Gamberoni al sale ricetta furba facilissima

gamberoni al sale sono un secondo di pesce che si realizza velocemente, potete serviteli al naturale, con succo di limone, olio extravergine di oliva o accompagnateli con una fresca e gustosa maionese fatta in casa.

Questa procedura permette di formare un involucro che rilascerà il calore facendo cuocere i crostacei lentamente e non si seccheranno in cottura.

gamberoni al sale
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    20-25 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Prezzemolo (tritato) abbondante
  • Sale grosso 1 kg
  • Scorza di limone (grattugiata) 1
  • Gamberoni (freschi) 12

Preparazione

  1. gamberoni al sale

    Lavate i gamberoni sotto acqua corrente fredda, piegare un pochino la testa e con uno stecchino sfilare il filo nero. Asciugateli.

  2. Lavate il prezzemolo asciugatelo e tritatelo.

  3. In una ciotola mescolate il sale, il prezzemolo tritato e la scorza di un limone grattugiata.

  4. In una pirofila da forno mettete uno strato (circa 2 cm) di sale, adagiatevi sopra i gamberoni senza sovrapporli.

  5. Ricoprite con il restante sale, compattandolo con le mani. Cuocete in forno a 180°C per 20 minuti.

  6. Togliete dal forno, lasciate riposare qualche minuto, rompete la crosta di sale ed eliminate dai gamberoni tutto il sale. Sgusciate i gamberoni, eliminando il solo carapace lasciando la testa e la coda.

  7. Sistemare i gamberoni su di un piatto da portata e condirli con un filo di olio e succo di limone oppure con la maionese. Ottimi anche freddi

Seguimi sui social

Se ancora non lo avete fatto iscrivetevi al mio canale YouTube Il mondo di Adry per non perdervi le mie VIDEO RICETTE!

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di Facebook!Basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e per chiedermi qualunque chiarimento!!!!

Precedente Cornetti alle alici finger food sofficissimo Successivo Pollo croccante al limone da leccarsi dita e baffi

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.