Insalata di pasta ai peperoni

L’insalata di pasta ai peperoni è un primo piatto che si prepara in pochi minuti ed è sempre l’ideale per la stagione estiva. Facile ed estiva è davvero colorata ma anche saporita perché si prepara una specie di peperonata con acciughe e menta. Da servire fredda oppure da portar via per un pasto in spiaggia. Dato il contenuto calorico e la completezza del piatto può fare infatti anche da piatto unico.

insalata di pasta ai peperoni

Insalata di pasta ai peperoni

Vediamo, passo per passo, come si prepara:

Ingredienti per 4 persone

  • Pasta: 500 gr
  •  4 Peperoni
  • 1 Cipolla
  • 4 Pomodori
  • 6 Acciughe
  • Menta q.b.
  • Sale: q.b.
  • Pepe: q.b.

Procedimento

Lavate i peperoni, privateli dei semi e del picciuolo e tagliateli a strisce sottili. Togliete la buccia ai pomodori, immergendoli in acqua bollente, e uniteli ai peperoni.

Sbucciate la cipolla, tagliatela a fette sottili ed unitela alle altre verdure.

Trasferite poi il tutto in un tegame abbastanza capiente che abbia un coperchio, condite con 2 cucchiai di olio ed il sale e fatele cuocere, coperte, a fuoco molto basso rigirando di tanto in tanto.

Dopo circa mezz’ora la peperonata sarà pronta. Lasciatela raffreddare a temperatura ambiente.

Cuocete la pasta al dente, scolatela e fatela raffreddare con un getto veloce di acqua fredda.

Scolatela nuovamente, asciugatela e versatela nella insalatiera; mescolatela alla peperonata fredda aggiungendo le foglie di menta, le acciughe a pezzetti e dell’ altro olio, se necessario.

Servite a temperatura ambiente decorando con le scaglie di ricotta salata ed una bella macinata di pepe.

Informazioni

Tempo di preparazione: 15 min
Tempo di cottura: 40 min
Tempo totale: 55 min

Se la ricetta è stata di tuo gradimento metti mi piace sulla Pagina Facebook del Blog

Torna alla HOME PAGE

Vedi anche

Insalata ai cinque cereali – Vanessa C.

Approfondimenti

I peperoni sono frutti che appartengono al VII° gruppo degli alimenti; si caratterizzano per un modesto apporto energetico proveniente soprattutto dal contenuto in fruttosio, mentre lipidi e proteine risultano pressoché marginali.

I peperoni sono gli alimenti che, se consumati crudi, contengono le maggiori quantità di vitamina C (acido ascorbico); inoltre, da non trascurare sono anche: l’apporto di acqua, quello di fibra alimentare e il pool di sali minerali (soprattutto potassio).

I peperoni sono anche un’ottima fonte di betacarotene e di altri carotenoidi; in generale, più sono rossi, più betacarotene e vitamina C contengono (un peperone rosso maturo può contenere, a parità di peso, fino a 4/5 volte più vitamina C di un’arancia).

Molto importante, come del resto accade un po’ per tutti gli ortaggi, l’ambiente nel quale vengono coltivati; le condizioni ideali per massimizzare il contenuto di betacarotene sembrano essere quelle in cui la temperatura si mantiene costante intorno ai 20°C.

Proprio come un altro famoso carotenoide dotato di spiccate proprietà antiossidanti, il licopene, anche il betacarotene viene meglio assorbito nel contesto di un piatto ricco di lipidi; aggiungere un cucchiaio d’olio in cottura può quindi migliorare la disponibilità di questo prezioso nutriente per l’organismo.

Per preservare al massimo la vitamina C contenuta nei peperoni, l’ideale sarebbe consumarli crudi; tuttavia, per migliorare la digeribilità dell’ortaggio e la disponibilità dei carotenoidi, si consiglia una sobria cottura al vapore o in padella a fiamma non troppo viva.

Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/alimentazione/peperoni.

Salva

Salva