Crea sito

linguine allo sgombro

Le linguine allo sgombro sono un primo piatto di pasta molto apprezzato della dieta mediterranea e non solo. E come ogni piatto a base di pesce, le linguine allo sgombro hanno il caratteristico profumo e il gusto delicato e alquanto deciso di tali preparazioni.

Lo sgombro, conosciuto anche come scombro, laccerto o maccarello è un tipico pesce azzurro diffuso nelle acque costiere del Mediterraneo, del mare del Nord e dell’Atlantico settentrionale. Attualmente, dovuto al suo alto valore nutritivo e alimentare e al suo grande traffico commerciale, lo sgombro rientra nella lista rossa delle specie minacciate della IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura).
linguine allo sgombro
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le linguine allo s sgombro

  • 350 glinguine
  • 320 gSgombro (filetti)
  • 3.5 lAcqua
  • 3 spicchiAglio
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • 350 mlPassata di pomodoro
  • 1 bicchiereVino bianco (250 ml)
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva (16 g)
  • q.b.Sale grosso

Strumenti

Per preparare il sugo allo sgombro

  • 1 Tagliere
  • 1 Coltello da chef
  • 1 Canovaccio
  • 1 Tegame antiaderente
  • 1 Coperchio
  • 1 Leccapentole

Per cuocere la pasta

  • 1 Pentola capiente
  • 1 Mestolo
  • 1 Scolapasta
  • 1 Mestolo forato

Preparazione delle linguine allo sgombro

Il sugo allo sgombro

  1. Per preparare il sugo allo sgombro, iniziate con la pulizia dell’aglio. Per conoscere il modo migliore di sfruttare questo bulbo meraviglioso e molto utile in cucina, leggete questo articolo sull’aglio, preparazione e utilizzo.

  2. A continuazione, tagliate i gambi del prezzemolo. I gambi possono essere utilizzati nella preparazione di una speziata e deliziosa salsa al curry con le mele.

  3. Staccate le foglioline del prezzemolo, lavatatele e asciugatele bene con il canovaccio; poi, sminuzzatele con l’aiuto del coltello affilato.

  4. Scaldate il tegame antiaderente. Poi, versateci l’olio extravergine di oliva. Metteteci l’aglio sbucciato e schiacciato e fatelo soffriggere per 2-3 minuti circa.

  5. A continuazione, unite lo sgombro sgocciolato e sminuzzato. Mescolate e lasciate cuocere dolcemente per 5 minuti. Aggiungete la passata di pomodoro, allungando con il vino bianco.

  6. Coprite il tegame con il coperchio e continuate la cottura a fuoco basso per 10 minuti. A questo punto, scoperchiate e cospargete con un po’ di prezzemolo tritato (lasciando una parte per guarnire il piatto finale).

La pasta

  1. Mentre il sugo allo sgombro cuoce, preparate la pasta che in questa ricetta sono le linguine, un formato che si sposa perfettamente con questo sugo.

  2. Versate l’acqua nella pentola e portate in ebollizione. Approfittate del bollore dell’acqua per versate il sale grosso e mettete subito le linguine senza romperle.

  3. Fate cuocere la pasta controllandola mentre si incurva e aiutandola ad entrare nell’acqua bollente con le mani. Poi, mescolate nella prima fase.

  4. Lasciate cuocere la pasta per il tempo riportato sulla confezione. Scolatela al dente, mantenendo 1 mestolo dell’acqua di cottura.

  5. Mettete le linguine nella padella con il sugo di sgombro, unite l’acqua di cottura della pasta e mescolate. Saltate le linguine per 1 minuto per insaporire.

Pasta allo sgombro

  1. linguine allo sgombro

    Trasferite le linguine allo sgombro nei piatti individuali e portate in tavola, cospargendo con un po’ di prezzemolo fresco tritato e un filo di olio extravergine d’oliva a crudo.

  2. In questa ricetta, questo delizioso sugo allo sgombro e pomodoro condisce un formato di pasta lunga come lo sono le linguine ma voi potete utilizzare il formato di pasta che più vi piace!

Note

Che fortuna! Mio cognato Adolfo, appassionato di pesca, ha pescato gli sgombri alla secca di Terracina e mi ha illustrato quanto segue: Allora, lo sgombro si pulisce, gli si taglia la testa volendo, e poi lo si fa bollire per 2 ore in abbondante acqua evitando che il pesce resti scoperto; per ogni litro d’acqua si aggiungono 70 g di sale, due foglie d’alloro e 1/2 bicchiere d’aceto. Quando lo sgombro si raffredda, lo si sfiletta togliendo spine e pelle per quanto possibile e si dispone nei vasetti in cui avremo preventivamente versato un mestolo dell’acqua di cottura. A vasetto pieno, si aggiunge dell’acqua di cottura fino a coprire lo sgombro e ci si mette il coperchio. I vasetti si sterilizzano per 20 minuti e si collocano in un luogo al buio al meno per 2 mesi prima di consumarli.

Trovate Fusione su Facebook e Instagram

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.