filetto di maiale all’aceto balsamico

Il filetto di maiale all’aceto balsamico è un secondo piatto di carne tradizionalmente emiliano. Lasciatevi trasportare dal gusto unico che conferisce l’utilizzo di uno dei tesori di questa meravigliosa terra.

L’aceto balsamico è un termine utilizzato per denominare alcuni condimenti e aceti agrodolci prodotti nelle provincie di Modena e Reggio Emilia. Sono due le tipologie:

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena (ABTM) e Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia (ABTRE)

  • Prodotto a Denominazione d’Origine Protetta DOP, nobile condimento con caratteristiche uniche: colore, densità, profumo e sapore d’eccellenza.
  • Proveniente dalla cottura del mosto d’uva senza l’aggiunga di altre sostanze, ogni goccia viene invecchiata per almeno 12 anni, creando un legame indissolubile con il territorio e le generazioni precedenti.
  • La sua capacità di limitare l’utilizzo di olio, burro e sale lo converte nel condimento supremo.

Aceto Balsamico di Modena IGP

  • Prodotto a livello industriale, richiede un invecchiamento minimo di due mesi e almeno di 3 anni per accedere alla dicitura invecchiato, prevede un concentrato di mosto, aceto di vino e caramello.
  • Attualmente, esistono in commercio i cosiddetti condimenti balsamici con caratteristiche diverse di produzione, qualità e prezzo ma che non presentano gli standard ufficiali per rientrare nelle tipologie certificate autorizzate dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentare e Forestali.
filetto di maiale all'aceto balsamico
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Filetto di maiale (600-650 g ) 1
  • Aceto balsamico 50 ml
  • Brodo di carne 500 ml
  • Olio extravergine d’oliva 1 filo
  • Farina q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Lavate il filetto di maiale e asciugatelo tamponandolo con carta assorbente. Sul tagliere pulito e fermo e con l’aiuto di un grosso coltello molto affilato, tagliate il filetto di maiale a fette grosse alte 2-3 cm. Infarinate bene ogni fetta senza trascurare i lati.

  2. Scaldate un tegame antiaderente, versate 1 filo di olio extra vergine di oliva e fate rosolare la carne a fuoco vivace per 2-3 minuti da entrambi i lati.

  3. Abbassate la fiamma, versate metà del brodo di carne e l’aceto balsamico. Mescolate, coprite il tegame con il coperchio e lasciate cuocere a fuoco basso per 15-20 minuti circa.

  4. L’aceto Balsamico Tradizionale va usato preferibilmente a crudo e in piccole dosi, ragione per la quale ho utilizzato l’aceto balsamico di Modena IGP (e Reggio Emilia, antichi domini estensi), ovviamente richiede un maggior quantitativo di prodotto ma certamente non delude affatto!

  5. A cottura ultimata, togliete il tegame dal fuoco, scoperchiate e prelevate la carne dal tegame scolandola e tenendola al coperto da parte.

  6. Aggiungete il restante brodo nel tegame e la farina a pioggia, mescolando rapidamente per evitare chi si formino dei grumi.

  7. Riportate il tegame sul fuoco e fate restringere la salsa finché non raggiungerà la giusta densità. Sistematevi la carne e lasciate insaporite per qualche minuto.

  8. Servite in tavola il filetto di maiale all’aceto balsamico accompagnando con insalata o verdura di stagione.

Note

Seguite Fusione su Facebook  Pinterest e Instagram

Precedente scaloppine ai funghi porcini secchi Successivo spaghetti con funghi finferli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.