Crea sito

antipasto di gamberi e legumi

Freddo, tiepido o caldo, questo antipasto di gamberi e legumi aromatizzato con il sapore deciso e pungente del rosmarino e la fragrante dolcezza del cipollotto rosso di Tropea, è un piatto leggero e molto invitante che stuzzicherà l’appetito in attesa di un pranzo o di una cena a base di pesce.

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’antipasto di gamberi e legumi

  • 350 gmazzancolle (o gamberetti sgusciati)
  • 150 gceci (cotti a avapore)
  • 150 gfagioli cannellini (cotti a vapore)
  • 150 gfagioli borlotti (cotti a vapore)
  • 2 spicchiaglio
  • 1cipollotto rosso (di Tropea)
  • 4 cucchiaiolio extravergine d’oliva (32 g)
  • q.b.sale grosso
  • q.b.pepe bianco in grani
  • 1 ramettorosmarino

Strumenti

  • 1 Tagliere
  • 1 Coltello
  • 1 Colino / Scolapasta
  • 1 Padella
  • 1 Insalatiera
  • 2 Cucchiai
  • 1 Pellicola per alimenti
  • 4 Bicchieri

Come fare l’antipasto di gamberi e legumi

Come pulite i gamberi

  1. Per iniziare, pulite bene le code di mazzancolle. Eliminate il carapace o guscio dei gamberi, Prendete un gambero alla volta tra le dita e prelevate il carapace diviso in anelli, tenendo fermo il gambero con le dita della mano destra mentre con l’altra esercitate un movimento rotatorio in senso orario dal basso dell’addome verso l’altro lato, (o viceversa, se invece si è mancino).

  2. Una volta eliminato l’ultimo anello, esercitate sul gambero una leggera pressione con la mano che sostiene la coda o pinna caudale spingendo delicatamente in avanti mentre tenete il gambero fermo con l’altra mano. La coda dovrebbe staccarsi facilmente in questo modo tirandola leggermente.

  3. Con l’aiuto di un coltellino a lama curva e con molta cura per non rovinare la polpa, incidete nel senso della lunghezza la parte superiore del torace per estrarre l’intestino presente. Fate altrettanto con la parte bassa per rimuovere i gangli nervosi che si estendono attraverso il ventre dell’animale.

  4. Infine, mettete i gamberi nel colino e risciacquateli delicatamente sotto l’acqua corrente fredda del rubinetto. Tenete le code di mazzancolle da parte fino al loro utilizzo.

Come cuocere i gamberi

  1. Per iniziare, fate scaldare la padella antiaderente sul fornello e nel frattempo, pulite gli spicchi d’aglio sul tagliere.

  2. Schiacciate leggermente gli spicchi d’aglio con la lama di un grosso coltello, sbucciateli, divideteli a metà ed eliminate la parte centrale verde o anima.

  3. Versate 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva nella padella già calda, unite gli spicchi d’aglio e fateli rosolare per 1-2 minuti a fuoco moderato.

  4. Poi, aggiungete i gamberi già puliti e mescolateli facendoli saltare in padella per 2-3 minuti circa finché non diventano di colore rosa.

Come preparare i legumi e i cipollotti

  1. I legumi cotti a vapore che si trovano in scatola hanno un gran vantaggio in cucina, sono già pronti per essere usati freddi e non contengono salamoie o liquidi di conservazione che dovrebbero essere eliminati risciacquando i legumi prima di utilizzarli.

  2. Aprite le confezioni e versate i legumi nella padella insieme ai gamberi. Aggiungete il rametto di rosmarino e continuate la cottura dei gamberi mentre i legumi si insaporiscono per altri 3-4. Condite con il sale e il pepe macinati al momento.

  3. Nel frattempo, mondate il cipollotto rosso di Tropea. Eliminate la buccia e la parte esterna più dura. Tagliate il cipollotto a fette o rondelle molto sottili con il coltello molto affilato. Tenete le rondelle di cipollotto da parte.

Come servire l’antipasto di gamberi e legumi

  1. Dopo aver spento il fuoco, trasferite i gamberi con i legumi in una grossa boule o insalatiera. Aggiungete il cipollotto fresco e cospargete con un filo di olio extravergine di oliva.

  2. Mescolate delicatamente con un paio di cucchiai. Sigillate la boule con la pellicola trasparente e lasciate a riposo per qualche minuto per amalgamare i sapori. Mettete l’antipasto di gamberi e legumi nel frigorifero fino al momento di servire.

  3. antipasto di gamberi e legumi

    Se preferite mangiare l’antipasto tiepido, togliete la pellicola trasparente dopo il riposo, eliminate gli spicchi d’aglio e il rametto di rosmarino, distribuite l’antipasto di gamberi e legumi nei bicchieri o nelle ciotole scelte per la presentazione e portate subito in tavola. Guarnite con qualche foglia fresca di rosmarino.

Altre ricette

Voglia di altri antipasti di mare? La ricetta dei gamberi in salsa di melone vi darà qualche spunto per preparare un delizioso e raffinato antipasto di mare.

antipasto di gamberi in salsa di melone

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.