KRAPFEN O BOMBOLONI ALLA CREMA

KRAPFEN O BOMBOLONI ALLA CREMA

di AMORE e FANTASIA in CUCINA

Krapfen o bomboloni alla crema sono un dolce tipico del Carnevale ma non solo, sono ideali anche per merende e colazioni gustose. Da farcire come più vi piace.

Krapfen 2

INGREDIENTI:

500 gr di farina 00

50 gr di zucchero

120 gr di burro temperatura ambiente

250 ml di latte

25 gr di lievito di birra

1 uovo + 4 tuorli

scorza grattugiata di un limone o un estratto di limone

1 bustina di vanillina

un pizzico di sale

per il ripieno:

250 ml latte

1 uovo

40 g di farina (2 cucchiai circa)

50g di zucchero (2 cucchiai circa)

1 buccia di limone

per la decorazione e la frittura

zucchero semolato

olio extravergine si oliva o girasoli

PREPARAZIONE:

Per preparare i krapfen o bomboloni alla crema per prima cosa sciogliete il lievito di birra in mezzo bicchiere di latte tiepido con un cucchiaino di  zucchero.

Mescolate il latte rimasto con lo zucchero semolato, la vanillina e le uova in una ciotola e sbattere con una forchetta.

Nel frattempo setacciate la farina e versatela in una ciotola; unite la buccia grattugiata del limone e un po alla volta il composto di latte con le uova e poi il latte con il lievito.

Lavorate bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto omogeneo. Unite un po’ alla volta al composto il burro fuso e già intiepidito. Lavorate l’impasto fino a che diventerà liscio ed elastico ma asciutto.

Trasferitelo su di una spianatoia per dargli un forma tonda e sistematolo in una ciotola, coprendolo con una pellicola trasparente o un canovaccio. Lasciatelo lievitare in forno con la luce accesa per circa 2h o in un posto caldo ma asciutto.

Nel frattempo preparate la crema pasticcera ponendo sul fuoco un pentolino con il latte e la buccia di limone (o cremain alternativa una bacca di vaniglia avendo cura di eliminare i semi al suo interno) e lasciatelo bollire a fuoco basso. Quando avrà raggiunto il bollore, spegnete il fuoco (se utilizzate la vaniglia lasciatela per qualche minuto in infusione e poi toglietela). Intanto proseguite la preparazione mettendo in un pentolino capiente lo zucchero, l’uovo e la farina e mescolate con una frusta a mano o con uno sbattitore elettrico. Unite il latte al composto continuando a mescolare con una frusta senza formare grumi. Accendete nuovamente il fuoco girate con una paletta di legno continuamente per addensare il composto. Quando la crema sarà bene densa spegnete il fuoco e versatela su un piatto basso e ampio. Lasciate raffreddare la crema coperta da pellicola trasparente che deve restare a contatto con la crema per evitare che si formi una pelliccina. Metterla poi qualche minuto in frigorifero.

KRAPFEN O BOMBOLONI

Una volta che l’impasto avrà raddoppiato di volume, stendetelo (senza impastarlo) con l’aiuto di un matterello, fino ad ottenere una sfoglia alta circa 5 mm. Con un tagliapasta (stampino, coppapasta o bicchiere dal diametro di 6/7 cm circa) ritagliate dei dischi di pasta.

Ponete al centro dei dischi un cucchiaino di crema, spennellatene il bordo con dell’albume e ricoprite il tutto con un altro disco, premendo bene i bordi. (se volete dare la forma ben rotonda ripassateli con il tagliapasta)

KRAPFEN O BOMBOLONI alla crema

Lasciate riposare i krapfen o bomboloni alla crema su di un vassoio infarinato per almeno un’altra ora, coprendoli con un canovaccio o pellicola.

KRAPFEN O BOMBOLONI 2

Trascorso il tempo necessario, scaldate in un tegame l’olio e friggetevi a fuoco moderato i krapfen o bomboloni alla crema, pochi alla volta , rigirandoli affinché non saranno belli dorati su entrambi i lati.

Man mano che i krapfen o bomboloni alla crema sono pronti, toglieteli dal tegame, scolateli e appoggiateli su carta assorbente da cucina, tamponandoli leggermente.

Passateli nello zucchero semolato fino a ricoprire tutta la superficie dei krapfen o bomboloni alla crema.

IMPORTANTE: Possono essere farciti con la crema alla vaniglia, la crema al cacao, la marmellata, ecc come più vi piace. Ricordatevi di infarinare molto bene il vassoio dove porrete a lievitare i krapfen, altrimenti durante questo processo la pasta producendo umidità, si attaccherà sulla superficie.

La frittura dei krapfen deve essere molto dolce, se fosse troppo alta rischieremmo di bruciarli fuori e lasciarli crudi dentro. Per friggerli nel modo corretto, immergete una mollica di pane nell’olio, e non appena vedrete comparire delle bollicine tutte intorno ad esso, immergete i krapfen nell’olio.

Non lasciare troppo tempo i krapfen a scolare nella carta assorbente; sennò lo zucchero non si attaccherà sulla superficie.