Sapete cos’è la manioca? Ecco perché è così speciale!

La manioca è una radice estremamente saporita e ricca di proprietà benefiche e oggi vi sveleremo le più importanti.

Proseguiamo il nostro viaggio tra i cibi più buoni e inusuali con la manioca. Anche questa volta, il viaggio è omaggiato dai Fratelli Abbascià che ci hanno fatto avere questa splendida radice. Originaria del sud America, questa radice ricca di amidi e per questo ricca di carboidrati.

Fonte di cibo per diverse popolazioni, veniva spesso usata per realizzare del pane.
Nota anche come yuca, cassava e mandioca, dalla manioca si ricava anche l’altrettanto famosa tapioca, usata in modi diversi a scopo alimentare.

Si tratta, insomma, di una radice di cui c’è davvero tanto sapere. In particolar modo per ciò che riguarda le sue proprietà.

immagine di manioca
(amicoorsocafe.com)

Le proprietà benefiche della manioca

La manioca, rientra a pieno titolo tra i tuberi del benessere e questo per via degli effetti positivi che ha sull’organismo. Tra le sue proprietà più importanti ricordiamo:

  • È senza glutine
  • Mantiene le ossa forti
  • Rinforza il sistema immunitario
  • Previene l’Alzheimer
  • È una buona fonte di antiossidanti
  • Dona energia
  • È priva di grassi
  • Contiene vitamine e sali minerali
  • Riequilibra l’intestino
  • È un valido antisettico
  • Dona sollievo in caso di ulcera
  • Stimola il drenaggio linfatico
  • Riduce gli eccessi di acido urico
  • Ha una buona azione antinfiammatoria
  • È diuretica
  • Contrasta i radicali liberi
  • È ricca di folati
  • Facilita l’assorbimento dei cibi
  • Rallenta gli zuccheri nel sangue

Com’è ben intuibile, si tratta di un alimento che fa davvero bene alla salute per svariati motivi e che per questo vale la pena consumare.

Andando invece alle controindicazioni, per via dell’alto contenuto di carboidrati va consumata con moderazione. In caso di alti consumi, inoltre, può portare nausea, debolezza ed emicrania.

Infine, va ricordato che al suo interno ci sono saponine, tannino e fitati che se assunti da persone con problemi analoghi, possono interagire con il metabolismo e l’assorbimento dei cibi. Motivo per cui è sempre consigliabile (come per ogni altro alimento) un consumo moderato e sempre previo parere del proprio medico curante.

Come usare la manioca in cucina

La prima cosa da sapere è che la manioca va consumata sempre e solo da cotta. 
Cruda contiene infatti una sostanza tossica che sparisce ad alte temperature e che è presente sia nella buccia che nella polpa. Detto ciò, basta ovviamente cuocerla per non correre rischi. 

La sua consistenza la rende ottima sia per la preparazione di dolci, panificati e secondi come le polpette di manioca. È inoltre ottima anche per la realizzazione di per zuppe e, a chi piace, la polenta. Il suo sapore ricorda infatti quello della mandorla e che per questo si rivela particolarmente adatta a preparazioni diverse e tutte ricche di gusto.

immagine logo fratelli abbascià
(https://abbascia.shop)

Se siete ancora curiosi riguardo la manioca e volete acquistarla, vi ricordiamo che le sue radici sono disponibili sullo shop dei fratelli Abbascià dove troverete sempre cibi freschi e ottimi da usare in cucina.

Pubblicato da AmicoOrsoCafé

L’AmicoOrso café è un luogo virtuale gestito da due umani e da un orso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.