Purciddhruzzi

A metà dicembre si avverte sempre più intensamente l’aria di Natale, si cominciano a fare vari preparativi: dalla ricerca del dono giusto al dare un toccò di novità al presepe e all’albero. Ma una voce è fissa nel menù delle feste, un dolce che unisce tutte le famiglie salentine: i “purciddhruzzi”.
Un dolce che profuma la casa di semplicità, riempiendo il cuore di gioia e dolci ricordi d’infanzia.
Questo dolce ha una particolarità non si taglia per servirlo, ma si mette al centro del tavolo ed ognuno si serve staccando questi piccoli gnocchetti, cercando di vincere la forza coesiva del miele.

  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgfarina 00
  • 20 glievito di birra fresco
  • 200 golio extravergine d’oliva
  • 1arancia
  • 100 gvino bianco
  • 1 bustinavanillina
  • 1 pizzicocannella in polvere
  • 1 pizzicosale
  • 2 cucchiaizucchero
  • 100 gpinoli
  • confettini colorati
  • 1/2 kgmiele

Preparazione

  1. Iniziare col profumare l’olio con la buccia dell’arancia, basta farla soffriggere un po’ perché l’olio è un gran catturatore di aromi, eliminare la buccia e far raffreddare.

    Sulla spianatoia mettere la farina a fontana, versare al centro: il lievito sciolto in acqua tiepida, l’olio profumato all’arancia, ed iniziare ad impastare aggiungendo man mano il succo dell’arancia, il vino, lo zucchero, la vanillina, la cannella ed il sale.

    Una volta ottenuto un impasto sodo, far riposare massimo una mezz’oretta.

    Creare dei rotolini dello spessore di circa un cm e poi tagliare in piccoli tocchetti, passare sul retro della grattugia come se fossero dei minuscoli gnocchi. (si può anche evitare il passaggio grattugia e lasciarli semplici tocchetti).

    Metterli un po’ per volta in olio caldo e farli dorare (attenzione alla temperatura dell’olio perché prendono colore velocemente).

    Scolarli e metterli in un piatto largo per farli raffreddare.

    In una pentola mettiamo a riscaldare il miele ed appena inizia a fare le bollicine e risulta più liquido versare i purciddhruzzi e procedere con la mielatura, mescolare delicatamente finché non risulteranno ben amalgamati dal miele.

    Sistemare in dei piatti da portata, decorare con gli zuccherini colorati ed i pinoli, ultimare col miele rimasto dalla mielatura.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.