Risotto ai Funghi misti (versione Marisa)

Il risotto ai funghi misti è un classico della cucina Autunnale, la ricetta che vi propongo è stata inviata dagli Amici Stefano e Marisa che abitano a Rovereto (TN) – I funghi  (Finferli, funghi del sangue ovvero Lactarius deliciosus e qualche porcino) sono stati raccolti freschi da Stefano solitamente nelle montagne del comprensorio.

risotto ai funghi misti

 

Risotto ai Funghi misti

Ingredienti per 4 persone:

  • 220 gr di riso
  • 500 gr di funghi misti
  • 3 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • 700 ml di brodo
  • 25 gr di burro
  • 30 gr di parmigiano
  • sale
  • olio

Preparazione

Pulite i funghi con uno spazzolino, togliete le parti non commestibili e tagliateli a tocchetti. Successivamente in una padella mettete un filo d’olio ed uno spicchio d’aglio schiacciato aggiungete i funghi e lasciateli cuocere fino a quando non diventano scuri, a fine cottura aggiungete un trito di aglio e prezzemolo.

Contemporaneamente in una pentola mettete la un filo d’olio e la cipolla finemente tritata fatela imbiondire e aggiungete il riso, fatelo tostare un minuto e cominciate ad aggiungere il brodo.

A metà cottura aggiungete i funghi mescolando ripetutamente fino a fine cottura. Mantecare con una noce di burro ed una spruzzata di parmigiano.

Informazioni

Tempo di preparazione: 15 min
Tempo di cottura: 25 min
Tempo totale: 40 min

Approfondimenti

Il Cantharellus cibarius (volgarmente gallinaccio, galluccio, finferlo o, meno diffusi, garitula, orecchina, gallitula, galletto, gialletto, gaddiniedde) è uno dei funghi più conosciuti e apprezzati. Riesce eccellente cotto in olio, prezzemolo, aglio e peperoncino, da solo o come contorno.
Si presta bene alla conservazione, sia sotto aceto che essiccato. In quest’ultimo modo viene utilizzato per condire varie pietanze o altri funghi, per tale ragione è detto “il prezzemolo dei funghi”. Spesso viene conservato sott’olio oppure sott’aceto, buono anche fritto. Indubbiamente uno dei funghi più apprezzati, in alcune nazioni sono preferiti addirittura ai Porcini.

Per eliminare qualsiasi piccolo residuo di terra basta immergere i finferli leggermente ripuliti, in una pentola con l’acqua e appena l’acqua inizia a bollire, prelevarli con una schiumarola. In questo modo tutti i residui di terra rimarranno nella pentola e il gusto dei funghi non verrà minimamente compromesso.

Tutte le ricette dei membri di Amici in cucina catalogate per tipologia li trovate nei blog:

https://blog.giallozafferano.it/amicincucina/

http://blog.giallozafferano.it/idolcidiamiciincucina

https://blog.giallozafferano.it/panelievitatiefantasia

 

Se la ricetta è stata di tuo gradimento metti mi piace sulla Pagina Facebook del Blog

Torna alla HOME PAGE

Precedente PAN DI SPAGNA - ricetta base per torte Successivo Sformato di zucchine con prosciutto, pancetta e mozzarella