Crea sito

Ravioli di ricotta – Pierangela Gaviano

Ecco questi semplici e delicati ravioli di ricotta inviati dalla nostra amica Pierangela Gaviano, ideali per le prossime festività natalizie o per qualsiasi cena tra amici.

ravioli

Vediamo, passo passo, come si preparano

Ingredienti:

Per la pasta:

Per il ripieno

  • 1 kg di ricotta di pecora oppure vaccina
  • 1 uovo intero
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Un cucchiaino raso di saporita (mix di spezie)
  • Sale q.b.

la-saporita

Preparazione:

Preparare la pasta impastando la farina con l’acqua tiepida dove si è sciolto il sale.

Schiacciare la ricotta con una forchetta, aggiungere l’uovo, il prezzemolo, la saporita e il sale e amalgamare bene.

Stendere la pasta in una sfoglia sottile 3 mm e procedere con la formazione dei ravioli.

Con lo stampino per chiudere i ravioli:

Lo apri e posizioni sopra il distretto di pasta fatto con la parte posteriore, tenendo aperto lo stampino.

stampino-1

Riempi il centro del dischetto con il ripieno facendo attenzione a non metterne troppo e poi chiudi premendo ed eliminando la pasta che esce dai bordi della mezza luna.

stampino-2

Informazioni:

  • Tempo di preparazione: 30  minuti

14915645_1775006382716687_4139865764835491711_n

 

Se la ricetta è stata di tuo gradimento metti mi piace sulla Pagina Facebook del Blog

Torna alla HOME PAGE

Approfondimenti:

La ricotta ha notevoli proprietà nutrizionali. È un ottima fonte di proteine, poiché contiene le proteine del siero del latte che hanno un valore biologico superiore a 90, più alto di quelle del formaggio e della carne.

Ha un contenuto in grassi e calorie abbastanza basso, anche se bisogna fare i distinguo del caso. Infatti la ricotta è un alimento molto variabile, in funzione del metodo di preparazione.

Per produrre ricotta si parte dal siero del latte, che viene spesso addizionato con latte puro o panna per aumentare la resa e rendere il prodotto più cremoso e saporito.

A seconda della quantità di latte o panna aggiunti, si avrà un contenuto di grassi variabile dal 5% al 15-20%.

Nel primo caso il prodotto avrà caratteristiche nutrizionali molto positive, nel secondo sarà vero il contrario. Infatti una ricotta magra ha un potere saziante molto alto mentre una grassa no.

Se si acquista ricotta industriale comprensiva di etichetta nutrizionale il problema non si pone: basta comprare solo prodotti con valori nutrizionali, e verificare che la quantità di grassi non superi il 10-12%.

È importante anche il rapporto tra proteine e grassi: è meglio una ricotta con 14 grammi di proteine e 12 di grassi piuttosto che una con 8 grammi di proteine e 10 di grassi: verosimilmente la prima sarà più saziante.