Gnocchi di zucca al profumo di mare con crema al latte di cocco

Gnocchi di zucca al profumo di mare con crema al latte di cocco

Amerigo Morgia

Gnocchi di zucca al profumo di mare con crema al latte di cocco

Ingredienti per gli gnocchi:

  • 400 g di polpa di zucca
  • 200 g di patate
  • 150 g circa di farina (aggiungete al bisogno)
  • 1 uovo
  • Noce moscata q. b.
  • Sale (un pizzico)

Ingredienti per2 persone per il condimento

  • 190 g di gnocchi
  • 2 scampi grandi
  • 10 gamberoni
  • Vongole
  • Cozze
  • 250 ml circa di latte di cocco
  • 2 dita di cognac
  • 1 scalogno
  • Olio
  • Sale

Preparazione

Ho lavato e tagliato la zucca a pezzi, messi in una teglia rivestita con carta forno ed infornata per circa 40 minuti, regolatevi per la cottura fin quando non diventa morbida. Una volta cotta l’ho frullata in un mixer ottenendone una purea.

Ho lessato nel frattempo le patate, dopo cotte le ho sbucciate e schiacciate con l’apposito attrezzo. Pronti gli ingredienti ho realizzato l’impasto, ho formato dei cilindri di circa 15 cm e li ho tagliati a tocchetti di circa 2 cm.

Ho lasciato gli gnocchi a riposare ed ho pulito i gamberoni eliminando l’intestino sul dorso e li ho tagliati a pezzi, lasciandone qualcuno intero per decorare il piatto.

Nel frattempo ho pulito e sciacquato bene le cozze e le vongole, le ho messe in un tegame con il coperchio e le ho tenute sul fornello fin quando i mitili non si sono aperti.

Ho filtrato la loro acqua di cottura e li ho sgusciati.

Ho poi tritato lo scalogno e l’ho messo a soffriggere con un filo d’olio, appena dorato ho aggiunto i gamberoni, li ho fatti cuocere qualche minuto ed ho sfumato con il cognac, dopo aver fatto evaporare l’alcool ho aggiunto le cozze, le vongole sgusciate e il latte di cocco, ho aggiustato di sale e lasciato cuocere fino a far ridurre ed addensare il latte di cocco.

Ho cotto gli gnocchi, li ho alzati dalla pentola con la schiumarola dopo qualche minuto che sono venuti a galla e li ho versati nella padella con il condimento facendoli saltare qualche minuto e lasciarli insaporire.

Ho impiattato usando un coppapasta e decorando con i gamberoni. Ho completato con una leggera spolverata di pepe.

Buon appetito!

Tutte le ricette dei membri di Amici in cucina catalogate per tipologia li trovate nei blog:

https://blog.giallozafferano.it/amicincucina/

http://blog.giallozafferano.it/idolcidiamiciincucina

Se la ricetta è stata di tuo gradimento metti mi piace sulla Pagina Facebook del Blog

Torna alla HOME PAGE

 

Approfondimenti

Il latte di cocco è ottenuto per spremitura della sua polpa grattugiata. Per prepararlo in casa si procede dunque in più step, di seguito riassunti:

  1. Rimozione dell’acqua di cocco attraverso foratura della noce
  2. Rottura della noce di cocco con martello
  3. Stacco della polpa dalla scorza dura e legnosa
  4. Lavaggio della polpa ed eventuale rimozione dell’endocarpo (parte liscia e marrone, comunque commestibile, che avvolge la polpa bianca)
  5. Raschiamento della polpa mediante grattugia
  6. Estrazione del latte dalla polpa di cocco: la polpa grattugiata viene frullata con acqua molto calda (ma non bollente). Le proporzioni da rispettare per preparare il latte di cocco sono: 1 parte di cocco grattugiato e 2 parti di acqua calda. Il tutto viene lasciato in macera per una decina di minuti per permettere all’acqua di estrarre i nutrienti. La miscela viene poi filtrata attraverso un canovaccio pulito, a sua volta collocato sopra ad uno scolapasta ed una ciotola. Il liquido che sgocciola dal canovaccio va poi raccolto e lasciato raffreddare in bottiglie di plastica od in vetro. Il latte di cocco fatto in casa va conservato in frigorifero e consumato in pochi giorni.

Una volta refrigerato, il latte di cocco va incontro ad una naturale separazione di fase: la “panna” di cocco (ovvero la parte grassa) tende a salire, mentre la parte acquosa rimane sul fondo del contenitore. A tal proposito, il latte di cocco dev’essere shakerato prima del consumo.
È difficile stabilire l’esatta quantità di grassi presente nel latte di cocco fatto in casa: i grassi possono infatti variare in base alla quantità di acqua (solvente) che si utilizza per estrarre le sostanze nutritive. In genere, si stima che la quantità di grassi presente nel latte di cocco autoprodotto sia variabile tra il 17 ed il 24%

Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/latte-di-cocco.html#4

Precedente Fettuccine alla "finta" Bolognese con funghi e zucchine fritte Successivo Burrata Burgers