Risotto di mele e taleggio

Risotto di mele e taleggio, che ne dite di un primo piatto un po’ insolito per questa prima domenica di Febbraio. Adoro l’ incontro tra la frutta e il formaggio, la dolcezza delle mele si sposa magnificamente con il gusto deciso del taleggio. Risotto di mele e taleggio dal sapore armonioso, un’esplosione per il palato, che rende robusto ma anche gentile e leggermente croccante ogni boccone. Adatto a qualsiasi occasione che sia un semplice pranzo o una cena importante, i commensali saranno piacevolmente stupiti dalla sua gradevolezza di questo risotto. Molto importante per questo semplice primo piatto è la materia prima che dona al risotto una nota importante ed elegante. Per questo risotto ho scelto la mela annurca, un qualità quasi erroneamente dimenticata nonostante sia IGP, dolce, succosa, aromatica, piacevolmente acidula mantiene a lungo le sue unicità organolettiche. Un’ingrediente che fa parte del mio bagaglio culinario, la mela annurca onnipresente sulla tavola, nella mia infanzia. Tornato da un viaggio a Caserta mio marito ha fatto dono a me e le nostre figlie di questo semplice ma regale frutto e io, ne ho gelosamente conservate qualcuna che si è ben tenuta in questi mesi conservata al fresco e lontano dalla luce. Ho pensato di prepararci anche questo cremoso risotto accompagnando la mela annurca al gusto deciso del taleggio altro prodotto DOP della provincia in cui vivo. In questo risotto ho unito due eccellenze la mela annurca prodotto della mia regione di origine e il taleggio regione in cui vivo da molti anni, di diritto questo risotto di mele e taleggio mi rappresenta fa parte delle mie ricette del cuore, ha tanto da raccontare e a voi voglio farlo attraverso il suo gusto, il suo profumo e la sua cremosità. Seguitemi nella mia cucina vi racconta una ricetta, quella del risotto di mele e taleggio.

8C5FEB66 02E5 475F 89C9 C87FF6EE5D24 607x1080 Risotto di mele e taleggio
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 200 g Taleggio
  • 3 Mele annurche
  • 1 Scalogno
  • 1/2 bicchiere Vino bianco secco
  • 1 l Brodo vegetale
  • Sale
  • Pepe nero
  • Fette di mele essiccate
  • 1 q.b. Burro bavarese
  • 1 cucchiaio Olio extravergine d'oliva
  • 320 g Riso Carnaroli
  • 1 limone non trattato

Preparazione

  1. Sbucciate le mele, tagliatele a cubetti, bagnatele con poco succo di limone e olio extravergine d’oliva, unite una macinata di pepe mescolate e tenete da parte. Tritate lo scalogno, trasferirlo in una casseruola dove avrete fatto sciogliere dolcemente un pezzo di burro, fatelo rosolare quindi unite il riso, tostate e sfumate con il vino bianco. Aggiungete al riso le mele a cubetti senza il liquido che nel frattempo si sarà formato e tenendone due cucchiai da parte. Continuate a cuocere il risotto aggiungendo il brodo vegetale poco alla volta, ci vorranno venti minuti circa per avere un risotto al dente. Spegnere la fiamma, unite le mele a cubetti tenute da parte, mescolate delicatamente per amalgamarle al risotto, quindi mantecate con il taleggio. Servite subito il risotto di mele e taleggio, completate il piatto con una macinata di pepe nero, la scorza grattugiata del limone e fette di mela essiccata.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Elisabetta La Cerra

Mi presento,ciao a tutti mi chiamo Elisabetta ho 50 anni,vivo in provincia di Bergamo con mio marito e due figlie,da sempre la mia grande passione é la “CUCINA” che ho sempre condiviso con amici e parenti,vi dò il benvenuto nel mio blog In cucina con le mie amiche per condividere ricette e consigli con chi come me ama spentolare dalla mattina alla sera di tutto e di più,vi aspetto.Non sono una chef,non ho fatto scuola,non ho tecnica,ma tanto amore che metto in ogni piatto pensando al piacere di chi lo gusterá.Mi trovate ogni mese in edicola anche sul mensile “Tutto cucina” con la rubrica “Stagioni e Tradizioni” e uno “Speciale” tutto mio e sulla mia pagina facebook che ha lo stesso nome del blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.