Pan brioche dolce salato

IMG 0694 720x960 Pan brioche dolce salato
Pan brioche dolce salato, morbidissimo e versatile adatto sia per la colazione dolce che salata, per un pranzo al sacco, per la pausa a lavoro accompagnato da salumi, formaggi, marmellata, crema di cioccolato. Questa ricetta di pan brioche dolce salato è una delle due ricetta proposta ai corsisti del mio primo corso sui lievitati che ho tenuto domenica 26 Marzo a Far da Mangiare per uno dei loro laboratori attivi, per me è stata un’esperienza piena di emozioni; i corsisti hanno impastato a mano le due ricette proposte tra qui il pan brioche dolce salato, hanno portato a casa gli impasti dove poi hanno cotto il loro lavoro. Dopo il corso ci siamo seduti e io con loro ho assaggiato appunto il pan brioche dolce salato, una piuma che si lasciava gustare farcito con salame e formaggio, ma anche cosi nella sua naturalezza. Di seguito trovate anche le foto del corso, oltre che foto passaggi della ricetta. Su mani in pasta, preparate il pan brioche dolce salato per domenica, farcitelo a vostro piacere e gustatelo dopo una passeggiata in mezzo alla natura, godetevi appieno questa primavera esplosiva.

Pan brioche dolce salato
Ingredienti

500 gr di farina tipo 1
40 gr di zucchero
1 uovo
1 tuorlo
250 gr di latte  intero
80 gr di burro morbido
150 g di lievito madre
8 gr di sale
Per la finitura
1 tuorlo grande
1 cucchiaino di latte

Procedimento

In una planetaria setacciate la farina, unite il lievito madre, lo zucchero e iniziate a lavorare a bassa velocità aggiungete le uova leggermente sbattute, poco alla volta permettendo così all’impasto di assorbirle gradualmente, quindi il latte a temperatua ambiente versandolo a filo. Lavorate fino ad ottenere un impasto compatto, unite il burro ammorbidito, poco per volta aspettando che si assorba un pezzetto prima di aggiungere il successivo, alla fine aggiungete il sale, A questo punto dovrete continuare a lavorare l’impasto, a velocità bassa, per circa 15 minuti. L’impasto dovrà incordarsi al gancio, cioè dovrà letteralmente attorcigliarsi al gancio impastatore. Trasferite l’impasto su un piano da lavoro appena infarinato lavoratelo per 1-2 minuti e poi pirlatelo cioè formate una sfera, che metterete in un recipiente e coprirete con della pellicola alimentare. Lasciate in frigorifero 10-12 ore
trascorso il tempo, trasferite l’impasto su una spianatoia e formate un filone, semplicemente tirando delicatamente l’impasto con le mani.
IMG 0700 720x960 Pan brioche dolce salato
Date la forma che desiderate, coprite con pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio.
IMG 0697 320x294 Pan brioche dolce salato
Spennellate con un tuorlo d’uovo sbattuto con il latte. Cuocete, in forno ventilato preriscaldato, a 170°C per circa 20-25 minuti passati i minuti di cottura fate la prova stecchino per verificare che sia cotto prima di sfornare. Quando sarà pronto non vi resta che sfornarlo, sformarlo per lasciarlo raffreddare per una decina di minuti su una gratella prima di poterlo gustare. Potrete staccare le singole parti che lo compongono o servirlo a fette per spalmare confetture, marmellate o crema di nocciola, yogurt e frutta, salumi e formaggi.

Foto del mio primo corso sui lievitati da colazione a Far da Mangiare a Milano il 28 Marzo
IMG 0701 320x320 Pan brioche dolce salato
IMG 0702 320x320 Pan brioche dolce salato
IMG 0703 320x320 Pan brioche dolce salato
IMG 0704 320x320 Pan brioche dolce salato
IMG 0705 320x320 Pan brioche dolce salato
IMG 0706 320x320 Pan brioche dolce salato
IMG 0708 320x320 Pan brioche dolce salato

Pubblicato da Elisabetta La Cerra

Mi presento,ciao a tutti mi chiamo Elisabetta ho 50 anni,vivo in provincia di Bergamo con mio marito e due figlie,da sempre la mia grande passione é la “CUCINA” che ho sempre condiviso con amici e parenti,vi dò il benvenuto nel mio blog In cucina con le mie amiche per condividere ricette e consigli con chi come me ama spentolare dalla mattina alla sera di tutto e di più,vi aspetto.Non sono una chef,non ho fatto scuola,non ho tecnica,ma tanto amore che metto in ogni piatto pensando al piacere di chi lo gusterá.Mi trovate ogni mese in edicola anche sul mensile “Tutto cucina” con la rubrica “Stagioni e Tradizioni” e uno “Speciale” tutto mio e sulla mia pagina facebook che ha lo stesso nome del blog.