Crocchette di riso filanti

crocchette di riso filanti
crocchette di riso filanti

crocchette di riso filanti

Crocchette di riso filanti

L’idea delle CROCCHETTE DI RISO FILANTI è nata dopo il successo del riso al telefono con salsiccia. Sono croccantissime esternamente ma cremose e filanti all’interno. Gustose ed irresistibili.Vediamo come realizzarle!

Insomma sono un’ottima idea riciclo del riso avanzato.

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di Facebook!Basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e per chiedermi qualunque chiarimento!!!!

INGREDIENTI :

  • 200 gr riso
  • 100 di mozzarella o provola anche affumicata
  • 600-700 ml salsa di pomodoro
  • q.b. olio extravergine d’oliva
  • vino bianco q.b.
  • acqua bollente q.b.
  • mezza cipolla tritata
  • sale
  • parmigiano grattugiato

Per la panatura e ripieno:

2 uova

pane grattugiato q.b.

strisce di mozzarella q.b.

Innanzitutto facciamo soffriggere un pò di cipolla tritata in una pentola con un filo d’olio extravergine di oliva, poi aggiungiamo la salsa di pomodoro e lasciamo cuocere per 15-20 minuti.

In una pentola dai bordi alti mettiamo due cucchiai di olio e il resto della cipolla tritata.

Lasciamo soffriggere e poi aggiungiamo il risotto. Successivamente aggiungiamo del vino bianco, lasciamo sfumare.

Versiamo la salsa di pomodoro lasciando cuocere per qualche minuto.

Un poco alla volta aggiungiamo l’acqua bollente e continuiamo la cottura fino a quando il riso non sarà al dente.

Appena sarà pronto aggiungiamo la mozzarella tritata ed abbondante parmigiano.

Lasciamo raffreddare poi prelevate un abbondante cucchiaio di riso al centro mettere una striscia di mozzarella e date la classica forma di crocché allungata.

Passate le crocchette di riso filante prima nell’uovo sbattuto con un pizzico di sale e poi nel pangrattato.

Se volete una panatura più spessa e croccante ripassate nell’uovo e poi nel pan grattato.

Mettete le crocchette almeno per un’ora in frigo altrimenti l’ideale sarebbe prepararle il giorno prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.