Tiramisu quasi light al bicchiere

Tiramisu-quasi-light-al-bicchiere

Ecco la mia versione del tiramisu quasi light al bicchiere, pratica monoporzione da proporre agli amici. Ovvio sottolineare che non potrà mai essere paragonato a quello classico, ma se si è a dieta e si ha voglia di qualcosa di dolce, il tiramisù light può essere una valida alternativa.

Ingredienti:

  • 1 confezione di panna di soia (soyatoo, valsoia apposta da montare)
  • 2 vasetti di yogurt greco
  • 2 cucchiai di zucchero grezzo (o stevia, sciroppo d’agave, sciroppo d’acero)
  • caffè zuccherato con dolcificante (8 tazze circa)
  • savoiardi
  • cacao magro in polvere

Se voleste preparare i savoiardi ecco la ricetta:

  •  5 tuorli
  • 5 albumi
  • 125 g zucchero
  • 125 g farina 00
  • scorza di limone grattugiata
  • zucchero a velo

Procedimento:

Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi nella planetaria o con una frusta elettrica, aggiungendo un pizzico di sale. Dopo averli montati, aggiungete metà dello zucchero e montateli a neve ben ferma. Montate poi i tuorli con l’altra metà dello zucchero in un’altra terrina. Quando il composto sarà diventato chiaro e spumoso, aggiungete agli albumi montati con delicatezza, senza farli smontare, girando dal basso vero l’alto per aiutare il composto ad incorporare aria.
Aggiungete poi la scorza di limone grattugiata e poco alla volta la farina precedentemente setacciata. Lavorate bene il composto, sempre dal basso verso l’alto, fino a farlo diventare cremoso e uniforme. Su una teglia o placca da forno imburrata, formate delle strisce di composto (non troppo basse) cercando di riprodurre la classica forma del savoiardo, aiutandovi con un sac à poche. Cospargete con di un po’ di zucchero semolato subito, lasciateli riposare qualche minuto e poi di abbondante zucchero a velo. Infornate a 170° in forno ventilato e preriscaldato per circa 20 minuti fino a doratura dei biscotti. Una volta sfornati fateli raffreddare bene e poi lasciateli riposare alcune ore prima di servirli.

Montaggio:

In una planetaria bisogna montare la panna di soia, aggiungendo poi lo zucchero ( o stevia) e lo yogurt greco, formando così un bella crema densa e bianca.
Si comincia  a sistemare il primo cucchiaio di crema in tutti i bicchieri, s’inzuppano i savoiardi nel caffè, senza esagerare (altrimenti si disfano), si sistemano sopra la crema e si cosparge di cacao in polvere.
Si continua così fino a formare almeno 3 strati cosparsi alla fine di ulteriore cacao magro in polvere. Conservare il tiramisu quasi light al bicchiere in frigo fino al momento di servire.

 

 

Precedente Torta di fragole da favola Successivo Frutta anti cellulite: guida pratica

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.