Ciambelline di semola

Le ciambelline di semola alla curcuma e diamo ufficialmente il benvenuto al carnevale di questo nuovo anno. E si quest’anno il carnevale é arrivato in fretta, non abbiamo ancora finito i panettoni di Capodanno e i dolciumi della befana, che é giá tempo di pensare ai fritti di carnevale. Se non si frigge a carnevale allora quando friggere? Quando avere la scusa per una bella frittella calda, profumata e gustosa? Oggi ho fritto anch’io, anche se qualche chiacchiera l’ho giá preparata accontentando la mia figlia più grande che le adora. Sfogliando il mio quaderno di ricette  quelle che ti passi tra amiche, zie, nonne ero indecisa su quale preparare allora ho chiuso il quaderno ho fatto di testa mia. Ho pensato tanto ci saranno altre occasioni di preparare frittelle classiche, castagnole, bomboloni quindi ho sperimentato qualcosa di semplice da accompagnare al te, al caffè, a un succo di frutta per la merenda delle mie figlie a scuola e lavoro. Ed eccole ciambelline di semola alla curcuma, ciambelline perché davvero piccoline da gustare in un solo boccone, ideali anche per chi non vuole sentirsi in colpa quindi ne mangia una o due. Perché ho usato la semola? Adoro questa farina, forse perché il suo profumo, il suo sapore mi riporta alla mia infanzia e al mio adorato sud dove sono cresciuta, tra campi immensi di grano turco dove vedevo crescere come le chiamavo io “pannocchie”. Pochi ingredienti, facili e veloci  da preparare le ciambelline di semola alla curcuma si lasciano gustare semplicemente tuffate nello zucchero semolato dopo una veloce frittura o se siete tanto golosi accompagnate da una crema inglese tiepida, immerse nel miele caldo e cosparse di confettini colorati, bagnate nella cioccolata calda o decorate con semplice glassa colorata. Bene vi ho dato consigli per come gustare le ciambelline di semola alla curcuma, non vi resta che controllare se avete in dispensa tutti gli ingredienti e correre a preparale.

IMG 5774 720x765 Ciambelline di semola
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    30
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • farina di semola 150 g
  • zucchero di canna 50 g
  • olio di oliva extravergine 15 g
  • Curcuma in polvere 3 g
  • Lievito chimico in polvere 8 g
  • uovo intero 1
  • tuorlo 1
  • limone non trattato 1
  • Strega liquore 15 g
  • zucchero semolato 100 g
  • Olio di semi di arachide 400 ml

Preparazione

  1. IMG 5793 320x440 Ciambelline di semola

    In una ciotola unite la farina miscelata con il lievito per dolci e la curcuma.

  2. IMG 5791 Ciambelline di semola

    Aggiungete poi lo zucchero, l’uovo intero, il tuorlo, l’olio d’oliva, il liquore Strega, la scorza del limone non trattato avendo cura di prendere solo la parte gialla. Aiutandovi semplicemente con una spatola o una forchetta lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido e liscio.

  3. IMG 5783 Ciambelline di semola

    Trasferite l’impasto su una spianatoia, aiutandovi se occorre con poca farina di semola a stendere l’impasto con le mani. Con un mattarello e senza premere troppo sull’impasto, allargargatelo fino ad avere un’altezza di mezzo centimetro.

  4. IMG 5782 Ciambelline di semola

    Con un coppasta di 4 cm di diametro formate dei cerchi a cui al centro andrete a fare il buco, utilizzando o un coppapasta di pochi millimetri, oppure il beccuccio piccolo e liscio della saccapoche.

  5. IMG 5774 Ciambelline di semola

    Trasferite le ciambelline di semola formate su piatto coperto di carta forno per evitare che si attacchino. Riempite un pentolino di media altezza e non troppo largo con olio di arachide, appena siete sicuri che l’olio è pronto tuffate pochi pezzi alla volta, non più di 4-5. Friggete a fuoco medio per pochissimi minuti le ciambelline di semola, avendo cura di capovolgere e poi toglierle dall’olio di frittura appena avranno raggiunto  un colore dorato. Lasciate per pochi minuti le ciambelline di semola sulla carta per fritti in modo da eliminare l’olio in eccesso. Quindi se dedidete di gustarle come me semplicemente fate saltare poche alla volta le ciambelline in una ciotola con zucchero semolato e servite. Le ciambelline di semola alla curcuma se fritte in modo corretto saranno ben asciutte tanto da non sembrare nemmeno fritte. Conservate in appositi contenitori o sacchetti di propilene per alimenti, le ciambelline di semola alla curcuma anche dopo 3-4 giorni saranno proprio come appena preparate.

carnevale, Dolci, Dolci di carnevale, dolci fritti, Occasioni speciali

Informazioni su Elisabetta La Cerra

Mi presento,ciao a tutti mi chiamo Elisabetta ho 50 anni,vivo in provincia di Bergamo con mio marito e due figlie,da sempre la mia grande passione é la “CUCINA” che ho sempre condiviso con amici e parenti,vi dò il benvenuto nel mio blog In cucina con le mie amiche per condividere ricette e consigli con chi come me ama spentolare dalla mattina alla sera di tutto e di più,vi aspetto.Non sono una chef,non ho fatto scuola,non ho tecnica,ma tanto amore che metto in ogni piatto pensando al piacere di chi lo gusterá.Mi trovate ogni mese in edicola anche sul mensile “Tutto cucina” con la rubrica “Stagioni e Tradizioni” e uno “Speciale” tutto mio e sulla mia pagina facebook che ha lo stesso nome del blog.

Precedente Faraona ripiena di mele Successivo Buondì fatto in casa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.