Struffoli di Carnevale

Il martedì grasso si avvicina e dobbiamo festeggiare a dovere! Dopo avervi consigliato le nostre frappe o chiacchiere (https://blog.giallozafferano.it/amicheinagrodolce/chiacchiere-di-carnevale/ ), oggi tocca a struffoli e castagnole! In realtà per noi Amiche in Agrodolce si chiamano cecamarini, e a noi piacciono aromatizzati. Per seguire la tradizione, poi, serviteli su foglie di limone!

dolci di carnevale

Struffoli di Carnevale

 

           INGREDIENTI

  • 3 uovaDSC03594
  • 450 gr. di farina
  • 2 cucchiai colmi di zucchero + 50 gr.
  • 1/2 bustina di lievito
  • 100 ml. di olio di semi + olio per friggere
  • 100 ml. di latte
  • 200 gr. di miele millefiori
  • 1 limone non trattato
  • 1 arancio (preferibilemente non trattato)
  • 1/2 bicchiere di alchermes o rum

 

Sbattere le uova con lo zucchero in una ciotola, aggiungere l’olio e il latte e mescolare.

DSC03595 DSC03596

 Grattare la buccia di mezzo limone e setacciare la farina ed il lievito. Impastare nella ciotola finchè non si ottenga una massa compatta e finire di impastare su un piano di lavoro.

 DSC03599DSC03603

 Lavorare in striscie di un centimetro di diametro massimo (in cottura crescono) e tagliare secondo la dimensione preferita. Per le castagnole, formare palline più grandi, almeno il doppio.

 DSC03604DSC03605

 Scaldare bene 500 ml. di olio di semi e friggere, finchè non siano dorati.

DSC03606DSC03607

Per gli struffoli, mettere a scaldare in una padellina 200 ml. di miele millefiori e insaporirlo con il succo di mezzo arancio spremuto, una volta caldo versarvi le cicchette fritte e far rapprendere il succo, ripassarli fino a quando non avranno assorbito bene il tutto.

DSC03611 DSC03612

Per le castagnole invece, riempire una ciotolina con 50 gr. di zucchero semolato e insaporirlo con della cannella (a piacere), passarle prima nell’alchermes (o rum o maraschino o caffè) e nella miscela di zucchero e spezie.

DSC03614 DSC03615

I vostri dolci di Carnevale sono pronti!

dolci di Carnevale

Precedente Tortine Camille Successivo Menù di San Valentino 2015

Lascia un commento