Pastiera salata di tagliolini

La Pastiera salata di tagliolini è una variante salata della classica preparata con grano e ricotta. È realizzata con la pasta, ma non di un formato specifico. Infatti in Campania si preparano diverse versioni sia di quella dolce che salata. Di solito viene preparata il sabato santo, insieme al casatiello e il tortano. Viene consumata al pranzo fuori casa a Pasquetta. Si può ritenere un piatto anti-spreco, viene realizzata con le rimanenze di pasta, di salumi e formaggi. Io ho deciso di prepararla con i tagliolini.  È un piatto unico goloso ideale per grandi e piccini, perfetta, da condividere e trasportare ovunque. Seguitemi in cucina, vediamo come si prepara la Pastiera salata di tagliolini. 

%name Pastiera salata di tagliolini
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Pastiera salata di tagliolini

  • 500 gTagliolini all’uovo
  • 100 gStrutto fatto in casa o burro di montagna
  • 300 mlLatte
  • 4Uova
  • 350 gPasta frolla salata
  • 200 gRicotta
  • 200 gScamorza affumicata
  • 100 gFormaggio grattugiato
  • 150 gProvolone
  • 150 gSoppressata
  • 50 gSalame napoletano
  • 100 gCapocollo
  • Pepe

Preparazione della Pastiera salata di tagliolini

  1. Lessate i tagliolini al dente, conditeli con il burro e mescolate delicatamente. Stemperate la ricotta nel latte. Lasciateli intiepidire in una ciotola, poi versate sui tagliolini il latte e lasciate assorbire. Aggiungete le uova sbattute con il pepe, il formaggio grattugiato, la scamorza, il provolone, i salumi tagliati tutti a dadini. Mescolate delicatamente, rivestite lo stampo da pastiera con la pasta frolla. Versate all’interno i tagliolini, livellate e completate con le strisce di pasta frolla. Fate cuocete a 200° ventilato in forno già caldo per circa 15 minuti e 20 minuti a 180, e secondo il proprio forno. A fine cottura la pastiera dovrà risultare ben dorata. Fate raffreddare completamente, poi conservatela  in un luogo fresco fino al momento di consumarla. Si mantiene a temperatura ambiente per un massimo di due giorni.  

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Elisabetta La Cerra

Mi presento,ciao a tutti mi chiamo Elisabetta ho 50 anni,vivo in provincia di Bergamo con mio marito e due figlie,da sempre la mia grande passione é la “CUCINA” che ho sempre condiviso con amici e parenti,vi dò il benvenuto nel mio blog In cucina con le mie amiche per condividere ricette e consigli con chi come me ama spentolare dalla mattina alla sera di tutto e di più,vi aspetto.Non sono una chef,non ho fatto scuola,non ho tecnica,ma tanto amore che metto in ogni piatto pensando al piacere di chi lo gusterá.Mi trovate ogni mese in edicola anche sul mensile “Tutto cucina” con la rubrica “Stagioni e Tradizioni” e uno “Speciale” tutto mio e sulla mia pagina facebook che ha lo stesso nome del blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.