Crea sito

TORTA GRATINATA

Torta gratinata un dolce perfetto da preparare con torte avanzate, pandori, panettoni, colombe, insomma tutto quello che avanza in casa, magari un po’ secchignetto e non più possibile da mangiare così lo potete fare gratinato all’arancia. E’ un dolce davvero facilissimo da preparare, goloso, profumatissimo e perfetto da gustare caldo o tiepido e con le arance e gli amaretti, perfetti per completare questo piatto fantastico che non sembrerà nemmeno più un piatto di riciclo. Anzi a dirvela tutta così è nato ma alla fine lo preparo spessissimo apposta anche utilizzando torta o pandoro fresco. A voi piace l’idea di questi accostamenti? Volete provare subito un dolce un po’ insolito ma facilissimo? Forza allora, iniziamo subito a prepararlo, non vedo l’ora di spiegarvi come è fatto questo dolce di torta gratinata e come ho deciso di arricchirlo ovviamente con le mie saporite e dolcissime arance Aranciando, e come ti sbagli! Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI)
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

TORTA GRATINATA
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 35 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 4 o 5 fette torta avanzata o pandoro o panettone o colomba (vedi sotto)
  • 100 g Amaretti
  • 50 g Zucchero di canna
  • 25 g Burro
  • 200 g crema di arancia (vedi sotto)

per la crema:

  • 1 arancia (biologica)
  • 110 g Zucchero
  • 2 Uova
  • 20 g Burro

per la torta se non la avete:

  • 300 g Farina 00
  • 250 g Ricotta
  • 160 g Zucchero
  • 2 Arance
  • 2 Uova
  • 50 g Burro
  • 1 bustina Lievito in polvere per dolci

Preparazione

  1. PER LA BASE

    Potete utilizzare torta avanzata di qualsiasi tipo oppure pandoro o panettone o colomba ma se non avete nulla di questo potete fare la torta che ho fatto io con questa velocissima ricetta:

    Mettete in una ciotola la ricotta, il burro a temperatura ambiente, lo zucchero, il succo e la scorza di due arance e due uova e mescolate insieme.

    Unite la farina setacciata e il lievito in polvere per dolci e sbattete con le fruste elettriche per qualche minuto.

    Mettete la torta in uno stampo da 20/22 cm e livellare la superficie poi cuocere in forno preriscaldato ventilato a 165° per 45 minuti.

  2. PER LA CREMA

    Grattugiate la scorza dell’arancia poi tagliatela a metà e spremetela ottenendo il succo.

    Mettete in un pentolino lo zucchero e il succo dell’arancia e mescolate con un cucchiaio.

    Unite le uova intere e sbattete con una forchetta.

    Mettete il pentolino sul fuoco molto molto basso e cuocete per circa 10 minuti.

    Unite il burro e incorporatelo al resto degli ingredienti.

    Continuate la cottura a fuoco bassissimo per circa 10 minuti facendo addensare bene la crema.

    COMPONETE IL DOLCE

    Tagliate la torta a fette di un centimetro circa (oppure il pandoro o il panettone o la colomba avanzati) e mettetelo sulla base di una pirofila da forno ben imburrata.

    Mettete la crema all’arancia sopra alle fette di torta coprendole totalmente.

    Sbriciolate con le mani e grossolanamente gli amaretti e metteteli sopra alla crema di arance.

    Cospargete la superficie con zucchero di canna e fiocchetti di burro.

    Cuocete la torta gratinata in forno preriscaldato ventilato a 200° per 10 minuti circa fino a che lo zucchero di canna si sarà caramellato.

    Sfornate la torta gratinata e servitela calda o tiepida.

  3. VARIANTI E CONSIGLI

    Potete anche utilizzare ZUCCHERO AROMATIZZATO ALL’ARANCIA.

    Potete fare lo stesso dolce anche con limone.
    Se vi è piaciuta questa ricetta forse vi potrebbero interessare anche la ricetta del CIAMBELLONE ALLO YOGURT o la TORTA PIU SOFFICE DEL MONDO o anche la CREMA PASTICCERA CLASSICA.

Conservazione

La torta gratinata si conserva in frigo per due o tre giorni.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Una risposta a “TORTA GRATINATA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.