Crea sito

Sartù di riso alla napoletana ricetta passo passo

Sartù di riso alla napoletana ricetta passo passo per prepararlo senza errori.
Questo piatto è la pietanza più ricca e importante della Campania.
Inizialmente veniva preparato con il ragù rosso, oggi alcuni preferiscono il sartù bianco.
Questa ricetta è una via di mezzo, nel senso che è rosso ma condito con un ragù più leggero rispetto a quello classico alla napoletana.
Ogni famiglia ha la propria ricetta… questa è la mia e adesso vediamo come preparare il
Sartù di riso alla napoletana ricetta passo passo

Se cercate altre idee di piatti unici e ricchi vi consiglio il gateau di patate napoletano oppure la pizza rustica napoletana con ricotta e salame

Vieni a trovarmi anche sui social: Facebook  Pinterestgoogle+, twitter youtube e
instagram.

Ti aspetto e mi raccomando, se decidi di provare la ricetta, lasciami un commento o inviami la foto, la posterò sulla mia pagina Facebook e nelle mie storie di Instagram!

sartù di riso alla napoletana ricetta passo passo
DifficoltàDifficile
CostoEconomico
Tempo di preparazione2 Ore

Per il ragù

  • 600 g Vitello tritato
  • 750 Passata di pomodoro
  • 1 Cipolla
  • 1 Costa di Sedano
  • 1 Carota
  • 1 Bicchiere di vino bianco
  • 4 Cucchiai di olio
  • Sale
  • Olio extra vergine di oliva

Per il brodo vegetale

  • 1 Costa di sedano
  • 1 Carota
  • 1 Cipolla
  • Acqua
  • Pomodorini

Per le polpettine

  • 100 g Vitello tritato
  • 1 Uova
  • 1 Fetta pancarrè o mollica di pane
  • 1/2 cucchiaino prezzemolo tritato
  • Sale
  • Olio per friggere

Per il risotto

  • 750 g Riso Carnaroli o Arborio
  • 1 Bicchiere di vino bianco secco
  • 3 Uova
  • 80 g Parmigiano grattugiato
  • 50 g burro
  • Pepe

Per comporre il sartù

  • 2 Uova sode
  • 150 g Mozzarella a dadini o provola
  • 200 g Pisellini
  • Burro
  • Pangrattato
  • 80 g Parmigiano grattugiato

  • Prepariamo il brodo mettendo in una pentola l’acqua con le verdure pulite e lasciamo cuocere per almeno 45-50 minuti.

  • Per il ragù mettiamo in una pentola un filo di olio extra vergine di oliva e aggiungiamo il sedano, la carota e la cipolla tagliate a pezzettini piccoli. Uniamo la carne tritata e mescolando con un cucchiaio di legno facciamo rosolare. Spruzziamo il tutto con il vino e lasciamo evaporare. A questo punto aggiungiamo la passata di pomodoro con un pochino di acqua e lasciamo sobbollire per circa 1 ora, a tegame coperto, aggiungendo un pò di brodo se occorre.
    Alla fine il ragù deve risultare denso.

  • Prepariamo le polpettine bagnando il pane con l’acqua, stizziamolo e raccogliamolo in una ciotola, aggiungiamo la carne, il tuorlo, il prezzemolo e un pizzico di sale. Prendiamo un pò di composto alla volta e formiamo tante polpettine della dimensione di una nocciola, friggiamole in abbondante olio e asciughiamole su carta assorbente.

  • Prepariamo il risotto: in una casseruola lasciamo fondere metà burro, aggiungiamo il riso e bagniamolo con il brodo fino a coprirlo.Aggiungiamo brodo ogni volta che verrà assorbito completamente dal riso e cuociamo per circa 10-12 minuti. Togliamo la casseruola dal fuoco, facciamo intiepidire il riso, aggiungiamo 50 gr. di burro, il formaggio, le uova, pepe e alcune cucchiaiate di ragù; regoliamo di sale Teniamo da parte una piccola parte di risotto che ci servirà alla fine per coprire il sartù e disponiamo tutto il risotto sul fondo e intorno alle pareti dello stampo (26 cm di diametro),

  • Pigiamo con un cucchiaio in modo che aderisca bene lasciando un vuoto al centro.

    Riempiamo il vuoto con le uova sode sminuzzate la mozzarella a dadini i piselli cotti, le polpettine.

  • Terminiamo con il restante ragù e copriamo con risotto tenuto da parte livellandolo con una spatolina

  • Cospargiamo la superficie con il pangrattato e fiocchetti di burro, sigilliamo con carta forno e cuociamo a 200°C. per circa 1 ora. Quasi a fine cottura togliamo la carta per far dorare leggermente la superficie.

  • Ritiriamo il sartù dal forno e sformiamolo dopo 20 minuti sul piatto da portata. Se vi avanza il ragù potrete metterlo in una ciotolina da servire insieme al sartù.

Consigli

Per poter sformare più facilmente il sartù potrete sostituire il vecchio stampo d’alluminio a bordi alti con uno antiaderente a bordi più bassi. Oppure se ne può usare uno del tipo apribile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.