PIZZAmbella, speck e fonduta di scamorza

Bentornati Angel People! Oggi prepareremo insieme questa deliziosa PIZZAmbella!
Iniziamo per gradi: perchè Angel People? Beh, mi avete detto in tanti che mancava un “nome” con cui salutarci e sentirci parte di un gruppo, di una “social food family” e dopo un sondaggio su Instagram, avete scelto questo saluto! E adesso torniamo alla ricetta: perchè PIZZAmbella? Facile! Si tratta di una pizza a forma di ciambella! Ho voluto omaggiare la mia terra di origine -Napoli- creando una pizza alternativa, unendo i sapori del nord -dove ora vivo- utilizzando lo speck. E non solo: ho arricchito il tutto con una fonduta, tipica del nord, ma fatta con della scamorza, formaggio del Sud Italia. Hmm vi assicuro che è una vera goduria! Vi ho fatto venire fame, vero? E allora, allacciate il grembiule e via in cucina!

pizzambella

📺 Ecco la video ricetta passo passo 🔻

PIZZAmbella, speck e fonduta di scamorza

INGREDIENTI

– per l’impasto pizza

  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 5 g di zucchero
  • 280 g di acqua a temperatura ambiente
  • 20 g di olio d’oliva
  • 500 g di farina manitoba (si consiglia, “Molino Cipolla”)
  • 10 g di sale

– per il condimento

  • 150 g di speck
  • 100 g di passata di pomodoro
  • sale e olio q.b.
  • origano a gusto
  • aglio in spray (o in polvere o fresco sminuzzato)

– per la fonduta

  • 30 g di burro
  • 25 g di farina
  • 250 g di latte
  • 300 g di scamorza affumicata
  • sale e pepe a gusto

PREPARAZIONE

In una capiente ciotola aggiungo il lievito, lo zucchero, l’acqua acqua a temperatura ambiente e l’olio d’oliva; mescolo per sciogliere il lievito. Aggiungo poi la farina manitoba e inizio a mescolare. Quando i liquidi hanno assorbito gran parte della farina, aggiungo il sale e lavoro ancora un po’ con la forchetta, dopodiché continuo ad impastare su una spianatoia fino a creare un bel panetto liscio ed omogeneo.

Lascio riposare l’impasto mezz’ora sulla spianatoia infarinata, coperto dalla ciotola. Trascorsa la mezz’ora do due giri di pieghe a tre. Per saperne di più sulla tecnica delle pieghe, clicca qui.
Una volta date le pieghe, do una forma tonda e liscia all’impasto e lascio lievitare all’interno della ciotola ben oliata e lontano da spifferi, per circa due ore o comunque fino al raddoppio.

Mentre l’impasto lievita mi occupo della parte croccante della PIZZAmbella. In che modo?
Taglio in tanti piccoli cubetti dell’ottimo speck, dopodiché lo lascio rosolare all’interno della padella antiaderente senza l’aggiunta di grassi: lo speck dovrà diventare croccante all’interno del suo stesso grasso, che si tratta di un grasso buono, saporito e profumato. Fatto ciò, metto da parte.

Trascorso il tempo di lievitazione rovescio sulla spianatoia l’impasto, soffice e morbido sembra una nuvola!
Gli do una forma a salamotto e lo porziono in tante piccole parti del peso di 25 grammi ciascuna.

Adesso mi occupo del sughetto, che mi servirà per lo step successivo: condisco quindi la passata di pomodoro con dell’olio al gusto d’aglio, del sale e dell’origano.

Ah dimenticavo! Non vi ho detto però che la ciambella di pizza verrà cotta all’interno del fornetto Versilia! Come avere una cottura omogenea ve lo racconto in qualche consiglio qui, clicca sul fornetto!

 

 

Torniamo alla ricetta! All’interno della pentola fornetto metto alcuni cubetti di speck croccante sparsi un po’ qua e là, aggiungo poi qualche pallina di pizza e spennello il sugo di pomodoro precedentemente condito.
Vado avanti così intervallando strati di palline pizza, speck croccante e spennellata di sugo al pomodoro; questo fino a terminare tutti gli ingredienti. Lascio lievitare per un’ora.

Dopodiché cuocio per 50 minuti: trascorso il tempo di cottura prima di aprire il coperchio utilizza uno stecchino che infili all’interno dei forellini presenti sul coperchio stesso per controllare che la rottura sia ultimata.

Intorno ai 10-15 minuti prima del termine della cottura della pizza bisogna preparare la fonduta di scamorza.
Taglio in piccoli tocchetti la scamorza affumicata e come base per la fonduta creo una besciamella fluida.
In un pentolino aggiungo burro, farina e latte, porto sul fuoco ed aggiusto di sale e pepe. Continuo a mescolare fin quando la besciamella assumerà una consistenza semifluida. Verso poi tutta la scamorza e continuo a mescolare fino a quando è ben sciolta e avrò così ottenuto una cremosissima fonduta di scamorza.
Ora ultimo passaggio: una volta cotta la pizza, la lascio raffreddare qualche minuto, poi la sistemo la sul piatto da portata e… via con la fonduta di scamorza!

E adesso? Beh, ne stacco una pallina e l’affondo nella fonduta di formaggio! Slurp che bontà! Provare per credere!

Ciao alla prossima ricetta!

Precedente FORNETTO VERSILIA: consigli utili Successivo Toast ai fichi