Sagne ncannulate con pesto di mùgnuli e colatura di alici

Sagne ncannulate con pesto di mùgnuli e colatura di alici, vi porto in Puglia e in Campania con questa ricetta. Oggi ho unito culinariamente due regioni a cui sono legata, la Campania per nascita, la Puglia per adozione. Pensando alla mia terra precisamente Battipaglia, e a Lecce, al Salento che adoro e che mi ha rubato il cuore, ho pensato di aggiungere alle sagne e i mùgnuli leccesi, l’oro di Cerata e cioè la colatura di alici. La colatura di alici è un estratto di alici fermentate, si ottiene per sgocciolamento naturale. Abbiamo tempo fino all’inizio di Aprile per gustarci i mùgnuli, un ortaggio raro definito anche cavolo povero da non confondere con le cimette di rapa. Nella cucina popolare leccese è presente in tante ricette tradizionali che lo vedono protagonista, tra cui la “massa e cauli” e la “trya cu li mùgnuli”. Questo raro ortaggio si trova anche tra Napoli e Caserta anche se non così rinomato. Di solito i mùgnuli si passano in padella con poco olio, sale, aglio e peperoncino; si gustano da soli o aggiunti alla pasta fresca. Volendo farci le sagne tipica pasta leccese, che sarebbero tagliatelle arrotolate fatte a mano ho pensato di preparare il pesto di mùgnuli, che resta ben assorbito da questa pasta un po’ ruvida. Mentre preparavo il pesto, nel prendere l’olio nell’armadietto mi è scappato l’occhio alla piccola bottiglia di colatura di alici, e mi sono detta perché non aggiungerne qualche goccia al pesto di mùgnuli, detto e fatto. Dire che le Sagne ncannulate con pesto di mùgnuli e colatura di alici è una ricetta del cuore è poco, in questo piatto semplice per ingredienti e preparazione c’è la mia anima, la mia vita. La colatura di alici mi ricorda le passeggiate con la mia famiglia sul lungomare di Salerno, le gite a Vietri sul mare, il profumo intenso di mare e dei luoghi in cui sono cresciuta, le sagne ncannulate, i mùgnuli mi ricordano il Salento i colori, i profumi di una terra meravigliosa di persone solari, con un cuore grande e una di queste persone é al mio fianco da oltre vent’anni, mio marito Roberto fiero della sua terra che ho imparato ad amare anch’io. Ecco, questa ricetta è un vero matrimonio di gusto e profumi, non vi resta che procurarvi gli ingredienti e preparare le Sagne ncannulate con pesto di mùgnuli e colatura di alici.

IMG 3621 720x960 Sagne ncannulate con pesto di mùgnuli e colatura di alici
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 380 g sagne ncannulate
  • 500 g mùgnuli
  • 1/2 spicchio aglio
  • 50 g mandorle tostate
  • 30 g pinoli tostati
  • q.b. caciotta stagionata
  • 7 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • Peperoncino
  • Colatura di alici

Preparazione

  1. Mettete i mùgnuli in acqua fredda e sciacquateli accuratamente più volte.
    Lessateli nell’acqua in ebollizione per 10 minuti. Trascorso il tempo, scolateli con una schiumarola e immergeteli subito in una ciotola con acqua fredda e ghiaccio, appena freddi scolateli, strizzateli bene. Nel frattempo in una pentola portate ad ebollizione l’acqua per la cottura della pasta. In un mixer unite i mùgnuli, aggiungete le mandorle tostate, i pinoli, e frullate fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungete la caciotta stagionata grattugiata nella quantità gradita, salate senza esagerare. Date ancora un giro di mixer, unite a filo l’olio extravergine d’oliva, qualche goccia di colatura di alici e lavorate fino a ottenere una crema. Trasferite il pesto di mùgnuli  in una ciotola capiente. Quando la pasta sarà cotta al dente, scolatela, versatela nella ciotola con il pesto, e mescolate il tutto per amalgamare bene gli ingredienti. Decorate con il peperoncino se piace, e completate il piatto con un giro di colatura di alici.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Elisabetta La Cerra

Mi presento,ciao a tutti mi chiamo Elisabetta ho 50 anni,vivo in provincia di Bergamo con mio marito e due figlie,da sempre la mia grande passione é la “CUCINA” che ho sempre condiviso con amici e parenti,vi dò il benvenuto nel mio blog In cucina con le mie amiche per condividere ricette e consigli con chi come me ama spentolare dalla mattina alla sera di tutto e di più,vi aspetto.Non sono una chef,non ho fatto scuola,non ho tecnica,ma tanto amore che metto in ogni piatto pensando al piacere di chi lo gusterá.Mi trovate ogni mese in edicola anche sul mensile “Tutto cucina” con la rubrica “Stagioni e Tradizioni” e uno “Speciale” tutto mio e sulla mia pagina facebook che ha lo stesso nome del blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.