Crea sito

BRULE ANALCOLICO

Brulè analcolico una bevanda facile da preparare, buonissima e perfetta soprattutto d’inverno. Il brulè analcolico potete farlo con l’estrattore o con la centrifuga ma anche con il frullatore se preferite. Il brulè analcolico è perfetto anche per i bambini che, quando vedono i genitori bere il vin brulè, vogliono partecipare anche loro. Mi ricordo bene quando ero bambina e i miei genitori in montagna bevevano il vin brulè la mia voglia di assaggiarlo, ora potete far bere ai vostri bimbi il brulè analcolico, è buonissimo e preparato con le mele Renette Melinda D.O.P della val di Non, ricchissime di vitamine e talmente dolci che se volete potete anche non mettere lo zucchero. Allora siete pronti a preparare insieme a me il brulè analcolico? Andiamo subito a vedere ingredienti e procedimento. Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI)
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

Sponsorizzato da Melinda

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4 persone

Ingredienti

  • 4Renette Melinda D.O.P della val di Non
  • 400 mlAcqua
  • 1arancia
  • 1limone
  • 4Cannella in stecche
  • 4Chiodi di garofano
  • 2 cucchiaiZucchero di canna

Preparazione

  1. Sbucciate le mele Renette, tagliatele in 4 parti e togliete il torsolo.

  2. Mettete le mele nell’estrattore oppure nella centrifuga (potete anche mettere le mele nel frullatore, in questo caso aggiungete mezza dose di acqua mentre frullate).

  3. Unite l’acqua e mescolate.

  4. Passate tutto il succo di mele in un tovagliolo pulito, bagnato e strizzato.

  5. Tagliate la scorza del limone e dell’arancia senza togliere la parte bianca che risulterebbe amara.

  6. Mettete in una pentola dai bordi alti lo zucchero, unite la cannella e i chiodi di garofano.

  7. Unite anche la scorza del limone e dell’arancia e versate il succo delle mele filtrato.

  8. Mettete la pentola sul fuoco e accendete.

  9. Quando il brulè sarà ben caldo spegnete, unite anche il succo di arancia e limone e mescolate.

  10. VARIANTI E CONSIGLI

    Potete variare la quantità di chiodi di garofano.

  11. Potete aggiungere anche anice stellato se lo trovate e vi piace.

    Potete servire il brulè analcolico anche freddo.

    Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero piacervi anche il VIN BRULE oppure l’EGGNOG o anche il SIDRO DI MELE FATTO IN CASA.

Conservazione

Il brule analcolico è buono appena fatto tuttavia potete conservarlo fino al giorno dopo in frigo.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.