Crea sito

Nuvola al pistacchio

Solo il nome ti manda in Paradiso: “Nuvola al pistacchio“. Alzi la mano chi non adora il pistacchio?! Come si fa a non amarlo quel frutto, piccolo ed affusolato, racchiuso in due gusci chiari, che fanno risaltare ancor di più il suo colore verde cangiante! Se ad un pistacchio di ottima qualità, ci abbini una crema cremosa, beh il successo è assicurato! Eh si, hai letto bene: crema cremosa! Oggi prepareremo insieme questa golosissima ed elegante torta, realizzata con una base croccante e profumata di biscotti e burro, una cremosissima namelaka al cioccolato bianco che al suo interno racchiude un inserto di cremoso al pistacchio. Se non bastasse, la decoreremo utilizzando il pistacchio ed alcuni suoi derivati! Hmm…mi viene voglia di mangiarne una fetta: è una libidine! Dai su, corri in cucina ed allaccia il grembiule!

  • Ecco la video ricetta passo passo ->

INGREDIENTI

– per la namelaka al cioccolato bianco

  • 200 g. di cioccolato bianco
  • 300 ml. di panna fresca
  • 50 g. di latte (meglio se intero)
  • 6 gr di gelatina in fogli

– per il cremoso al pistacchio

– per la base croccante

  • 270 g. di biscotti secchi
  • 130 g. di burro

– per la decorazione

 

PREPARAZIONE

Realizzare questa goduria per il palato e diciamo la verità anche per gli occhi, è più semplice di quanto tu possa credere!

Segui i miei consigli e non ve te pentirai!

La prima cosa da fare sarà necessariamente quella di preparare la parte bianca costituita da una namelaka al cioccolato bianco e il cuore di cremoso al pistacchio. Questo perché prima del loro utilizzo nella torta, hanno bisogno di rassodare in frigorifero dalle 8 alle 12 ore. Posso darti un consiglio? Prepara la namelaka e il cremoso la sera prima.

Per la namelaka al cioccolato bianco
Metti in ammollo in acqua fredda, la gelatina.
Riduci in pezzetti il cioccolato bianco e intanto metti a scaldare il latte in un pentolino. Quando inizia ad essere caldo versalo in una ciotola insieme alla panna fresca e alla gelatina strizzata. Aggiungi il cioccolato bianco tritato e mescola bene fino al completo scioglimento. Chiudi con pellicola a contatto e lascia riposare in frigorifero dalle 8 alle 12 ore.

Per il cremoso al pistacchio
Metti a scaldare della panna fresca con lo zucchero e sciogli al suo interno la gelatina che avrai precedentemente ammollato. Aggiungi poi la pasta di pistacchio pura e mescola per benino. Se noterai dei grumi non temere! Con l’aiuto di un minipimer riuscirai a creare un composto bello omogeneo.
Fodera un piatto dai bordi alti con della pellicola e versa il cremoso al pistacchio, leggermente raffreddato, al suo interno. Copri sempre con pellicola a contatto e lascia riposare in frigorifero dalle 8 alle 12 ore.

Per la base croccante al biscotto
Trita finemente dei frollini secchi , sistemali in una ciotola, dopodiché amalgama con del burro fuso. Prendi uno stampo a cerniera di 20 cm di diametro ed appoggialo su un piatto rivestito di carta forno (mi raccomando, la cerniera chiusa!). Versa il composto di biscotti e burro all’interno dello stampo e con l’aiuto di un bicchiere o di un batticarne ben pulito compatta e livella bene la superficie. Dopodiché riponi in frigo. Se hai deciso di preparare la sera prima la namelaka e il cremoso puoi anche preparare la base biscotto. Se la prepari la sera prima ti consiglio di ritagliare un foglio di carta forno tanto grande quanto il diametro della teglia così dopo aver preparato la base biscotto la coprirai con esso. Se invece la preparerai il giorno stesso nel quale assemblerai il dolce, ti consiglio comunque di lasciar riposare in frigorifero la base almeno una mezz’oretta prima di procedere con lo step successivo.

Dopo 12 ore la namelaka è pronta per essere utilizzata! Per questa ricetta io ho voluto una namelaka bella spumosa per cui l’ho portata in una ciotola più capiente e l’ho montata qualche minuto con uno sbattitore elettrico. Versa la metà della crema sulla base biscotti e livella bene. Sistema poi l’inserto di cremoso al pistacchio bene al centro e mi raccomando di fare dei movimenti secchi e decisi, per far sì che poi al taglio la fetta di torta risulti bella. Come dice il grande Maestro Damiano Carrara: “Bella al taglio, ben stratificata!”
Ultima con la restante namelaka e livella bene, dopodiché porta in frigorifero almeno un paio di ore.

È arrivato il momento di sformare la nuvola al pistacchio e decorarla! Un consiglio che voglio darti è quello di riporla in freezer una mezz’oretta prima di togliere lo stampo a cerniera: vedrai che sarà più facile sformare la torta.
Quindi per l’appunto dopo una mezz’oretta in freezer togli lo stampo a cerniera e porta la torta direttamente sul piatto da portata. La parte più divertente è quella della decorazione! Con un foglio di carta da forno proteggi la parte che vuoi rimanga bianca, dopodiché spolvera della farina di pistacchio. Con della crema spalmabile ammorbidita a bagnomaria crea delle strisce parallele alla decorazione che hai appena fatto con la farina di pistacchio, creando un gioco di forme, alternando delle strisce sottili a più spesse. Ora decora con croccante al pistacchio: sistemalo sulla torta creando un gioco di volumi. Continua decorando con delle scagliette di cioccolato bianco e cioccolato fondente ed in ultimo della granella di pistacchio!
Guarda il video per capire io come ho decorato: ti risulterà più facile!
La torta “nuvola al pistacchio” è pronta! Tienila in frigo fino al momento di servirla.

❤ Ti è piaciuta questa ricetta? ❤
Bene! Continua a seguirmi sulla mia
pagina Facebook ANGELA PASSIONE CUCINA
per restare sempre aggiornato!!!

Qui dal mio blog puoi scaricare il testo di ogni ricetta
cliccando sul simbolo pdf presente in cima ad ogni articolo.
Se invece volete seguire la preparazione passo passo,
iscrivetevi al mio canale YOUTUBE e non ve ne pentirete!

Mi trovate anche su InstragramTwitter…. e Pinterest!
Seguimi e sarai sempre aggiornato!

Torta di pasta alla parmigiana

Siete pronti a preparare insieme a me questa invitante torta di pasta alla parmigiana?
L’idea mi è venuta perchè in casa, da buon italiani, amiamo la pasta. In più il mio adorabile maritino va matto per la parmigiana di melanzane e allora ho pensato: perchè non unire queste due deliziose portate in una bella torta di pasta?
Vi assicuro che farete un figurone quando la servirete ai vostri commensali! E ora allacciate il grembiule e via in cucina!

  • Ecco la video ricetta passo passo ->

Torta di pasta alla parmigiana

INGREDIENTI

  • 2 melanzane di media grandezza
  • 800 g. di passata di pomodoro
  • 500 g. di penne rigate (si consiglia “Pasta Valdigrano”)
  • 200 g. di ricotta di bufala
  • 300 g. di mozzarella
  • q.b. olio di arachidi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • sale e pepe a gusto
  • 1 cucchiaino raso di zucchero
  • q.b. basilico

PREPARAZIONE

Preparare questa torta di pasta alla parmigiana è davvero molto semplice!

Per prima cosa, bisogna occuparci delle melanzane, che rappresentano l’involucro esterno della torta.

Come nella parmigiana classica, le melanzane andrebbero fritte, ma se mi conoscete bene io preferisco la frittura in forno, come per i peperoni.

 

 

Quindi anche in questo caso utilizzerò questa tecnica di cottura: lavo bene le melanzane e senza sbucciarle le taglio in fette di mezzo centimetro di spessore.
Passo velocemente le fette di melanzane nell’olio di arachidi: un movimento veloce e lasciando sgocciolare l’olio in eccesso. Si può anche spennellare ogni fetta, ma vi assicuro che così è rapido e avrete cosparso d’olio tutta la fetta, senza eccessi.
Sistemo le fette ben distanziate tra loro su una griglia appoggiata ad una placca da forno. Cuocio poi in forno già caldo alla massima temperatura fino a doratura, circa 5 minuti.
Procedo così per tutte le fette di melanzane.

Ed ora tocca a preparare il sugo di questa torta di pasta alla parmigiana. Io preferisco fare un sughetto veloce, senza allungare troppo i tempi di cottura ed è per questo che lo preparo intanto che l’acqua per la pasta raggiunge il bollore.
Metto appunto l’acqua per la pasta ed intanto lascio imbiondire uno spicchio d’aglio nell’olio d’oliva. Aggiungo poi la passata di pomodoro ed aggiusto di sale, pepe e zucchero. Mescolo e lascio cuocere giusto il tempo di cottura della pasta.

Ecco l’acqua bolle! Una manciata di sale grosso e butto la basta: mi raccomando di cuocerla al dente!
Anche il sugo è pronto: al suo interno stempero la ricotta di bufala ed aggiungo anche una generosa pioggia di basilico in foglie leggermente spezzettato. Condisco la pasta con i tre quarti del sugo.

Compongo la torta di pasta in uno stampo a cerniera di 20 centimetri di diametro: mi raccomando, fodera la base con della carta da forno.
Con le melanzane fodero tutto lo stampo per benino, bordi e base. Dopodichè riempio lo stampo alternando strati di pasta a strati di mozzarella. Ultimo chiudendo con le fette di melanzana.

Cuocio in forno già caldo a 200° per circa 30/40 minuti: a questo punto potreste anche servirla.
Io preferisco invece prepararla il giorno prima e fare la cottura. Il giorno dopo la passo in forno a 180° per una ventina di minuti. La sformo sul piatto da portata e, come si glassa una torta dolce, ultimo con la salsa rimanente e una pioggia di mozzarella!

Che ne dite? Vi piace la mia torta di pasta alla parmigiana? Eccoti una fetta!

❤ Ti è piaciuta questa ricetta? ❤
Bene! Continua a seguirmi sulla mia
pagina Facebook ANGELA PASSIONE CUCINA
per restare sempre aggiornato!!!

Qui dal mio blog puoi scaricare il testo di ogni ricetta
cliccando sul simbolo pdf presente in cima ad ogni articolo.
Se invece volete seguire la preparazione passo passo,
iscrivetevi al mio canale YOUTUBE e non ve ne pentirete!

Mi trovate anche su InstragramTwitter…. e Pinterest!
Seguimi e sarai sempre aggiornato!

 

Venere all’italiana

Il riso Venere è una varietà di riso dai chicchi di colore scuro. E’ di tipo integrale molto ricco di fibre e di sali minerali. Esistono diverse varietà di riso nero e alcune vengono coltivate anche in Italia.. Io ho avuto l’onore di assaggiare il riso del Principato di Lucedio, grazie ad una collaborazione. E da quel riso ho creato questa ricetta, tutta con ingredienti italiani! Ora allacciate i grembiuli e corriamo in cucina a preparare questa torretta di riso Venere!

Ecco la video ricetta passo passo ->

Venere all’italiana

INGREDIENTI (per 2 persone)

  • 140 g di riso venere “Principato di Lucedio”
  • 50 g di parmigiano
  • 1 cipolla rossa
  • 30 g di pesto di rucola
  • 150 g di polpa di pomodoro
  • 1 salsiccia
  • 1 noce di burro
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • acqua q.b.

PROCEDIMENTO

Per la realizzazione di questa ricetta, inizio a preparare il pesto di rucola e metto da parte.

 

Qui la ricetta del pesto di rucola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel bicchiere del frullatore aggiungo circa 250 ml di acqua che verso in un padellino a riscaldare sul fuoco. Così niente sprechi ed il sapore del pesto accompagnerà l’intera cottura del riso.

In una pentola metto la noce di burro e la cipolla tritata ad imbiondire; successivamente aggiungo la salsiccia senza la pelle esterna e con il cucchiaio di legno mi aiuto a sgranarla bene.

Quando è ben rosolato il tutto, aggiungo il riso a tostare e poi sfumo con del vino bianco.

Una volta evaporato l’alcool, aggiungo la polpa di pomodoro e l’acqua al pesto e porto a cottura. Mi raccomando, prima di salare assaggiate, in quando l’acqua del pesto sarà saporita già di suo.

Il riso cuoce in circa 40 minuti abbondanti; nel frattempo preparo una cialdina di parmigiano con una parte dei 50 g previsti dalla ricetta.

Quando è quasi pronto, aggiungo il restante parmigiano e amalgamo bene il tutto.

Servo il riso così pronto con su la cialda di parmigiano e qualche goccia qua e là di pesto di rucola.

E…buon appetito!

❤ Ti è piaciuta questa ricetta? ❤
Bene! Continua a seguirmi sulla mia
pagina Facebook ANGELA PASSIONE CUCINA
per restare sempre aggiornato!!!

Qui dal mio blog puoi scaricare il testo di ogni ricetta
cliccando sul simbolo pdf presente in cima ad ogni articolo.
Se invece volete seguire la preparazione passo passo,
iscrivetevi al mio canale YOUTUBE e non ve ne pentirete!

Mi trovate anche su InstragramTwitter…. e Pinterest!
Seguimi e sarai sempre aggiornato!

 

Noodles di riso all’orientale

I noodles all’orientale rappresentano uno dei piatti etnici che io e la mia dolce metà adoriamo!
Ehm questi noodles ci faranno essere maleducati: difficile sarà lasciarne un po’ nel piatto! Eh si, per la cultura asiatica è maleducato non lasciar nulla nel piatto: è per loro segno di “non aver mangiato abbastanza”. Educato ed apprezzato è invece fare un ruttino a fine pasto, segno di aver gradito e gustato l’intero pranzo!
Beh come si dice? Paese che vai, usanze che trovi!
E ora…allacciate i grembiuli! Tranquilli se spazzolerete tutto il piatto, io non m’offendo!

  • Ecco qui la video ricetta passo passo ⬇️ ⬇️ ⬇️ 

Noodles di riso all’orientale

INGREDIENTI (per 2 persone)

  • 160 g di noodles di riso
  • 100 g di piselli surgelati
  • 2 uova
  • 1/2 cipolla media
  • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 cucchiaino di zenzero
  • 1 cucchiaino di lemon grass
  • 200 g di petto di pollo
  • 25 g di burro di cocco
  • 20 g di formaggio grattugiato
  • semi di papavero a gusto
  • 1 cucchiaio di salsa di soia (si consiglia “Kikkoman” )
  • 1 bicchiere di acqua calda

PREPARAZIONE

In una ciotolina amalgamo bene le uova col formaggio grattugiato; dopodichè verso il composto ottenuto all’interno di una padella antiaderente, avendo cura di mescolare di continuo per ottenere una “stracciatella”.

In un’altra padella verso l’olio e lascio imbiondire al suo interno la cipolla tritata finemente.
Quando la cipolla diventerà quasi trasparente aggiungo il petto di pollo tagliato in tocchetti piccoli e lascio rosolare, fino a che si formerà una crosticina croccante tutt’intorno.

Aggiungo poi i piselli, un bicchiere d’acqua e le spezie: lemon grass, curcuma e zenzero. Sfumo con la salsa di soia e mescolo ben benino.

Mentre il condimento cuoce, lascio ammorbidire i noodles in una bacinella piena d’acqua calda per 4/5 minuti.

Prima che i liquidi del condimento si restringano del tutto, calo i noodles senza scolarli completamente dell’acqua d’ammollo. Mescolo i noodles nel condimento, aggiungendo il burro di cocco per la mantecatura ed infine le uova preparate in precedenza.

Lascio amalgamare i sapori per qualche minuto e poi impiatto questi gustosi noodles all’orientale!
A piacere, potete ultimare con una spolverata di semi di papavero che doneranno una nota croccante al piatto!

E…buon appetito!

❤ Ti è piaciuta questa ricetta? ❤
Bene! Continua a seguirmi sulla mia
pagina Facebook ANGELA PASSIONE CUCINA
per restare sempre aggiornato!!!

Qui dal mio blog puoi scaricare il testo di ogni ricetta
cliccando sul simbolo pdf presente in cima ad ogni articolo.
Se invece volete seguire la preparazione passo passo,
iscrivetevi al mio canale YOUTUBE e non ve ne pentirete!

Mi trovate anche su InstragramTwitter…. e Pinterest!
Seguimi e sarai sempre aggiornato!