Krapfen

%name Krapfen
Krapfen ricetta golosa senza latte e uova,soffici e leggere si lasciano mangiare anche vuoti e ancora caldi.Per questa ricetta ho usato lievito madre e lunga lievitazione con riposo in frigorifero,ormai mi conoscete sapete quanto ami i lievitati e sopratutto utilizare il lievito madre che dopo mesi inattivi proprio come me con questa ricetta è esploso con tutta la sua energia e io sono davvero felice di ricominciare a mettere le mani in pasta,se volete usare il lievito di birra vi raccomando come sempre usatene poco e preferite una lievitazione lunga con riposo in frigo,il risultato finale in quanto a digeribilitá,leggerezza e sofficitá ci guadagna.É vero che l’autunno è appena iniziato e le temperature non sono proprio freschissime per il periodo ma,l’inverno stá per arrivare e con lunghissime giornate quindi se non vi vá di stare in casa giá adesso godendovi ancora belle uscite,segnatevi la ricetta si sá d’inverno diventiamo tutti un pò più golosi,ci lasciamo tentare senza troppi sensi di colpa e io appunto ho provato per voi questo dolce goloso fritto i Krapfen senza latte e uova,ne burro,ho usato lo strutto sia nell’impasto che per friggere dite la veritá,vi é venuta voglia di prepararli adesso,dai seguitemi in cucina vi insegno come si preparano.Ah dimenticavo con i Krapfen è d’obbligo leccarsi le dita.

Ingredienti per 12 krapfen
400 gr di farina 1 macinata a pietra (io uso Petra)
200 gr di acqua a temperatura ambiente
100 gr di zucchero semolato
buccia di 1 limone non trattato
60 gr di strutto
1 pizzico di sale
130 gr di lievito madre

Olio di semi o strutto per friggere
Zucchero semolato

Procedimento
Lavorare la farina con lo zucchero,lo strutto,la scorza grattugiata di 1 limone,un pizzico di sale e l’acqua,fino a ottenere un impasto morbido(dipende dalla farina che utilizzite se ci vuole piu o meno acqua,quindi regolatevi di conseguenza).Unire quindi il lievito madre e se occorre aggiungere ancora poca acqua.Lavorate l impasto fino a renderlo elastico o fino a quando inizia a staccarsi dalle pareti della planetaria.Mettere a riposo in una ciotola ben coperto lasciare 1 ora a temperatura ambiente poi mettere in frigo almeno 12 ore.Passato il tempo lasciare acclimatare l’impasto,il tempo puó variare dalle 4 o 6 ore dipende dalla temperatura del momento.
%name Krapfen
Appena l’impasto inizia a diventare morbido e a lievitare,dare qualche piega allargando e arrotolando su se stesso con le mani,senza usare il mattarello.Formare un bel panetto e lasciare coperto con un canovaccio un’oretta poi fare le pezzature da 80 gr o se desiderate più piccoli da 50 gr.Stendere ogni pezzo arrotolare su se stesso poi formare una pallina e pirlare.Continuare in questo modo fino a terminare tutto l’impasto(da 80 gr ne usciranno 12 pezzi).
%name Krapfen
Mettere le palline su una teglia foderata di carta da forno lasciando spazio tra l’uno e l’altro.Mettere la teglia in forno spento e luce accesa,lasciare raddoppiare di volume.
%name Krapfen
Per dare la classica forma un pò piatta in superficie ma sempre bombata e rotonda,quando avranno raggiunto il doppio del volume usate il batticarne e premere delicatamante cosi da togliere un po la forma sferica,attendere 10 minuti prima di friggere.
%name Krapfen
Tagliare la carta da forno intorno a ogni krapfen e immergete nello strutto sciolto e ben caldo,consiglio di friggere massimo due pezzi alla volta perché altrimenti non farete in tempo a girarli tutti che si coloreranno troppo,cuociono in fretta.Appena la parte immersa nell’olio diventa dorata girare e far dorare anche l’altra parte.Scolare dall olio in eccesso su carta assorbente,poi ancora tiepidi passare nello zucchero semolato.Farcire i krapfen con crema,cioccolato,marmellata oppure gustare vuoti.
%name Krapfen

Pubblicato da Elisabetta La Cerra

Mi presento,ciao a tutti mi chiamo Elisabetta ho 50 anni,vivo in provincia di Bergamo con mio marito e due figlie,da sempre la mia grande passione é la “CUCINA” che ho sempre condiviso con amici e parenti,vi dò il benvenuto nel mio blog In cucina con le mie amiche per condividere ricette e consigli con chi come me ama spentolare dalla mattina alla sera di tutto e di più,vi aspetto.Non sono una chef,non ho fatto scuola,non ho tecnica,ma tanto amore che metto in ogni piatto pensando al piacere di chi lo gusterá.Mi trovate ogni mese in edicola anche sul mensile “Tutto cucina” con la rubrica “Stagioni e Tradizioni” e uno “Speciale” tutto mio e sulla mia pagina facebook che ha lo stesso nome del blog.

2 Risposte a “Krapfen”

I commenti sono chiusi.