Piadina romagnola

IMG 3449 680x1080 Piadina romagnola
Piadina romagnola ricetta tipica della gastronomia romagnola, si presenta in una sfoglia composta da farina di grano, strutto, bicarbonato, sale e acqua; viene tradizionalmente cotta su un piatto di terracotta teggia romagnolo, oggi viene cotta su piastre di metallo oppure su lastre di pietra refrattaria chiamate. Era considerato il pane dei poveri, nella Romagna interna si prepara leggermente più spessa, mentre a Rimini è tirata più sottile. Registrata come Indicazione geografica protetta la piadina romagnola o piada romagnola anche nella variante “alla Riminese”, il marchio IGP è il lavoro di oltre dieci anni del Consorzio di tutela e promozione della piadina romagnola, fondato da quattordici produttori in rappresentanza di tutto il territorio. La piadina romagnola, grande tesoro della cucina italiana conosciuta e amata in tutto il mondo, tipico cibo di strada da gustare farcita di buonissimi salumi e formaggi, piegata a metà o arrotolata. Oggi giorno sono tante le varianti della piadina romagnola io mi attengo alla conservazione della ricetta tradizionale e la preparo appunto con farina, strutto che ho fatto in casa da me, bicarbonato e acqua; seguitemi in cucina prepariamo insieme la piadina romagnola fresca e senza conservanti, scegliete la farcitura secondo il vostro gradimento a noi per esempio oltre che con formaggio e un buon salume, piace farcirla con tonno e mozzarella di bufala; anzi qualche volta accontento le mie figlie con la versione dolce con crema di nocciola e frutta fresca.
Piadina romagnola
Ingredienti:

500 g di farina tipo 1
220 g di acqua
80 g di strutto
3 g di bicarbonato
5 gr sale
Preparazione:
Unite tutti gli ingredienti con l’acqua senza lavorarlo eccessivamente formate un panetto, lasciate riposare per circa un’ora coperto con uno strofinaccio. Dividete l’impasto in pezzi, stendete con il mattarello infarinato formando delle piadine di circa 15-20 cm di diametro, e 4-5 mm di spessore. La piadina va cotta su una teglia in ghisa o in terracotta a fuoco vivace. Punzecchiate entrambe le superfici della piadina con una forchetta, quindi farcite secondo il proprio gusto piegate a libro, o arrotolate e servite immediatamente.

Pubblicato da Elisabetta La Cerra

Mi presento,ciao a tutti mi chiamo Elisabetta ho 50 anni,vivo in provincia di Bergamo con mio marito e due figlie,da sempre la mia grande passione é la “CUCINA” che ho sempre condiviso con amici e parenti,vi dò il benvenuto nel mio blog In cucina con le mie amiche per condividere ricette e consigli con chi come me ama spentolare dalla mattina alla sera di tutto e di più,vi aspetto.Non sono una chef,non ho fatto scuola,non ho tecnica,ma tanto amore che metto in ogni piatto pensando al piacere di chi lo gusterá.Mi trovate ogni mese in edicola anche sul mensile “Tutto cucina” con la rubrica “Stagioni e Tradizioni” e uno “Speciale” tutto mio e sulla mia pagina facebook che ha lo stesso nome del blog.