Filetto di lonza tonnata

Il filetto di lonza tonnata è una ricetta versatile, ideale come antipasto, come secondo o come piatto freddo da servire in un bel buffet! Chi non ha mai assaggiato il gustoso vitello tonnato piemontese? E’ un must delle estati più calde! Ebbene si, oggi voglio proporti una versione più low cost, dove il magatello o spinacino, sono sostituiti con la lonza di maiale.
Te lo assicuro, quasi non noterai la differenza, sono certa che la carne tenera ben insaporita dalla salsa tonnata ti conquisterà: provala e mi dirai! E ora…allaccia il grembiule e via in cucina!

lonza tonnata

Ecco la video ricetta passo passo ->

Filetto di lonza tonnato

INGREDIENTI

-per la carne

  • ½ kg di filetto di lonza intero
  • salamoia: sale, aglio, salvia, rosmarino (si consiglia “Turci Firenze”)
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 carota
  • 2 coste di sedano
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2-3 foglie di alloro
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • ½ litro d’acqua

-per la salsa

  • 500 g di maionese
  • 4-5 acciughe
  • 10 g di capperi
  • 200 g di tonno
  • fondo di cottura della carne

PREPARAZIONE

Sei pronto a preparare insieme a me della deliziosa e succulente lonza tonnata?

Iniziamo!

Per prima cosa ti consiglio di legare il filetto di lonza per fare in modo che le fibre della carne restino ben strette tra loro e al taglio risulteranno delle fette belle compatte!
Lo ammetto, non sono molto brava io a legare la carne: tu usa la tua tecnica!

E’ giunto il momento di insaporire la carne: ti consiglio l’utilizzo della salamoia. Massaggio il filetto di lonza in ogni sua parte, per far penetrare bene gli aromi.

In un tegame prepara un soffritto di olio, sedano, carote, aglio e alloro: lascia poi rosolare il filetto di lonza in ogni suo lato, per sigillare la carne e fare in modo che i succhi restino all’interno, ottenendo una carne bella morbida.
Mi raccomando: utilizza un cucchiaio per girare la carne, non bucarla altrimenti usciranno i succhi.

Adesso sfuma con del vino bianco e una volta evaporato l’alcool, aggiungi dell’acqua calda. Ti ho detto acqua e non brodo, perchè il soffitto è già bello ricco!
Copri con un coperchio e lascia cuocere circa un’ora e venti, girandolo una o due volte.
Si si, te ne sei accorto: non ho aggiunto altro sale. Si, perchè hai insaporito la carne con la salamoia e poi dopo ci sarà una salsina d’accompagnamento già saporita: quindi andiamoci cauti con il sale.

Prima di tagliarlo a fette, lascialo raffreddare per benino, così non avrai difficoltà a fare le fette. Perchè no? Preparalo il giorno prima e lo conservi in frigorifero in un contenitore ben chiuso.
Ah dimenticavo! Metti da parte il fondo di cottura con anche le verdure del soffritto: elimina solo l’alloro ed il sedano.

Una volta fredda, elimina lo spago e taglia il filetto di lonza a fette sottili (non più di 3 millimetri di spessore). Ho utilizzato un’affettatrice elettrica, ma puoi tranquillamente andare di coltello regolabile o classico coltello, purchè tu faccia delle fette sottili.

E adesso si prepara la salsa tonnata!

Onestamente io parto da una maionese pronta e ti spiego il perchè! Puoi benissimo fare la maionese in casa, ma ci sarebbe poi il problema delle uova e della conservazione del filetto di lonza tonnato. Se ne fai una piccola quantità che massimo il giorno dopo mangi, allora vai di maionese fatta in casa! Altrimenti se pensi di tenere in frigo per qualche giorno, personalmente te lo sconsiglio e ti dico di acquistarla: in commercio se ne trovano di buona qualità. Potresti preparare la salsa tonnata partendo da uova sode, ma personalmente ti dico che il sapore finale non è lo stesso e a me non tanto piace. Beh i consigli te li ho dati, poi scegli tu!

Tornando alla salsa tonnata: alla maionese aggiungi il fondo di cottura della carne, tutto il tonno sgocciolato, i filetti di acciuga dissalati e i capperi e via di frullatore ad immersione!
Cinque minuti ed otterrai una squisitissima salsa tonnata!

Se ti avanzerà un pochino di salsa, ti consiglio di spalmarla tra due fette di pane, mettici qualche foglia di lattuga e due fette di pomodoro e….goduria assicurata! Per il pane ti lascio qui la mia ricetta del pane del giorno dopo: clicca sulla pagnotta!

 

 

 

E adesso assembla il tutto! Decidi tu come portare in tavola la lonza tonnata: puoi servirla su un vassoio con al centro la salsa tonnata, o se come me ti piace che si insaporisca un po’ la carne con la salsa, crea degli strati di carne e di crema all’interno di un contenitore che abbia un coperchio.
Così strato su strato crei la tua terrina e lasci riposare in frigorifero qualche ora. Quando porterai in tavola, ogni commensale si servirà secondo il proprio appetito!

Ecco pronta la lonza di maiale tonnata: buon appetito!

Precedente Banana mini pancake fantasia Successivo Dalgona coffee originale e al Ginseng