Torta semplice con more, nocciole e cioccolato bianco

Torta semplice more, nocciole e cioccolato bianco

La fine dell’estate è sempre triste, se si pensa che bisogna ritornare alla routine quotidiana, a scuola, o semplicemente bisogna rimettere la testa in maglie più pesanti. Io amo particolarmente questo periodo, perché arrivano frutta e verdura che adoro particolarmente. E’ il caso delle more, dolci piccoli e neri frutti che nascono come per magia da un groviglio di spine.

More: proprietà curative

Le more hanno diverse proprietà curative; ancora una volta uno studio sulle proprietà degli alimenti dimostra che la prevenzione dei tumori inizia dal nostro tipo di alimentazione. Uno studio condotto nell’Ohio e pubblicato sulla rivista “Cancer Prevention Research del Gennaio 2009, ha confermato l’attività antitumorale delle antocianine (i pigmenti che danno la colorazione ai frutti di bosco) e dei flavonoidi, quest’ultimi in grado di inibire la crescita delle cellule tumorali.
 
Oltre a questo importante aspetto le more hanno proprietà depurative, diuretiche, antireumatiche e dissetanti; non solo, aiutano anche a combattere le malattie cardiovascolari mantenendo pulite ed elastiche le arterie, poiché contribuiscono ad eliminare il colesterolo “cattivo” dal sangue.
 
In caso di problemi intestinali, è indicata l’assunzione di more o di altri frutti di bosco in quanto contenenti una buona percentuale di fibre.

Procurarsi un litro di grappa di buona qualità ed immergervi 200 grammi di more appena colte, un pezzettino di cannella e due spicchi di limone con buccia; esporre alla luce del sole per un paio di settimane, dopodiché riporre in un luogo buio per circa un mese. trascorso tale periodo filtrare accuratamente il tutto e conservare in un luogo fresco al riparo dalla luce per almeno due mesi prima di poterlo consumare.
 

Ingredienti per 8 persone:

  • 400 g di more
  • 150 g di farina
  • 170 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 1 bicchiere di latte
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 3 cucchiai di farina di nocciole
  • 150 g di cioccolato bianco
  • sale

Procedimento:

Nella planetaria o con l’aiuto di un frullino, amalgamare farina e lievito con lo zucchero. Aggiungere le uova e mescolare bene. Aggiungere a questo punto il burro a pezzetti e il latte ed un pizzico di sale. Continuare a miscelare bene, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Imburrare una teglia rotonda o rettangolare, infarinare e versare il composto livellando. Distribuire le more sul composto in modo uniforme e qualche pezzetto di cioccolato bianco. Spolverare con ulteriore zucchero sulla superficie e infornare in forno già caldo a 180° per 30 minuti.
La torta, contenendo la farina di nocciole, potrà risultare piuttosto “sbriciolosa”, ma vi assicuro che servita con una pallina di gelato alla crema dimostra tutto il suo carattere.

Ti interessano altre torte golose?

 

Il mio abbinamento

MOSCATO D’ASTI DOCG

Gli acini giallo oro del Moscato che, quando giungono a completa maturazione diventano di colore marroncino, donano all’Asti Spumante aromi di muschio, pesca e rosa. Ma a cosa è dovuto il successo di questo vino? Sicuramente, oltre ai suoi profumi tipici, anche alla sua dolcezza decisa ma per niente invadente. Poi al suo contenuto grado alcolico, che ne favorisce il consumo anche da parte di chi si avvicina per le prime volte al vino con le bollicine, senza mai incappare in malesseri. A questo si aggiunge un prezzo abbordabile e il fatto che è facile da trovare, anche nei piccoli centri.

Continua a leggere l’articolo Moscato d’Asti Docg: vino, brindisi e donne

Precedente Eco cookies Successivo Spaghetti al pesto di curry e pinoli su battuta di broccoli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.