Frittelle dolci senza lievito

Frittelle dolci senza lievito, fatte di una semplice e leggera pastella che viene immersa per pochi secondi nell’olio caldo attraverso un ferro formato da un simpatico stampino. Bastano davvero dieci, quindici secondi  per ottenere deliziose frittelle dorate e croccanti di forme diverse, ed è difficile trattenersi dal mangiarle immediatamente una dopo  l’altra. Questa semplice ricetta di frittelle dolci senza lievito mi é stata donata insieme al ferro e alle formine che conservo gelosamente, racconta di una vacanza a Brunico presso la famiglia Steinel. Io che non ho mai amato la montagna porto nel cuore un ricordo bellissimo di quei giorni d’agosto non solo per i posti che abbiamo visto, o i colori che non immaginavo di vedere se non al mare, odori, profumi, persone. La signora Steinel è una di queste, avete presente Heidi? Ecco immaginatela proprio così con gli zoccoli di legno, vestiario tipico ma bionda e con le guanciotte rosse tanto da sembrare dipinte parlava con un accento locale. La loro più che pensione sembrava  una casa molto grande sospesa sulla punta alta della montagna tutto intorno il verde infinito che quasi toccava il cielo,  con logge di legno intagliate in bellissimi disegni, anche le camere, le coperte, le stufe praticamente tutto come essere nel mondo di Heidi. Difficile dimenticare quel posto, la famiglia Steinel e la sua cucina tra cui queste frittelle dolci senza lievito che trovavamo al risveglio al tavolo della colazione ti incantavi a guardarla prepararle specialmente i bambini, come le mie figlie che allora era piccoline. Che ricordi, mentre scrivo mi passano davanti le immagini, il latte munto dalle mucche al momento è la meraviglia delle mie figlie, e che sapore queste frittelle preparate con le uova e latte freschissimi impossibile da replicare anche se vi dirò uso latte crudo e uova di galline regalate dalla mamma di un compagno di mia figlia che ha la fortuna di vivere in una bellissima cascina tra mucche, pecore, galline, maiali ho una sana invidia per questo. Ecco dopo questi bellissimi ricordi, qualche consiglio che mi è stato dato dalla signora Steinel per ottenere facilmente le frittelle dolci senza lievito, È importante  non aggiungere ne lievito, ne zucchero se non quello da spolverare dopo; l’olio per friggere non deve essere bollente, il ferro deve essere sempre immerso nell’olio prima che nella pastella e la pastella non devo oltrepassare il bordo della formine.

%name Frittelle dolci senza lievito
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Porzioni: 6-8 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 100 g farina tipo 0
  • 1 tuorlo
  • 200 g latte intero fresco
  • Olio di semi di girasole
  • zucchero a velo

Preparazione

  1. %name Frittelle dolci senza lievito

    Unite tutti gli ingredienti in una ciotola mescolate il tutto, dovete ottenere una composto denso, coprite e lasciate riposare dieci minui. Fate scaldare l’olio in una padella non troppo larga e medio alta, appena pronto immergete il ferro con la formina fate scaldare bene, quindi passatelo nella pastella stando attenti a non oltrepassare il bordo dello stampo. Immergete velocemente nell’olio caldo, passato un secondo vedrete la pastella staccarsi e diventare frittella. Ripetete questo passaggio fino ad esaurire completamente la pastella, passate le frittelle su carta assorbente per eliminare eventuale olio in eccesso. Servite le frittelle spolverate semplicemente con zucchero a velo oppure accompagnate da una marmellata di vostro gusto.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Elisabetta La Cerra

Mi presento,ciao a tutti mi chiamo Elisabetta ho 50 anni,vivo in provincia di Bergamo con mio marito e due figlie,da sempre la mia grande passione é la “CUCINA” che ho sempre condiviso con amici e parenti,vi dò il benvenuto nel mio blog In cucina con le mie amiche per condividere ricette e consigli con chi come me ama spentolare dalla mattina alla sera di tutto e di più,vi aspetto.Non sono una chef,non ho fatto scuola,non ho tecnica,ma tanto amore che metto in ogni piatto pensando al piacere di chi lo gusterá.Mi trovate ogni mese in edicola anche sul mensile “Tutto cucina” con la rubrica “Stagioni e Tradizioni” e uno “Speciale” tutto mio e sulla mia pagina facebook che ha lo stesso nome del blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.