Lo zenzero – condimento e rimedio dalle mille virtù

Da più di 3000 anni è coltivato in Asia tropicale: lo zenzero è forse la spezia più antica che si conosca, oltre che una delle più diffuse; è anche tra le prime a essere giunte in Europa, dove ebbe un grandissimo successo a partire dal medioevo.

Dal XVI secolo gli spagnoli iniziarono a coltivarlo nel Nuovo Mondo: oggi è presente in tutta l’area equatoriale. Nonostante Cina e India siano tra i maggiori produttori, si dice che lo zenzero più pregiato sia quello giamaicano.

La spezia è utilizzata in Oriente da millenni, sia come condimento sia come rimedio dalle mille virtù. Nei Paesi anglosassoni è conosciuto come ginger.

Lo zenzero è una pianta erbacea parente delle orchidee: originaria dell’Estremo Oriente, adatta a un clima umido e caldo, cresce in particolare su pendii ombreggiati.

Ha foglie strette e appuntite e fiori che ricordano l’iris, dal colore giallo-porpora; il frutto è simile a quello del sesamo, con una capsula contenente molti semi.

La spezia si ricava dalla radice: il rizoma fresco ha un colore che varia dal bianco al cuoio, è compatto e ha una polpa più morbida. Lo zenzero essiccato, più piccante, si usa macinato.

LO ZENZERO IN CUCINA

Dal sapore pungente e un po’ piccante e dal profumo dolce e intenso di limone, lo zenzero è impiegato nella preparazione di piatti dolci, salati e in numerose bevande.

È tra gli ingredienti fondamentali del curry e di altre miscele di spezie, ed è largamente usato nella cucina araba e orientale, sia fresco sia secco.

La radice candita o sciroppata è un dolce molto amato in tutto il mondo. Nell’area anglosassone si ricavano dallo zenzero birre e altre bevande fermentate, come il Ginger Ale.

Molti i dolci insaporiti con lo zenzero, in particolare i pani e i biscotti speziati dell’Europa settentrionale.

I benefici di questa spezia vengono confermati dalle più moderne ricerche scientifiche, in particolare ci si concentra sulla sua capacità di calmare la nausea e favorire la digestione.

Si consiglia inoltre di masticare dei pezzetti di radice dopo i pasti o di sorseggiare la tisana a base di zenzero perfetta anche per aiutare il sistema immunitario a difendersi dai malanni stagionali.

Precedente Il peperoncino - il tocco che fa la differenza Successivo La curcuma - il curry indiano