Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia

IMG 5278 720x932 Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia

Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia, con questa ricetta partecipo al Contest Il Giallo Della Malvasia indetto da La Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini e la Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina, in collaborazione con ALMA e AIFB, il contest social #AromiGialloMalvasia, ha l’obiettivo di far scoprire i prodotti agroalimentari piacentini.

IMG 5228 320x317 Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia

IMG 1829 Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia

La Faggiola Srl, Bloomet Srl, in collaborazione con la Camera di Commercio di Piacenza, la Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini e Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina hanno selezionato 30 Food&Wine AIFB, essi hanno ricevuto gratuitamente una Mystery Box contenente prodotti agroalimentari piacentini e una bottiglia di Malvasia di Candia Aromatica dei Colli Piacentini con i quali preparare una ricetta.

IMG 5177 320x322 Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia

Gli ingredienti della Mystery box sono stati scelti seguendo le indicazioni del testo “La Cucina Piacentina” di Andrea Sinigaglia e Marino Marini (Orme-Tarka, Lit Ed. Srl) e sono stati forniti da alcune aziende agricole e agroalimentari piacentine:

• Aglio bianco e scalogno piacentino ( Delfanti )
• Salsa a base di Pomodoro ( Cascina Pizzavacca )
• Grana Padano ( Caseifici Santa Vittoria e Borgonovo, Latteria Sociale Stallone )
• Miele Piacentino ( Azienda Agricola il Poggio)
• Zucca Piacentina ( società agricola Graffignana Srls )
• Susine tardive ( Azienda Agricola Maldotti )

Inoltre una bottiglia di Barattieri Santa Vittoria Malvasia Frizzante del 2014

I vini sono stati selezionati dalla Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini che ha coinvolto le aziende vitivinicole locali.
La Faggiola è una Corte Agricola in località Gariga di Podenzano (PC) risalente al 1900, simbolo di innovazione ed esempio di ricerca in agricoltura.
La costruzione è stata sottoposta negli anni a numerosi interventi di ristrutturazione che hanno riguardato i fienili e la stalla per ricavarne una sala convegni, un ristorante didattico, una sala per la degustazione e una bottega dei prodotti agroalimentariIMG 1828 320x214 Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia
La sala convegni, grazie a un progetto Ministeriale dedicato a Giuseppe Verdi, è stata progettata per far conoscere ai visitatori il contesto storico innovativo che ha permesso di trasformare una tra le agricolture continentali più arretrate in un’agricoltura competitiva a livello europeo, mettendo al centro l’icona di Giuseppe Verdi “Agricoltore Innovatore”.
In programmazione durante l’estate, il restauro della Casa Padronale, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici permetterà di trasformare la Corte Faggiola in un centro per l’agroalimentare piacentino.

I prodotti della Mistery box hanno da subito istigato la mia fantasia, tante idee da mettere in pentola, ma alla fine ho pensato di utilizzare alcune di queste eccellenze piacentine per realizzare una ricetta di pesce che forse stride con la cucina locale, avrei potuto fare un piatto di pasta, un dolce, un secondo piatto andando sul sicuro; io amo le sfide sopratutto intriganti come il piatto che ho deciso di realizzare Involtini di triglia su tempura di zucca alla Malvasia, ho bardato i filetti di triglia con il capocollo e farciti con una punta di miele di Tarassaco, fettine di scalogno e susine tardive crude, salato pepato; arrotolato e legato ogni involtino, cotti pochi minuti al forno e serviti su una tempura di zucca piacentina, ho messo anche nella tempura la Malvasia Frizzante, il risultato è un piatto davvero strepitoso la dolcezza della zucca piacentinsa si sposa benissimo con quel leggero sapore acidulo dato dalla farcitura di susine tardive e miele di tarassaco degli involtini di triglia, ogni boccone definisce il sapore degli ingredienti utilizzati. Per realizzare la ricetta ho utilizzato Il Miele Piacentino, la Zucca Piacentina, le Susine tardive e il Malvasia Frizzante.

Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia

Ingredienti per gli involtini di triglia
8 filetti di triglia
1 scalogno
8-10 susine tardive
Sale
Pepe
1 filo d’olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaino di caffè di miele di Tarassaco
200 gr di capicollo
Mezzo bicchierino di Malvasia Frizzante
Procedimento:
Preriscaldate il forno.
Stendete su un tagliere le fette di capocollo, adagiarvi sopra i filetti di triglia e sopra ancora poco miele di Tarassaco, qualche fettina di scalogno e susine tagliate sottili, salare e pepare leggermente.
IMG 1898 320x427 Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia
Arrotolare il filetto di triglia su se stesso, legare con dello spago da cucina.
IMG 1837 320x240 Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia
Continuare fino a terminare tutti i filetti di triglia, quindi metterli in un teglia piccola con bordi leggermente alti ricoperta di carta forno, salare e pepare leggermente, bagnate con un filo di olio extravergine d’ oliva e con la Malvasia Frizzante.

IMG 1903 320x427 Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia
Fate cuocere a 180º gradi per 20 minuti, quindi spegnete e lasciate nel forno, nel frattempo preparate la tempura di zucca e malvasia.

Tempura di Zucca Piacentina
Ingredienti per la tempura
150g di farina bianca
50g di semola di grano duro
mezzo bicchiere di Malvasia Frizzante
1 scalogno
150 gr di zucca piacentina
Acqua frizzante

Per friggere
Olio di semi d’arachide

Preparate la pastella per la tempura unendo in una ciotola le due farine setacciate, la Malvasia Frizzante e una quantità d’acqua sufficente a ottenere un composto piuttosto fluido, coprite e tenete da parte. Nel frattempo tagliate a bastoncini sottili la zucca, sbucciate lo scalogno e tagliate a fettine sottili tenendo lo scalogno intero. Immergete quindi i bastoncini di zucca nella pastella e friggete poi in olio bollente, fate la stessa cosa con lo scalogno, scolate su carta assorbente

Consiglio:
Preparate la pastella in anticipo, l’importante è che, al momento dell’utilizzo, sia ben fredda: il contrasto con l’olio caldo renderà il fritto più croccante.
Friggete pochi pezzi per volta per non raffreddare l’olio.

Impiattate mettendo gli involtini di triglia al centro di un piatto da portata, e aiutandovi con un cucchiaio prelevate un po del fondo della loro cottura e mettetela al centro di ogni involtino, finite il piatto con la tempura di zucca piacentina e scalogno, servite con una macinata leggera di pepe fatta al momento.

Accompagnate con un bel bicchiere di Barattieri Malvasia Frizzante che ritroverete senza eccedere negli Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia, piatto insolito, intrigante ma delizioso e ricco di sapori e profumi piacentini; la dolcezza della zucca si sposa benissimo con quel leggero sapore acidulo dato dalla farcitura di susine tardive e miele tarassaco degli involtini di triglia, ogni boccone definisce il sapore degli ingredienti utilizzati.

Con questa ricetta partecipo al contest Il Giallo della Malvasia
IMG 1778 320x320 Involtini di triglia su tempura di zucca e Malvasia

Pubblicato da Elisabetta La Cerra

Mi presento,ciao a tutti mi chiamo Elisabetta ho 50 anni,vivo in provincia di Bergamo con mio marito e due figlie,da sempre la mia grande passione é la “CUCINA” che ho sempre condiviso con amici e parenti,vi dò il benvenuto nel mio blog In cucina con le mie amiche per condividere ricette e consigli con chi come me ama spentolare dalla mattina alla sera di tutto e di più,vi aspetto.Non sono una chef,non ho fatto scuola,non ho tecnica,ma tanto amore che metto in ogni piatto pensando al piacere di chi lo gusterá.Mi trovate ogni mese in edicola anche sul mensile “Tutto cucina” con la rubrica “Stagioni e Tradizioni” e uno “Speciale” tutto mio e sulla mia pagina facebook che ha lo stesso nome del blog.