Crea sito

Insalata salmone, spinacino, fragole ed glassa di aceto balsamico

Insalata salmone affumicato spinacino, fragole ed glassa di aceto balsamico della nostra amica Tiziana Ricciardi.

In cucina c’è desiderio di cambiare le ricette, di preparare insalate fresche, sfiziose, colorate.

Oggi, sfidando il grigio del cielo, ho preparato un piatto colorato da mangiare prima con gli occhi.

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:
  • Costo: Medio

Ingredienti

Preparazione

  1. Insalata salmone affumicato spinacino, fragole ed glassa di aceto balsamico

    Condire leggermente le foglie di spinacino con olio e sale, sistemare in un largo piatto da portata , disporre le fette di salmone piegate a forma di rosa.

    Unire le fragole tagliate a pezzetti, contornare con la glassa di aceto balsamico.

    Ognuno, poi, nel proprio piatto unisce la quantità di glassa che ritiene necessaria.

    Buon Appetito!

  2. Tutte le ricette dei membri di Amici in cucina catalogate per tipologia li trovate nei blog:

    https://blog.giallozafferano.it/amicincucina/

    http://blog.giallozafferano.it/idolcidiamiciincucina

    Se la ricetta è stata di tuo gradimento metti mi piace sulla Pagina Facebook del Blog

    Torna alla HOME PAGE

Approfondimenti

Quando ci si chiede se il salmone affumicato conservi, o meno, le caratteristiche dell’alimento fresco, la risposta deve essere approfondita, a scanso di equivoci di ogni tipo. C’è, infatti, chi pensa che tutte queste caratteristiche positive del salmone fresco vengano perse nel momento in cui l’alimento si affumica. Ma si tratta di una supposizione corretta o no? La risposta, in questo caso, è assolutamente negativa, dato che il salmone affumicato ha così tanti benefici per il nostro organismo che può essere assimilato quasi del tutto all’alimento fresco, che non ha subito il processo di affumicatura.

La versione affumicata di questo alimento si ottiene grazie a un metodo di cottura che fatto con legni aromatici quali, ad esempio, ginepro ed erbe aromatiche, tra cui rosmarino e lauro. Come sappiamo, il salmone è un pesce che si trova soprattutto nei freddi mari del Nord Europa e non solo e la vita passata in acque fredde rendo l’alimento molto ricco di acidi grassi polinsaturi, che servono proprio per isolare il corpo dal freddo, cercando di mantenere costante la temperatura corporea.

Proprio per questo motivo, il salmone è considerato un pesce grasso ma non ci si deve far frenare da questa caratteristica, dato che, in ogni caso, si tratta di grassi buoni, capaci di ridurre quello che viene definito colesterolo cattivo dal sangue. Accanto a questa benefica azione, i grassi contenuti in questo alimento tendono anche ad aumentar il colesterolo buono, che fa bene al nostro organismo e che, quindi, è fondamentale. Tutto questo avviene grazie agli omega 3, che sono presenti in maniera molto abbondante nel salmone, sia fresco che affumicato.

C’è da sottolineare anche che gli omega 3 sono ottimi anche per contrastare i radicali liberi, andando a rallentare l’invecchiamento cellulare. Inoltre, altra funzione fondamentale dei grassi polinsaturi è quella di andare a ridurre il declino cognitivo, dovuto proprio all’avanzare dell’età.

Altra proprietà estremamente rilevante del salmone è la grande presenza di vitamina D, che permette un migliore assorbimento del calcio e la mineralizzazione delle ossa. Questo fa capire che questo alimento è essenziale al fine di combattere l’osteoporosi.

tartto da: http://www.almeglio.it/salmone-affumicato-valori-nutrizionali-e-benefici/

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.