Crea sito
Albe

Olive all’Ascolana: la ricetta originale

Le olive all’ascolana sono un piatto tipico marchigiano, originario della città di Ascoli Piceno, oggi diffuse in tutto il territorio italiano, come anche al di fuori dei confini nazionali. Vengono generalmente servite assieme ad altri prodotti fritticome antipasto, anche se tradizionalmente vengono considerate un secondo piatto, essendo una delle componenti principali della locale frittura mista.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 golive verdi in salamoia
  • 400 gcarne macinata di manzo
  • 150 gcarne macinata di maiale
  • 50 gcarne macinata di pollo
  • 2uova medie
  • q.b.cipolla
  • q.b.carota
  • q.b.sedano
  • q.b.vino bianco secco
  • q.b.sale
  • q.b.chiodi di garofano
  • q.b.scorza di limone
  • q.b.pepe nero
  • q.b.pangrattato
  • q.b.farina 00
  • q.b.noce moscata
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • 1 Padella per friggere
  • 1 Coltello sbucciatore curvo
  • 1 Padella – antiaderente

Preparazione

  1. Per preparare le olive ascolane secondo la ricetta originale marchigiana, iniziate denocciolando le olive con un coltello da cucina: fate un taglio a spirale iniziando dal picciolo.

    Mette le spirali di polpa così ottenute in una bacinella con acqua freddaleggermente salata per alcune ore.

  2. Fate rosolare le carni insieme alle verdure e quando sono dorate, aggiungete un po’ di vino bianco secco e sale.

    Fate cuocere ancora 20′, poi togliete dal fuoco, passate al tritacarne e aromatizzate con noce moscata.  

    Unite le uova e il formaggio facendo in modo che l’impasto resti morbido.

    Formate una pallina con un pizzico di questo impasto e riavvolgete su di essa la spirale che avete lasciato riposare in acqua.

  3. Passate nella farina e poi nell’uovo precedentemente sbattuto e leggermente salato, infine nel pane grattugiato.

    Le olive ascolane dovranno avere una forma leggermente ovale ed essere poco più grandi di com’erano in origine.

    Friggetene poche alla volta per non abbassare la temperatura dell’olio.

    Usate abbondante olio extravergine di oliva e muovete le olive di tanto in tanto.

    Quando le olive ascolane avranno un bel colore dorato sgocciolatele su carta paglia o assorbente.

Le olive ascolane preparate secondo la ricetta originale marchigiana sono pronte per essere gustate.

Non mi resta che augurarvi buon appetito!
#strabuono

VISITA IL MIO PROFILO INSTAGRAM!
5,0 / 5
Grazie per aver votato!