Scaloppina Oktoberfest

Che delizia questa scaloppina Oktoberfest…proprio invitante solo a guardarle e vi assicuro, una libidine per il palato! Sapete perchè le ho chiamate così? A inizio ottobre gironzolavo su internet cercando di organizzare un week end a Monaco di Baviera in occasione della festa più popolare e grande del mondo, per l’appunto l’OctoberFest. Una tradizione folcloristica, fatta di musica, persone con abbigliamento popolare, atmosfera di festa e fiumi di birra! Purtroppo non sono riuscita a far coincidere le date della festa con quelle del lavoro di mio marito ed è saltato tutto. Non mi sono però passate inosservate le foto delle strade super affollate, le bancarelle e il tanto cibo! Tra questi piatti super golosi ha catturato la mia attenzione della carne con del formaggio che colava giù nel piatto e ho deciso che dovevo provarci anche io a creare la stessa sensazione che quella foto mi aveva dato (l’acquolina alla bocca eheh). E ora allaccia il grembiule e via in cucina!

  • Ecco la video ricetta passo passo ->

Scaloppina oktoberfest

INGREDIENTI (per 2 persone)

PREPARAZIONE

Vi parlavo del perchè mi è venuta voglia di fare questa scaloppina oktoberfest bella goduriosa. Importante per la loro riuscita è l’utilizzo di una buona birra di qualità ed io per l’occasione ho tirato fuori dalla mia vetrina una buonissima birra artigianale: Birra Golden Sand dei Monaci Vesuviani. Si tratta di una birra ad alta fermentazione, dal colore dorato e dalla schiuma densa e generosa, al naso regala profumi dolci, con una nota speziata e frizzante.

Sapete chi sono i Monaci Vesuviani? Aspetta, ti dico la ricetta e poi ti racconto…
Allora…prendi le fette di lonza e appiattisci con un batticarne per renderle sottili; con un coltello incidi i bordi per evitare che in cottura si arriccino e la fetta di carne diventi una piccola scodellina ahah.
Infarina bene la carne da ambo i lati e cuocila in un’ampia padella, in cui avrai fatto sciogliere del buon burro! Cuoci alcuni minuti per lato e sala a gusto.

Una volta cotte, è giunto il momento di sfumare con la birra! Lascia insaporire da entrambi i lati. E per rendere ancora più invitante la scaloppina oktoberfest sai cosa devi fare?
Griglia in padella del provolone, così al calore diventerà morbidissimo a tal punto che sulle scaloppine colerà avvolgendo la carne in un vortice di gusto! Ah, mi raccomando: il sughetto della carne non buttarlo! Servilo insieme ad essa…ne sarai estasiato!

E ora ti racconto la storia dei Monaci Vesuviani!
Tutto ebbe inizio dalla grande amicizia Daniele e Lino, con la passione comune di produrre birra. I loro esperimenti di produzione deliziano il palato di amici e conoscenti. Fino a quando attraversano l’ italia con un furgone, in un caldo giorno d’estate, per spingersi fino a Feltre, ai piedi delle dolomiti, li’ conoscono Antonio Merlo che ha conseguito il suo diploma di Birraio Maltatore nel lontano 1975 ed e’ un veterano della produzione di birra e di impianti di produzione.
I monaci stanno a stretto contatto con lui assorbono tutto quello che e’ possibile in quei pochi giorni di convivenza e si portano a casa il loro primo impianto pilota, un impianto di produzione da 30 lt, che in tutto e per tutto richiama le fasi di produzione di un birrificio reale.
Nel 2012 si iscrivono ad uno dei primi corsi in Campania per la degustazione della birra e lì conseguono il titolo di Degustatore Professionista.
E perchè si chiamano Monaci Vesuviani? Daniele e Lino nei fine settimana d’inverno, appena gli e’ possibile si ritirano in un luogo segreto ed isolato, nelle campagne del Cilento, in una casa silenziosa ed immersa nella natura. Qui tra il tepore di un fuoco acceso nel camino e gli scorci di mare che si intravedono tra gli alberi d’ ulivo, comincia la loro frenetica attività di produzione di birra.

❤ Ti è piaciuta questa ricetta? ❤
Bene! Continua a seguirmi sulla mia
pagina Facebook ANGELA PASSIONE CUCINA
per restare sempre aggiornato!!!

Qui dal mio blog puoi scaricare il testo di ogni ricetta
cliccando sul simbolo pdf presente in cima ad ogni articolo.
Se invece volete seguire la preparazione passo passo,
iscrivetevi al mio canale YOUTUBE e non ve ne pentirete!

Mi trovate anche su InstragramTwitter…. e Pinterest!
Seguimi e sarai sempre aggiornato!

Precedente Muffin alle carote stregati Successivo Crema di latte