoi scaricare il testo di ogni ricetta
cliccando sul simbolo pdf presente in cima ad ogni articolo.
Se invece volete seguire la preparazione passo passo,
iscrivetevi al mio canale YOUTUBE e non ve ne pentirete!

Mi trovate anche su InstragramTwitter…. e Pinterest!
Seguimi e sarai sempre aggiornato!

Grigliata: tris di carne di maiale

La grigliata di carne non è solo un piatto succulento da preparare, ma un rito, un momento di condivisione con amici e parenti! Dite la verità: nel guardare le vostre foto del barbecue, subito arriva al vostro cuore il ricordo di un momento di festa, di amicizia e di soddisfazione! Non importa se hai un barbecue, una griglia, un camino o una pentola, la cosa bella è la condivisione. Per ottenere un buon risultato, della carne succosa, morbida e saporita, occorrono poche semplici regole che vi dirò nella ricetta! E ora, accendete le braci, allacciate i grembiuli e via di grigliata!

  • Ecco qui la video ricetta passo passo ->

Grigliata: tris di carne di maiale

INGREDIENTI (per 2 persone)

  • 400 g di costine di maiale
  • 2 salamine (salsicce)
  • 300 g di lucanica
  • 30 g di olio di semi di girasole
  • 10 g di aceto balsamico
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 pizzico di pepe
  • 1/2 cucchiaino di aglio in polvere
  • 5 cucchiaini di salsa bbq con chipotle affumicato ( si consiglia “Peperoncineria” di Giuseppe Salvatore Paladino)
  • 2 rametti di rosmarino
  • 4/5 foglie di salvia

PREPARAZIONE

Per fare una buona grigliata, bisogna avere delle piccole e semplici attenzioni, per un tris di carni succulento, succoso e saporito!

In questo tris da grigliare, io e mio marito abbiamo scelto delle costine di maiale, delle salamelle (salsicce) e della lucanica.

Per quanto riguarda salamelle e lucanica, già saporite di suo, le abbiamo cotte così al naturale, ma per le costine abbiamo preferito fare una marinatura.

Quindi il primo passaggio da fare è quello di marinare le costine almeno per 5 ore, ma se avete più tempo potete anche marinarle 7/8 ore o ancor meglio la sera prima.

Della marinatura mi sono occupata io: in una ciotola capiente metto l’olio, l’aceto balsamico, la curcuma, l’aglio in polvere, il pepe e la salsa bbq con chilipote e dò una prima mescolatina.
Aggiungo poi degli aghi di rosmarino e qualche foglia di salvia spezzettata e mescolo nuovamente.

Adagio in questa marinatura le costine e ho cura di girarle spesso nell’arco del tempo di riposo.
Per delle costine che non secchino in cottura, vi consiglio di cuocerle in stecca, tutte unite come abbiamo fatto noi; eventualmente prima di servirle ai vostri ospiti le dividerete, anzi vi dirò di più: sezionarle davanti ai vostri commensali, creerà un effetto “wow” per l’acquolina in bocca che verrà!

Trascorso il tempo della marinatura, mi occupo delle salamine e della lucanica: le salamine le apro a metà nel senso della lunghezza e bucherello il lato della pelle, per fare in modo che il grasso in eccesso coli in cottura e tra l’altro facendo così eviteremo che si arricci; la lucanica invece l’arrotolo a spirale su se stessa, la fermo con uno stecco e bucherello la pelle.

Gli ingredienti per la nostra grigliata sono pronti! Ora non ci resta che accendere la brace e di questo se ne occupa mio marito!

Ci tengo a fare una precisazione! Fare la carne alla griglia o farla al barbecue, si parla di due cotture differenti: per la griglia si intende una cottura rapida su brace “viva” con il calore che arriva solo dal basso; con la cottura al barbecue invece la nostra brace avrà un coperchio e quindi non solo il calore sarà distribuito omogeneamente sia sopra che sotto, ma i fumi buoni, daranno quel tocco di sapore in più alla carne.

Noi utilizziamo la carbonella di legna: possiamo ritenere pronta alla cottura la nostra brace, solo quando il carbone è diventato grigio.

Mio marito Luca si è occupato della cottura delle carni: gli piace molto occuparsi della grigliata e quindi lo lascio fare!

Prima cuoce le costine, avendo una cottura di un’ora circa: le poggia in griglia e cuoce con coperchio, avendo cura di girare le costine ogni 10/15 minuti.

Ogni volta che le gira, spennella sempre entrambi i lati delle costine con la marinatura in cui ho lasciato la carne circa 8 ore e come pennello utilizza un rametto di rosmarino.

Quando mancano 10 minuti alla fine della cottura delle costine, è il momento di adagiare in griglia anche lucanica e salamine, perchè a noi non piacciono troppo cotte. Se invece preferite delle salamine più cotte, ovviamente le metterete in griglia prima.

In questi ultimi minuti di cottura, preparo una bella insalatina fresca fresca, che con la carne alla griglia ci sta proprio bene: ho scelto di fare un mix di peperoni e lattuga ed ho condito con sale, olio e aceto balsamico.

E’ arrivato il momento di togliere le carni dal fuoco…e buon appetito a tutti!

❤ Ti è piaciuta questa ricetta? ❤
Bene! Continua a seguirmi sulla mia
pagina Facebook ANGELA PASSIONE CUCINA
per restare sempre aggiornato!!!

Qui dal mio blog puoi scaricare il testo di ogni ricetta
cliccando sul simbolo pdf presente in cima ad ogni articolo.
Se invece volete seguire la preparazione passo passo,
iscrivetevi al mio canale YOUTUBE e non ve ne pentirete!

Mi trovate anche su InstragramTwitter…. e Pinterest!
Seguimi e sarai sempre aggiornato!