Zeppole di San Giuseppe al forno perfette

Zeppole di San Giuseppe al forno perfette, con crema e confettura di amarene. Lo so che vanno preparate con le amarene sciroppate.. ma io le preferisco con la confettura! Ho provato tante ricette per fare la pasta bignè, qualcuna postata anche sul blog, ma questa, realizzata seguendo i consigli del sito Dissapore.com, è quella che mi ha dato più soddisfazione. Il bignè è cresciuto e ha mantenuto la forma, insomma un vero successo, le mie zeppole di San Giuseppe al forno perfette! I consigli e la ricetta della pasta bignè, che copio dal sito citato, sono questi: 1. La farina da utilizzare è quella da biscotteria, quindi povera di proteine. 2. Se l’impasto è troppo duro e vien via solo con la cazzuola, in cottura si romperà sul fondo e si deformerà. 3. Se l’impasto è troppo molle diventerà un tutt’uno con la teglia. 4. La cottura deve avvenire tra i 180° ed i 220° C’è anche un video del maestro Massari dove mostra la consistenza esatta dell’impasto.

  • DifficoltàMedio
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta bignè

  • 450 gFarina 00
  • 500 mlAcqua
  • 250 gBurro
  • 2 gSale
  • 10Uova

Per la crema

  • 500 mlLatte
  • 2Tuorli
  • 100 gFarina
  • 200 gZucchero
  • 1 bustinaVanillina (o semi di vaniglia)
  • q.b.Confettura di amarene

Preparazione

Per la pasta bignè

  1. Facciamo bollire l’acqua con il burro tagliato a cubetti ed il sale. Quando il burro si è completamente sciolto e le bolle affiorano in superficie, versiamo la farina precedentemente setacciata in un sol colpo. Giriamo vorticosamente con un mestolo di legno fino a formare una “palla” piuttosto soda e compatta, e faccio evaporare l’acqua per benino per 6-7 minuti. Trasferiamo l’impasto nella ciotola della planetaria e schiacciamo contro le pareti, per far fuoriuscire il vapore e abbassare la temperatura. Montiamo la “foglia”, aziono la macchina a velocità media e lasciamo andare un pochino per farlo raffreddare. Aggiungiamo un uovo alla volta. E’ importante unire il successivo solo quando il precedente è completamente assorbito, potrebbero occorrerne meno, verificare la consistenza dell’impasto come mostrato qui. Una volta ottenuto un composto liscio, lucido e soprattutto denso spegniamo. Preriscaldiamo il forno a 200° e con una sacca da pasticciere con il beccuccio a stella grande formiamo delle spirali su una teglia foderata con carta forno. Facciamo cuocere per 25-30 minuti, mettendo una pallina di carta stagnola e mettiamola tra lo sportello e la bocca del forno (consiglio di Massari). Sforniamo e facciamo raffreddare su una gratella

  2. Crema pasticcera con poche uova

    Per la preparazione della crema seguiamo la mia ricetta, presente anche blog, della crema pasticciera In una casseruola scaldiamo il latte con la scorza di limone grattugiata e i semi di vaniglia (o vanillina) Sbattiamo leggermente i tuorli uniamo lo zucchero e la farina setacciata. Aggiungiamo un pò di latte caldo e mescoliamo, uniamo il restante latte e portiamo sul fuoco. A fiamma bassa, continuando a mescolare, facciamo rassodare. A cottura ultimata trasferiamo l’impasto in una vasca con ghiaccio e facciamo subito raffreddare. Mettiamo una pellicola a contatto per non far formare la pellicina in superficie. Una volta raffreddata prendiamo una sac à poche con punta a stella chiusa e facciamo dei riccioli di crema su ogni zeppola. Decoriamo con mezzo cucchiaino di confettura di amarene, su ogni zeppola e una spolverata di zucchero a velo.

un consiglio

per le zeppole di San Giuseppe al forno perfette, seguendo sempre un consiglio del maestro Massari, prima di infornarle passate sulla superficie del bignè un foglio di carta assorbente bagnato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.